Ottimo debutto per la nuova gomma posteriore Pirelli a Phillip Island

La soluzione posteriore di sviluppo U0794 permette di migliorare di mezzo secondo al giro il tempo di gara dello scorso anno e dimostra una costanza di prestazioni tale da permettere a Davide Giugliano di realizzare il Best Lap all’ultimo giro.

È ripartito con una vittoria del Campione del Mondo in carica il Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike: l’alfiere del Kawasaki Racing TeamJonathan Rea, si è infatti aggiudicato Gara 1 di Superbike dopo essere partito alle spalle del compagno di squadra Tom Sykes, in pole position, e del ducatista Davide Giugliano (Aruba.it Racing – Ducati).

Pirelli metteva a disposizione dei piloti due soluzioni anteriori e tre posteriori, ma la protagonista indiscussa di questa giornata è stata sicuramente la nuova opzione posteriore di sviluppo in mescola media U0794 che ha permesso un ottimo miglioramento di mezzo secondo al giro rispetto al tempo di gara migliore dello scorso anno, un risultato senza dubbio importante a riprova dei grandi passi avanti fatti da Pirelli nello sviluppo di soluzioni sempre più efficaci su questo circuito.

A dimostrazione della costanza di prestazioni garantita dalla nuova soluzione posteriore, molti piloti hanno realizzato i loro giri più veloci nel finale di gara e lo stesso Davide Giugliano ha realizzato il Best Lap in 1’31.445 all’ultimo giro.

Sull’impegnativo circuito australiano di Phillip Island si è conclusa, come da nuovo programma 2016, la prima giornate di gare che ha visto lo svolgimento, sia per i piloti Superbike che per quelli Supersport, di una sessione di prove libere della durata di 15 minuti al mattino, seguita dalle due sessioni di Superpole per entrambe le classi e poi, alle 15 ore locali, Gara 1 di Superbike. Domani si svolgeranno le sessioni mattutine di warm up seguite alle ore 13.30 locali dalla gara Supersport e alle 15:00 da Gara 2 Superbike.

Le soluzioni Pirelli scelte dai piloti per Gara 1:

Gara 1 ha fatto segnare l’ottimo debutto per la nuova soluzione posteriore di sviluppo U0794 che, non essendo disponibile ai test di lunedì e martedì scorsi, i piloti hanno potuto provare per la prima volta in assoluto solo nel corso delle due sessioni di prove libere cronometrate che si sono svolte nella giornata di venerdì.

Nonostante il tempo limitato delle prove, la maggior parte dei piloti ha espresso fin da sùbito ottimi apprezzamenti per questa soluzione tanto che in Gara 1 sono stati ben 18 su 23 i piloti ad averla scelta. La caratteristica più apprezzata è stata senza dubbio la costanza di prestazioni garantita da questa nuova gomma che ha permesso al pilota Ducati Davide Giugliano di ottenere il giro veloce di gara proprio all’ultimo giro. I restanti piloti hanno optato per la soluzione di gara utilizzata nel 2015, ovvero la T1105

All’anteriore la soluzione di gara è stata la SC1 di sviluppo S1699, scelta da 16 piloti. Jonathan Rea, il suo compagno di squadra Tom Sykes, e Sylvain Guintoli sono stati tra i piloti che hanno scelto la SC2 di gamma.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Philip Island
Sub-evento Sabato
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Articolo di tipo Comunicati stampa