L'Aruba Racing schiererà una terza Ducati in SBK per Rinaldi nel 2018

Il campione della Stock 1000 avrà la sua chance grazie all'Aruba Racing, anche se non è ancora stato definito il numero di gare a cui prenderà parte, perché il suo programma non farà parte dell'impegno ufficiale Ducati.

Dopo aver conquistato il titolo della Superstock 1000, Michael Ruben Rinaldi avrà la sua grande chance nel 2018: il 21enne riminese farà il suo esordio nel Mondiale Superbike e lo farà per i colori dell'Aruba Racing, ma non come pilota ufficiale della Ducati.

Dopo averlo visto all'opera nei test di Jerez de la Frontera, la squadra ha deciso di schierare una terza moto, che però non godrà del supporto diretto della Casa di Borgo Panigale come quelle di Chaz Davies e Marco Melandri, pur dividendo il box con le due Panigale R ufficiali.

Come ha spiegato il team manager Serafino Foti, non è ancora stato definito completamente il programma di Rinaldi: non è deciso, infatti, a quante gare prenderà parte. Potrebbe disputare solamente alcune wild card, tutte le gare europee o addirittura l'intero calendario. Questo dipenderà dal budget che verrà trovato nei prossimi mesi.

"Il programma è ancora in via di definizione: l’obiettivo è quello di garantire a Rinaldi di correre l’intero Campionato, ma schierare una terza moto richiede un impegno non facile" ha spiegato Foti.

"In ogni caso, abbiamo scartato da subito la possibilità di far correre Michael ancora in Superstock: lì ha già vinto il Titolo e quindi farlo gareggiare un’altra stagione sarebbe stato demotivante per lui e per noi" ha aggiunto.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Michael Ruben Rinaldi
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie