WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
SSP300 FP1 in
1 giorno

Magny-Cours, Libere 1: Rea parte forte, stupisce la MV di Camier

condivisioni
commenti
Magny-Cours, Libere 1: Rea parte forte, stupisce la MV di Camier
Di:
29 set 2017, 09:21

Il leader del Mondiale è subito il più veloce in Francia e precede il britannico, che paga meno di due decimi nonostante un problema nel finale. Segue il tandem tricolore Savadori-Melandri, mentre Sykes per ora è decimo.

Jonathan Rea sembra davvero deciso a chiudere la pratica del suo terzo titolo iridato in Superbike nella tappa di Magny-Cours e lo ha messo in chiaro fin dalla prima sessione di prove libere del round francese.

Il pilota della Kawasaki è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'38" in 1'37"849 e con la sua ZX-10RR ha messo tutti in fila, a partire dalla MV Agusta di un sorprendente Leon Camier, che si è arreso per appena 183 millesimi, nonostante nel finale sia anche incappato in un problema tecnico sulla sua F4.

In terza e quarta posizione c'è poi un tandem tutto tricolore, con Lorenzo Savadori che è riuscito a piazzare la sua Aprilia sul podio virtuale, pagando 386 millesimi sul leader iridato. 14 millesimi più indietro c'è invece la Ducati di Marco Melandri.

Il ravennate è quindi riuscito ad essere più rapido rispetto alla Panigale R gemella del compagno di squadra Chaz Davies, anche se per appena 43 millesimi. Seguono poi le due Yamaha, con Alex Lowes che è stato più veloce di Michael van der Mark, tornato in sella alla R1 dopo aver solo accarezzato il sogno di debuttare in MotoGP ad Aragon.

Il britannico sembra ancora far parte del gruppetto che lotta per la terza posizione, mentre l'olandese al momento risulta più staccato, a quasi otto sette decimi. Sotto il secondo di distacco dalla vetta troviamo poi anche la Ducati di Xavi Fores e la BMW di Jordi Torres.

A rendere ancora più semplice il compito a Rea, c'è un Tom Sykes che non sembra ancora in condizioni ottimali dopo l'intervento al mignolo della mano sinistra della scorsa settimana, conseguenza dell'incidente avvenuto a Portimao: la sua Kawasaki, infatti, al momento è in decima posizione, staccata di oltre un secondo.

Attardato anche Eugene Laverty, solamente 14esimo con la seconda Aprilia della Milwaukee. Il pilota irlandese però è anche incappato in una caduta senza particolari conseguenze fisiche alla curva 6 nei primi minuti della sessione.

Subito alle sue spalle c'è invece un quintetto tutto italiano, che si apre con la BMW di Raffaele De Rosa, tallonata da un Davide Giugliano tornato sulla Honda ufficiale dopo la prima apparizione al Lausitzring (anche stavolta la CBR incassa quasi 2"). Nel gruppetto poi ci sono anche la Kawasaki di Ayrton Badovini, la Yamaha di Alessandro Andreozzi e l'altra ZX-10RR di Riccardo Russo.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 united_kingdom Jonathan Rea Kawasaki 20 1'37.849     162.286
2 2 united_kingdom Leon Camier MV Agusta 23 1'38.032 0.183 0.183 161.983
3 32 italy Lorenzo Savadori Aprilia 23 1'38.235 0.386 0.203 161.649
4 33 italy Marco Melandri Ducati 21 1'38.249 0.400 0.014 161.626
5 7 united_kingdom Chaz Davies Ducati 23 1'38.292 0.443 0.043 161.555
6 22 united_kingdom Alex Lowes Yamaha 21 1'38.320 0.471 0.028 161.509
7 60 netherlands Michael van der Mark Yamaha 27 1'38.548 0.699 0.228 161.135
8 12 spain Javier Fores Ducati 22 1'38.663 0.814 0.115 160.947
9 81 spain Jordi Torres BMW 26 1'38.799 0.950 0.136 160.726
10 66 united_kingdom Tom Sykes Kawasaki 18 1'38.853 1.004 0.054 160.638
11 40 spain Roman Ramos Kawasaki 25 1'39.354 1.505 0.501 159.828
12 36 argentina Leandro Mercado Aprilia 24 1'39.573 1.724 0.219 159.476
13 13 australia Anthony West Kawasaki 24 1'39.770 1.921 0.197 159.162
14 50 united_kingdom Eugene Laverty Aprilia 18 1'39.792 1.943 0.022 159.126
15 35 italy Raffaele De Rosa BMW 21 1'39.819 1.970 0.027 159.083
16 34 italy Davide Giugliano Honda 19 1'39.845 1.996 0.026 159.042
17 86 italy Ayrton Badovini Kawasaki 22 1'40.350 2.501 0.505 158.242
18 121 italy Alessandro Andreozzi Yamaha 20 1'40.463 2.614 0.113 158.064
19 84 italy Riccardo Russo Yamaha 21 1'40.655 2.806 0.192 157.762
20 94 france Matthieu Lussiana BMW 19 1'41.081 3.232 0.426 157.097
21 45 Jake Gagne Honda 28 1'41.341 3.492 0.260 156.694
22 37 czech_republic Ondřej Ježek Kawasaki 11 1'41.672 3.823 0.331 156.184

 

Prossimo Articolo
Pirelli rinnova la partnership con la SBK per le stagioni 2019 e 2020

Articolo precedente

Pirelli rinnova la partnership con la SBK per le stagioni 2019 e 2020

Prossimo Articolo

Magny-Cours, Libere 2: Rea stacca tutti, Van der Mark davanti alle Ducati

Magny-Cours, Libere 2: Rea stacca tutti, Van der Mark davanti alle Ducati
Carica commenti