Penalità Toprak, Yamaha: “Preoccupa il ritardo”. Denning attacca

I vertici Yamaha reagiscono alla penalità inflitta a Toprak Razgatlioglu. Andrea Dosoli rivela una certa preoccupazione per il ritardo nella comunicazione, mentre Paul Denning si scaglia contro Kawasaki su Twitter: "Non è così che si vince"

Penalità Toprak, Yamaha: “Preoccupa il ritardo”. Denning attacca

A Magny-Cours Toprak Razgatlioglu ha conquistato una splendida tripletta, al termine di un fine settimana praticamente perfetto in cui ha annichilito Jonathan Rea su una delle sue piste più forti. Il sogno del turco però è ben presto svanito perché dopo la cerimonia del podio di Gara 2 è arrivata la tegola: la Direzione Gara gli ha tolto la vittoria della Superpole Race per aver superato i limiti della pista.

La decisione di sottrarre la vittoria al leader del mondiale è arrivata a quattro ore dalla fine della Superpole Race, a seguito di un reclamo fatto da Kawasaki e accolto dalla Direzione Gara. Yamaha, convocata per visionare le immagini, ha riconosciuto che il proprio pilota ha oltrepassato i track limits, ma ciò che lascia sorpresi i vertici della Casa di Iwata è l’enorme ritardo con cui è arrivata la penalità.

“Ci dispiace per Toprak, meritava la tripletta – afferma Andrea Dosoli – dalle immagini risulta evidente che Toprak sia passato sul verde, ma quello che preoccupa è la tempistica. La cosa preoccupante è che abbiano fatto partire Toprak dalla pole position in Gara 2 invece che dalla seconda posizione, se avessero applicato il regolamento in maniera corretta. Non possiamo nemmeno fare appello, perché la notifica è arrivata alle 15:04, non può arrivare una comunicazione del genere con quattro ore di ritardo. Chiaramente anche Topral è dispiaciuto, ma ha commesso un errore e accetta la penalità, torna a casa consapevole di quanto ha mostrato in pista”.

È invece molto più duro Paul Denning, che su Twitter si scaglia contro Kawasaki. Il Team Principal Yamaha cita il tweet del canale ufficiale Superbike e commenta la penalità inflitta al proprio pilota rivolgendosi alla squadra avversaria, che ha fatto reclamo.

Il tweet di Denning recita: “Questa penalità è una conseguenza di un reclamo formale da parte di Kawasaki Racing Team, che immaginiamo sia avvenuto dopo uno studio forense delle immagini on board. Ogni infrazione è stata estremamente marginale e non è stata notata dalla Direzione Gara inizialmente. Complimenti per la vostra ‘vittoria’, ragazzi, davvero meritata...”.

Inoltre, in risposta a chi gli chiede se a parti invertite si fossero comportati diversamente, Denning twitta: “Sì. Assolutamente, sinceramente. Questo non è il modo di vincere, soprattutto perché Toprak di fatto è stato svantaggiato andando largo ed è stato superato da Jonathan Rea alla curva successiva. Toprak non avrebbe mai fatto reclamo su questa base. Andiamo avanti!”.

 
condivisioni
commenti
Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!

Articolo precedente

Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!

Prossimo Articolo

Razgatlioglu: “Mondiale serrato, avevo bisogno della vittoria”

Razgatlioglu: “Mondiale serrato, avevo bisogno della vittoria”
Carica commenti
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
12 o
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021