WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
1 giorno

Losail, Warm Up: Rea ancora davanti. Davies più vicino ma non basta

condivisioni
commenti
Losail, Warm Up: Rea ancora davanti. Davies più vicino ma non basta
Di:
4 nov 2017, 15:41

Un altro giro monstre del tre volte campione del mondo lo lancia verso la probabile doppietta. Il gallese della Ducati gira forte e proverà ad interrompere l’egemonia Kawasaki, Melandri in difficoltà.

Jonathan Rea lanciato sempre più verso il weekend perfetto. Il tre volte campione ha messo un’altra tacca nel suo score in Qatar facendo segnare ancora volta il miglior crono, questa volta nel warm-up che precede gara 2, ultimo appuntamento stagionale del Mondiale SBK. Johnny è stato nuovamente imperioso, e la sensazione è che abbia fatto davvero poca fatica a stampare un 1’57”554, che rappresenta il secondo crono più veloce di tutti i turni.

Quindi, come ormai ci si è stancato di ripetere, salvo eventi imponderabili il pilota della Kawasaki è destinato all’ennesima cavalcata solitaria, che lo porterebbe a centrare la 16esima vittoria in questo trionfale 2017 e a battere il record di punti che è in mano a Colin Edwards da quel lontano 2002.

Se il discorso vittoria sembra già chiuso, aspettiamoci fuoco fiamme nella battaglia per le restanti posizioni del podio. Sicuramente Chaz Davies, tonificato dal secondo posto di gara 1 dopo prove tormentate, è quello che sembra avere un po’ di margine sul resto della truppa, come dimostra l’ottimo 1’57”869, unico altro pilota oltre a Rea a scendere sotto il muro dell’1’58” . Il gallese si gioca con Sykes il secondo posto in campionato, ma con dieci punti di vantaggio e un Tom apparso spento anche nel warm-up (per lui 1’58”299) il compito sembrerebbe agevole.

Davies dovrà piuttosto guardarsi da Xavi Fores, che deve riscattare il ritiro di gara 1 per problemi di elettronica al cambio, che ha confermato in questa sessione di essere sempre competitivo, così come le Yamaha di Alex Lowes e Michael van der Mark, a terra entrambi in gara 2 di cui siamo curiosi di vedere l’effettiva efficacia sino a fine gara.

Preoccupante invece il warm up di Marco Melandri. Il ravennate ha fatto segnare solo un 1’59”152, dimostrando che i problemi di grip al posteriore non sono stati risolti. Marco è parso davvero in grandi difficoltà e anche il dritto mentre stava provando a spingere suona proprio come un serio campanello d’allarme.

Un po’ meno incisive sono apparse le Aprilia, con Lorenzo Savadori settimo tempo a quasi 1”5 da Rea, e Eugene Laverty, nono crono, più o meno sulla prestazione del compagno di squadra. In mezzo a loro Jordi Torres, che disputa la sua ultima gara con la BMW del team Althea. Una considerazione finale per Jake Gagne. Lo statunitense si sta comportando bene su una pista dove non aveva mai girato e nel warm-up si è confermato con l’11esimo crono a pochi centesimi da Melandri. Il ragazzo sta crescendo, in casa Honda se Bradl non si accorderà potrebbero aver trovato una buona soluzione.

Cla#RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/h
1 1 united_kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 164 1'57.554     164.758
2 7 united_kingdom Chaz Davies  Ducati 164 1'57.869 0.315 0.315 164.318
3 22 united_kingdom Alex Lowes  Yamaha 163 1'58.158 0.604 0.289 163.916
4 12 spain Javier Fores  Ducati 163 1'58.220 0.666 0.062 163.830
5 66 united_kingdom Tom Sykes  Kawasaki 163 1'58.299 0.745 0.079 163.720
6 60 netherlands Michael van der Mark  Yamaha 163 1'58.530 0.976 0.231 163.401
7 32 italy Lorenzo Savadori  Aprilia 162 1'58.977 1.423 0.447 162.787
8 81 spain Jordi Torres  BMW 162 1'58.977 1.423 0.000 162.787
9 50 united_kingdom Eugene Laverty  Aprilia 162 1'59.007 1.453 0.030 162.746
10 33 italy Marco Melandri  Ducati 162 1'59.152 1.598 0.145 162.548
11 45 Jake Gagne  Honda 162 1'59.222 1.668 0.070 162.453
12 2 united_kingdom Leon Camier  MV Agusta 162 1'59.223 1.669 0.001 162.451
13 35 italy Raffaele De Rosa  BMW 162 1'59.337 1.783 0.114 162.296
14 40 spain Roman Ramos  Kawasaki 161 1'59.665 2.111 0.328 161.851
15 121 italy Alessandro Andreozzi  Yamaha 161 1'59.999 2.445 0.334 161.401
16 11 france Jérémy Guarnoni  Kawasaki 161 2'00.113 2.559 0.114 161.248
17 05 france Sylvain Guintoli  Kawasaki 161 2'00.162 2.608 0.049 161.182
18 34 italy Davide Giugliano  Honda 160 2'00.666 3.112 0.504 160.509
19 37 czech_republic Ondřej Ježek  Kawasaki 160 2'00.720 3.166 0.054 160.437
20 44 italy Roberto Rolfo  Kawasaki 160 2'00.830 3.276 0.110 160.291
Prossimo Articolo
Jordi Torres regala ad Althea il 7° posto in Gara 1 a Losail

Articolo precedente

Jordi Torres regala ad Althea il 7° posto in Gara 1 a Losail

Prossimo Articolo

A Losail Rea implacabile: sono 16 vittorie! Davies lotta ma deve cedere

A Losail Rea implacabile: sono 16 vittorie! Davies lotta ma deve cedere
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Losail
Location Losail International Circuit
Autore Marcello Pollini