WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
7 giorni

Kawasaki, Jonathan Rea: "Andiamo a Magny-Cours a chiudere i conti"

condivisioni
commenti
Kawasaki, Jonathan Rea: "Andiamo a Magny-Cours a chiudere i conti"
Di:
17 set 2017, 18:41

Nonostante un problema di elettronica, Rea ha portato a casa un’altra agevole vittoria in gara 2 a Portimao e a Magny-Cours può chiudere la pratica titolo con tre gare di anticipo.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Podio: il vincitore della gara Jonathan Rea, Kawasaki Racing, il secondo classificato Michael van de
Podio: il vincitore della gara Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Podio: Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Ci è voluto un problema di elettronica per mettere un po’ di apprensione a Jonathan Rea in questa sua nuova cavalcata vincente, undicesimo successo stagionale. Altrimenti sai che noia comandare 39 giri su 40 nelle due gare di Portimao (1 giro in testa lo ha lasciato a Leon Camier). Così invece è dovuto rimanere concentrato, attento a che Davies non gli tornasse sotto. Poi a tre giri il gallese della Ducati gli ha tolto ogni preoccupazione scivolando ed è stato il trionfo, in una giornata altrettanto trionfale per la Kawasaki, che ha vinto tutte e quattro le gare in programma, “manita” con quella di ieri.

"Sono veramente felice di questa vittoria che alla fine dei conti è filata via liscia, nonostante non tutto abbia funzionato a dovere. Ribadisco che l’inversione della griglia non mi piace, perché costringe a rischiare alla partenza. Infilarsi al primo giro non è mai facile, anche questa volta è andata bene, e una volta preso il comando ho potuto fare il mio ritmo e ho allungato".

Rispetto a gara 1 è stato modificato in maniera sostanziale il set up della moto. "Dopo il ritiro della gomma da parte della Pirelli, abbiamo affrontato la gara un po’ alla cieca. E’ servita però per raccogliere informazioniin modo da ottimizzare l’assetto con l’altra soluzione di pneumatico. Il risultato è stato ottimo e riuscivo a guidare davvero bene. Purtroppo a 7/8 giri dalla fine ho avuto un problema di elettronica, in seconda marcia c’era un calo di potenza in accelerazione. Fortunatamente i giri passavano e il gap rimaneva costante, poi mi hanno segnalato che Chaz era out e ho tirato un respiro di sollievo".

Il combinato di infortuni e cadute dei suoi principali avversari fa sì che Rea possa festeggiare il suo terzo titolo consecutivo già a Magny Cours tra due settimane, con tre round di anticipo. "Il vantaggio in classifica si è fatto ancora più consistente ed ora andiamo a Magny-Cours con la consapevolezza di poter raggiungere quel risultato per cui abbiamo lavorato sin dallo scorso inverno. Per farlo dovremo lavorare ed essere consistenti come lo siamo stati in tutti i round di questo campionato".

Johnny non può non chiudere con un pensiero sulla strepitosa giornata della Kawasaki, che ha vinto tutte le gare in programma , con particolare riguardo al successo di Ana Carrasco nel Mondiale Supersport 300. "Giornata fantastica, sono salito sul podio di ogni gara per congratularmi con tutti i piloti Kawasaki, in particolare mi ha molto impressionato la vittoria di Ana. Non ho mai visto fare un tifo così per un pilota, il nostro box sembrava la curva dei tifosi ad una partita di calcio. Tutto il team era sotto il podio a festeggiarla, è stato bello vederlo".

Prossimo Articolo
Aprilia, Savadori: "Le modifiche non hanno funzionato"

Articolo precedente

Aprilia, Savadori: "Le modifiche non hanno funzionato"

Prossimo Articolo

Tom Sykes operato a Barcellona per ridurre la frattura alla mano

Tom Sykes operato a Barcellona per ridurre la frattura alla mano
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Portimao
Sotto-evento Domenica, gara
Location Algarve International Circuit
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Autore Marcello Pollini