La soddisfazione di Melandri: “Ho spinto ad ogni giro come se fossi in qualifica”

Grande prova di forza del pilota del team GRT Yamaha, che conquista il terzo posto in Gara 1, alle spalle di Bautista e Rea. Autore di una grande rimonta dalla nona casella, ha beffato Alex Lowes all’ultima curva, salendo sul podio a Phillip Island.

La soddisfazione di Melandri: “Ho spinto ad ogni giro come se fossi in qualifica”

Nuova stagione, nuovo format, nuova avventura: il 2019 di Marco Melandri rappresenta una grande sfida, che il ravennate sembra aver accolto con positività ed il lavoro svolto durante l’inverno ha portato già i primi frutti. L’italiano, da quest’anno in forza al team GRT Yamaha, ha conquistato il podio nella gara inaugurale della stagione del Mondiale Superbike, un terzo posto ottenuto dopo una grande rimonta.

Melandri scattava dalla nona casella della griglia di partenza e la gara si prospettava in salita. Ma in sella alla R1, il ravennate ha dato spettacolo, recuperando posizioni fino a lottare per il podio nelle fasi finali di gara. Durante l’ultimo giro si è anche reso protagonista di un duello con il compagno di marca Alex Lowes, equipaggiato di una Yamaha ufficiale. Melandri ha avuto la meglio, conquistando la terza posizione proprio al traguardo, per soli 50 millesimi.

Leggi anche:

È un Melandri soddisfatto quello che si presenta al parco chiuso di Phillip Island dopo Gara 1. Il podio ottenuto è il risultato del duro lavoro svolto durante l’inverno, come già aveva dato dimostrazione nei test di questa settimana. Un terzo posto ricco di entusiasmo e di conferme, che caricano il pilota e l’intera squadra in vista delle due gare di domani.

“È stata una gara fantastica”, afferma Melandri, che racconta lo svolgimento della gara. “All’inizio ho avuto qualche difficoltà con le gomme nuove al posteriore, ma poi hanno lavorato bene, così ho preso un buon ritmo ed ero abbastanza veloce. Ad un certo punto, i piloti davanti a me hanno iniziato a rallentare un po’ e quando ho capito che era possibile salire sul podio ho spinto ad ogni giro come se fosse una qualifica. All’ultima tornata io ed Alex Lowes ci siamo sorpassati quattro volte, ma all’ultima curva sapevo di avere qualcosa in più, così sono riuscito a sorpassarlo. Il team e tutti i ragazzi in Yamaha hanno fatto un lavoro grandioso, dedico il podio a tutta la mia squadra”.

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK, Alex Lowes, Pata Yamaha
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Alex Lowes, Pata Yamaha, Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
Marco Melandri, GRT Yamaha WorldSBK
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bautista entusiasta del trionfo e della V4: “Grazie Ducati, questa moto è competitiva”
Articolo precedente

Bautista entusiasta del trionfo e della V4: “Grazie Ducati, questa moto è competitiva”

Prossimo Articolo

Gara difficile per Rea: “Il secondo posto era il massimo che potessimo fare”

Gara difficile per Rea: “Il secondo posto era il massimo che potessimo fare”
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021