Kawasaki battuta ancora, Rea: “Abbiamo commesso molti errori”

condivisioni
commenti
Kawasaki battuta ancora, Rea: “Abbiamo commesso molti errori”
06 apr 2019, 19:23

A MotorLand il Campione del mondo in carica è autore di una rimonta dal decimo al secondo posto e beffa nel finale Chaz Davies dopo un grande duello. Rivela poi gli errori commessi in qualifica che lo hanno portato ad affrontare una gara in salita.

Jonathan Rea, che fino allo scorso anno sembrava inarrestabile, deve ancora trovare il primo successo stagionale e anche a MotorLand Aragon deve accontentarsi della seconda posizione al termine di Gara1. Nuovamente alle spalle di Alvaro Bautista, il Campione del mondo in carica paga un distacco importante, ben 15 secondi lo separano al traguardo dal diretto rivale in classifica.

Il pilota Kawasaki arriva alle gare della domenica con 31 punti di svantaggio e spera di ridurre il margine provando a frenare l’egemonia Ducati. L’impresa non sarà facile, il britannico non è mai riuscito ad avvicinare Bautista e si è dovuto guardare le spalle anche da un rinvigorito Chaz Davies. Con il gallese, Rea si è reso protagonista di una grande battaglia per la seconda posizione, da cui poi ne è uscito vincitore conquistando il secondo gradino del podio per la settima volta consecutiva.

Leggi anche:

Con il secondo posto in Gara 1, Rea raddrizza un weekend iniziato con il piede sbagliato e culminato con la decima posizione in Superpole. Il Campione del mondo in carica è stato quindi autore di una grande rimonta e rivela di aver commesso degli errori nella sessione di qualifica: “In Superpole abbiamo commesso degli errori sia io che la squadra. avevamo pianificato di fare due giri con la gomma da qualifica ma sono uscito troppo tardi, poi ho sbagliato al primo giro e ho voluto conservare la gomma per l’ultimo tentativo. Ma quando sono arrivato al traguardo mi sono reso conto che il tempo era quello della gomma da gara che avevo usato nei primi giri”.

Rea commenta poi la gara che lo ha visto rimontare dal decimo al secondo posto: “La seconda posizione era il massimo a cui potessimo ambire, anche dalla decima posizione in griglia di partenza. Per me la gara è stata molto entusiasmante, ricca di sorpassi. Tutto sommato siamo contenti di aver conquistato punti ed essere saliti sul podio, ma siamo comunque un po’ delusi dal distacco dal primo, che è troppo grande”.

Scorrimento
Lista

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team
1/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team
2/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
3/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
4/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, quasi perde l'anteriore

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, quasi perde l'anteriore
5/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
6/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
7/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
8/8

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Davies torna sul podio: “Sentivo di poter fare una buona gara e la prestazione è stata solida”

Articolo precedente

Davies torna sul podio: “Sentivo di poter fare una buona gara e la prestazione è stata solida”

Prossimo Articolo

SBK, Aragon: Bautista e la Ducati non si fermano più e vincono anche la Superpole Race

SBK, Aragon: Bautista e la Ducati non si fermano più e vincono anche la Superpole Race
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Aragon
Sotto-evento SBK Gara 1
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing Team
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie