Haslam svetta con la Suzuki a Imola

Haslam svetta con la Suzuki a Imola

Leon è stato il più veloce davanti a Crutchlow (Yamaha) e Fabrizio (Ducati)

Leon Haslam sulla Suzuki è stato il più veloce nella prima giornata di testa del Campionato Mondiale Superbike sulla pista all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. La giornata calda (oltre 50° di asfalto come picco) hanno messo a dura prova la resistenza dei piloti che, comunque, hanno ottenuto tempi di assoluto rilievo. Merito anche delle perfette condizioni della pista, che ha offerto un grip ottimale grazie alla gommatura fornita dai piloti che hanno preso parte al Ducati Desmo Challenge nello scorso weekend. Così tutti hanno potuto spingere al massimo ed è arrivata anche la grande prestazione cronometrica, grazie a Leon Haslam (Suzuki), che è riuscito a far segnare un incredibile 1’47”966 con gomma da gara, a solo poco più di due decimi dal tempo che aveva permesso a Michel Fabrizio di conquistare la pole position nella gara di settembre 2009. Il pilota della Ducati è stato l’unico ad avvicinarsi costantemente all’inglese della Suzuki, fermando i cronometri sull’1’48”306 e migliorandosi di mezzo secondo rispetto al tempo della mattina. Ma quello che è andato veramente vicino al colpaccio è stato l’inglese Cal Crutchlow (Yamaha) che, con un ultimo giro utile incredibile, è arrivato ad un solo decimo dal connazionale Haslam. Finalmente in evidenza anche Noriyuki Haga (Ducati), terzo tempo assoluto, unico altro pilota, insieme al talento britannico Jonathan Rea (Honda), ad infrangere il muro dell’1’49”. Ottima la prestazione complessiva della BMW, con Troy Corser sesto e Ruben Xaus settimo, subito davanti a Max Biaggi, che ha fatto segnare con la sua Aprilia il tempo di 1’49”184. WORLD SUPERBIKE, Imola, 29/06/2010 Prima giornata di test collettivi 1. Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'47"966 2. Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'47"976 3. Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'48"306 4. Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'48"835 5. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'48"839 6. Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'49"141 7. Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'49"144 8. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'49"184 9. Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'49"221 10. Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'49"411 11. Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'49"611 12. Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'49"663 13. Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'49"957 14. Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'50"096 15. Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'50"112 16. Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'50"142 17. Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'50"706 18. Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR600RR 1'51"967 (WSS) 19. Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-6R 1'52"270 (WSS) 20. Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1'52"375 (STK) 21. Pirro M. (ITA) Honda CBR600RR 1'52"867 (WSS) 22. Barrier S. (FRA) BMW S1000 RR 1'52"876 (STK) 23. Berger M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'53"146 (STK) 24. Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1'53"616 (STK) 25. Beretta D. (ITA) BMW S1000 RR 1'53"622 (STK) 26. Baz L. (FRA) Yamaha YZF R1 1'54"835 (STK)
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Haslam
Articolo di tipo Ultime notizie