Melandri correrà nella gara d'esordio della E-X Bike a Imola

Marco, grande appassionato di mountain bike, correrà nella serie elettrica sulla pista della MXGP preparata a Imola.

Melandri correrà nella gara d'esordio della E-X Bike a Imola
Carica lettore audio

Sono in via di completamento i lavori di allestimento della pista, all’interno dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, che il 17-18 agosto ospiterà l’MXGP d’Italia, quart’ultimo round del campionato Mondiale Motocross. Un tracciato che rispetto allo scorso anno si presenta con novità importanti, dalla partenza ai salti, dalla lunghezza alla visibilità, che renderanno ancora più spettacolare l’evento per i tanti appassionati presenti.

Se i riflettori sono puntati soprattutto sulle due classi principali, con lo sloveno Tim Gajser ad un soffio dalla conquista del suo secondo titolo iridato nella MXGP; e lo spagnolo Jorge Prado pronto a bissare il successo dello scorso anno nella MX2, non meno spettacolo e agonismo arriverà dalle altre due classi presenti nel programma del round di Imola, il Mondiale Motocross Femminile e il Campionato Europeo 2T.

Tra le donne sarà assente la sei volte e campionessa in carica Kiara Fontanesi, trionfatrice lo scorso
anno proprio a Imola, che a maggio aveva annunciato la maternità. A giocarsi il titolo sono dunque le sue rivali storiche, con una classifica molto corta che il round di Imola, penultimo del campionato,
potrebbe chiarire in maniera forse decisiva.

Ad oggi guida la neozelandese Courtney Duncan (Kawasaki) che, pur avendo vinto cinque delle sei
manche disputate, vanta solo 14 punti di vantaggio sulla olandese Nancy van De Ven (Yamaha),
l’unica ad impedire l’en-plein della Duncan. Ancora in gioco, la matematica glielo concede, la tedesca Larissa Papenmeier (Yamaha), staccata di 17 punti, e la belga Amandine Verstappen (Yamaha), a 39 punti dalla Duncan. Unica rappresentante italiana Francesca Nocera, al via in sella alla Suzuki.

Ancora più incerto il campionato dell’Europeo 2T, con una battaglia serratissima tra l’olandese Mike
Cras (KTM) e il britannico Brad Anderson (KTM). I due piloti hanno vinto sette delle dieci manche
disputate e sono staccati tra loro di appena due punti. Nel ruolo di terzo incomodo c’è un altro
britannico, Todd Kellett (Yamaha), staccato di ventuno punti, che naturalmente cercherà di sfruttare
eventuali passi falsi dei due avversari che lo precedono, anche se Cras e Anderson appaiono senza
dubbio i grandi favoriti.

C’è attesa anche per la neonata E-X Bike World Cup, che avrà il suo battesimo proprio ad Imola. Tra i partecipanti (è prevista un’unica gara il sabato, con classifiche separate uomini e donne), che si
sfideranno sulla pista di cross con le mountain-bike elettriche ci sarà anche Marco Melandri, grande appassionato della disciplina.

Il weekend in pista sarà preceduto da un imperdibile momento per gli appassionati. Venerdì 16 agosto, a partire circa dalle 15.30, piloti della MXGP e della MX2 saranno infatti ospiti della Villaggio della Salute, partner del round di Imola, per una sessione autografi.

condivisioni
commenti
Bautista comunica a Ducati che non accetta il rinnovo per il 2020
Articolo precedente

Bautista comunica a Ducati che non accetta il rinnovo per il 2020

Prossimo Articolo

Ufficiale! Laverty in BMW in SBK nel 2020

Ufficiale! Laverty in BMW in SBK nel 2020
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Most, teatro di scontro tra Redding e Razgatlioglu Prime

Le migliori gare del 2021: Most, teatro di scontro tra Redding e Razgatlioglu

A Most, Toprak Razgatlioglu e Scott Redding si sono scontrati nella lotta per la vittoria. Il pilota Yamaha ha avuto la meglio con un sorpasso deciso all’ultimo giro che il portacolori Ducati ha giudicato troppo aggressivo. Il duello è andato avanti con una breve polemica al termine di Gara 1, ma in un round che ha riaperto il mondiale le tensioni si sono alleggerite quasi subito.

WSBK
24 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore Prime

Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore

Quella di Michael Ruben Rinaldi è stata una stagione di alti e bassi, con una seconda metà decisamente complicata. Tuttavia il pilota romagnolo archivia il 2021 con la grande soddisfazione di aver conquistato una stratosferica doppietta a Misano, nel round di casa davanti al proprio pubblico. E battendo colui che sarebbe poi diventato campione del mondo, Toprak Razgatlioglu.

WSBK
10 gen 2022
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021