Laverty: "Con la Panigale V4 potrei battere Rea. La mia preferenza per il 2019 è la Ducati"

condivisioni
commenti
Laverty:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
09 ago 2018, 10:20

In un'intervista rilasciata a GPone.com, Eugene svela i suoi desideri per il suo futuro nel Mondiale Superbike. Oltre alla Rossa, Laverty sta trattando con Honda e il team Yamaha non ufficiale.

Il terzo classificato Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia, Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia
Ducati Panigale V4
Leon Camier, Honda WSBK Team
Michael van der Mark, Pata Yamaha
Il vincitore della gara Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Eugene Laverty è uno dei piloti più importanti del Mondiale Superbike e, attualmente, è alla ricerca di una sistemazione in vista della prossima stagione. Nel 2018 il pilota britannico è stato protagonista di qualche buon exploit, ma nel complesso la sua annata non può certo definirsi memorabile, specialmente a causa di una moto, l'Aprilia, non gestita né supportata con constanza dalla Casa di Noale.

Per questo motivo Eugene sta guardandosi attorno, cercando di trovare la sistemazione migliore possibile considerando però l'impossibilità di approdare in Kawasaki e Yamaha, in quanto i team in questione hanno già ufficializzato i propri piloti per la prossima stagione.

Così Laverty si trova costretto a contrattare con team non ufficiali - come quello che metterà in pista la terza e la quarta Yamaha R1M - oppure con team ufficiali che devono ancora definire il proprio futuro a livello di piloti.

Uno di questi è Honda, che vorrebbe affiancare Eugene all'ottimo Leon Camier. Laverty ha anche parlato con Ducati. A farlo sapere è stato proprio il centauro britannico in un'intervista rilasciata a GPOne.com, pur ammettendo che la trattativa sembra essere piuttosto difficile.

"Ho parlato con il team Ducati Aruba, io penso che potrei battere Rea con la nuova Panigale V4 ufficiale. Adesso bisognerà vedere cosa faranno Davies e Melandri; se rimangono dove sono, sarà difficile trovare un posto per me nella squadra".

"Mi tengo attaccato al telefono per provare a trovare una buona sistemazione, cioè, un posto nel team ufficiale. So che posso essere forte con la nuova Panigale, ma è difficile convincere lo staff Ducati".

Laverty non fa mistero che Ducati sia il suo possibile approdo preferito in vista del 2019, considerando inoltre che la Casa di Borgo Panigale farà esordire la Panigale V4.

"La strada che portava in Kawasaki era chiusa in partenza, in questo momento la mia preferenza ricade sulla Ducati, L’importante è rimanere con una squadra che possa portarmi al successo".

"In Superbike ci sono tanti piloti forti e veloci, mancano i team dello stesso livello: l’Aprilia potrebbe ritirarsi e la Suzuki non partecipa al campionato, non è facile trovare una sistemazione adeguata".

Prossimo articolo WSBK
MOTUL FIM Superbike World Championship insieme a Motorsport Network per un sondaggio globale dei tifosi

Previous article

MOTUL FIM Superbike World Championship insieme a Motorsport Network per un sondaggio globale dei tifosi

Prossimo Articolo

Ciabatti: "Alvaro Bautista è un'opzione per la Ducati in Superbike"

Ciabatti: "Alvaro Bautista è un'opzione per la Ducati in Superbike"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Eugene Laverty
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie