Melandri critico: "Aprilia sarebbe dovuta rimanere in Superbike"

Ricordi oscuri della MotoGP nel 2015: Marco Melandri spiega le ragioni del fallimento del progetto Aprilia e si interroga sulla strategia della Casa di Noale.

Melandri critico: "Aprilia sarebbe dovuta rimanere in Superbike"

Nel posto sbagliato al momento sbagliato: questa affermazione è più che mai vera per un pilota come Marco Melandri, che ha avuto sfortuna più volte nella sua carriera. Nel campionato mondiale Superbike, l'italiano ha vinto gare con Yamaha, BMW, Aprilia e Ducati. Ma il titolo mondiale non è mai arrivato.

Quando BMW si ritirò dal campionato mondiale Superbike alla fine del 2013, Melandri passò ad Aprilia. Il ravennate, parlando con Motorsport.com, ha ricordato quel periodo: "All'epoca fu molto difficile. Avevo firmato un contratto con Gigi Dall'Igna, ma lui si trasferì in Ducati poco tempo dopo e fu sostituito da Romano Albesiano, che non aveva esperienza”.

Marco Melandri

WSBK 2014: Nach einem schwierigen Ssaisonstart gewann Melandri mit der RSV4 sechs Rennen

Foto: Aprilia Racing

All'inizio Melandri non riusciva a trovare feeling con l'Aprilia RSV4: "Ho fornito alcune informazioni che hanno aiutato Aprilia. Ma lo scenario peggiore è quando un ingegnere deve chiedere consiglio a un pilota. Ho perso sei mesi. Quando le cose sono andate bene, sono dovuto passare alla MotoGP, anche se non capivo quale fosse il motivo”.

Nel 2015 infatti, Melandri avrebbe avuto la possibilità di laurearsi campione del mondo in Superbike, ma l’allora capo del team decise di portarlo in MotoGP contro la sua volontà. Però, con una Aprilia MotoGP inferiore non c'era nulla da ottenere in quell’anno: “Dopo alcune gare, sono rimasto a casa perché la moto era molto brutta. La gente non aveva esperienza. Non potevano spendere soldi. Non mi sono divertito”.

Marco Melandri

Bereits bei den Wintertests erkannte Melandri, dass die 2015er-Aprilia klar unterlegen ist

Foto: Aprilia Racing

Dopo il rapido ritorno nella classe regina del motomondiale con una RSV4 sintonizzata, Aprilia ha sviluppato una vera e propria MotoGP, ma negli ultimi anni non ha riscosso un grande successo: "Non capisco. Aprilia sarebbe dovuta rimanere nel campionato mondiale Superbike. Avrebbero dovuto lottare per i titoli in Superbike. Quella era la categoria perfetta per Aprilia, ma il proprietario dell'azienda non lo voleva".

Melandri è sorpreso anche della decisione del Gruppo Piaggio e quando gli viene chiesto se ci possa essere speranza per il progetto MotoGP di Aprilia risponde: "Non lo so. Ad essere sincero, non mi interessa neanche”.

Foto di Aprilia.

condivisioni
commenti
SBK 2020: ecco la griglia di partenza della prossima stagione

Articolo precedente

SBK 2020: ecco la griglia di partenza della prossima stagione

Prossimo Articolo

Problemi di sponsor per Pedercini, Savadori fuori dal mondiale?

Problemi di sponsor per Pedercini, Savadori fuori dal mondiale?
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021