Jonathan Rea ed il suo 2019… Mondiale

Ha iniziato la stagione in sordina per poi rendersi protagonista di una grande rimonta che l’ha portato a conquistare il quinto titolo consecutivo e battere nuovi record. Ecco i momenti chiave della stagione di Jonathan Rea, che a Magny-Cours si è riconfermato Campione del mondo.

Jonathan Rea ed il suo 2019… Mondiale

Nel 2018 aveva frantumato ogni record, diventando il pilota più vincente di sempre nella storia del Mondiale Superbike e conquistando il quarto titolo consecutivo. Non era facile ripetere l’impresa, ma Jonathan Rea è riuscito a migliorarsi, diventando Campione del mondo per la quinta volta di seguito a Magny-Cours. Nella stagione più strana degli ultimi anni, il pilota Kawasaki è riuscito a riconfermarsi vincendo in maniera gloriosa e sconfiggendo rivali e pregiudizi.

Se fino allo scorso anno infatti era sembrato tutto “facile”, il 2019 ha posto una grande sfida al Campione in carica, chiamato a riconfermare la propria supremazia contro il nuovo binomio formato da Alvaro Bautista e dalla Ducati Panigale V4 R, apparsi da subito competitivi e veloci.  Con l’arrivo dello spagnolo e della neonata di Borgo Panigale l’asticella si è alzata ed il britannico ha dovuto dimostrare di poter vincere anche contro gli rivali più efficaci.

Leggi anche:

Il grande dominio di inizio stagione dell’esordiente che proveniva dalla MotoGP sembrava aver fatto vacillare Rea, costretto ad inseguire ed a raccogliere quello che poteva, mentre Bautista si faceva largo con 11 vittorie consecutive ed un margine in classifica di 60 punti. Ma “Il Cannibale” non ha mai perso la propria mentalità, accontentandosi dei piazzamenti e rimanendo sempre in scia ad un rookie che sembrava lanciato verso il titolo.

Uno dei momenti peggiori per il suo campionato è arrivato ad Assen, storicamente favorevole a Rea ed alla sua moto. Eppure il campione in carica ha lasciato l’Olanda da sconfitto, dopo aver subìto attacchi ed aver assistito ad un dominio imperioso della Panigale V4 R #19. Una doppietta relativamente semplice quella di Bautista, che ha riaffermato la propria egemonia nel feudo Kawasaki. Non solo, proprio sulla pista olandese Rea ha ottenuto il peggior risultato della stagione fino a quel momento, un terzo posto anche alle spalle di Michael van der Mark.

 

Ma la storia è cambiata ad Imola, dove abbiamo assistito al primo inciampo di Alvaro Bautista. È bastato un piccolo errore dell’avversario per far tornare in auge Rea, che ha conquistato il primo successo stagionale rientrando prepotentemente in lotta in un campionato che sembrava ormai saldamente nelle mani dello spagnolo.

Il round Jerez doveva rappresentare la conferma, ma si è rivelato il momento più buio della stagione: Bautista è tornato sul gradino più alto del podio in Gara 1, mentre alle sue spalle si consumava un duello per la terza posizione tra Rea e Lowes che avrebbe lasciato il segno anche nelle successive gare su suolo spagnolo. Un contatto tra i due ha fatto terminare la gara del pilota Yamaha nella ghiaia, così al Campione in carica è stata inflitta una penalità che lo ha costretto a partire dal fondo della griglia nella Superpole Race. Rea non si è perso d’animo e si è reso protagonista di una grande rimonta, mentre Bautista iniziava pian piano a fare il gioco del rivale: arrivava la prima caduta dell’anno, a cui ne hanno fatto seguito molte altre.

Leggi anche:

A Donington Park c’è stata la definitiva inversione di rotta. Sulla pista di casa Jonathan Rea si è riaffermato con una splendida doppietta che lo ha rilanciato nella lotta per il titolo. L’inglese ha lasciato la Gran Bretagna alla volta di Laguna Seca, ultimo appuntamento prima della pausa estiva, da leader del mondiale. Per la prima volta quest’anno, il pilota Kawasaki tornava davanti a tutti nella generale.

Dal round britannico, non ha più ceduto la leadership e ha continuato ad inanellare successi, mentre si assisteva al repentino declino di Bautista e della Ducati. Cadute ed errori hanno caratterizzato la seconda metà di campionato, fino ad arrivare alla rottura definitiva che ha portato lo spagnolo a decidere di lasciare Borgo Panigale a fine anno. Rea è sempre rimasto lucido, riuscendo ad accontentarsi quando la vittoria era impossibile. Da 61 punti di distacco è passato ad averne quasi 100 alla vigilia dell’ultimo appuntamento europeo, disputato a Magny-Cours questo fine settimana.

Leggi anche:

Proprio sulla pista francese Rea aveva conquistato il mondiale già nel 2016, il secondo della carriera. La storia si è ripetuta e, complice l’ennesima caduta di Alvaro Bautista in Gara 2 (a causa di un contatto con Toprak Razgatlioglu), è salito per la quinta volta consecutiva sul tetto del mondo. L’inglese ha così conquistato il titolo con due round d’anticipo rispetto alla fine della stagione ed ora vola verso l’Argentina con un bottino pesante e le spalle leggere.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
1/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Leon Haslam, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Leon Haslam, Kawasaki Racing
2/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
3/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
4/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
5/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Michael van der Mark, Pata Yamaha
Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Michael van der Mark, Pata Yamaha
6/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
7/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
8/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
9/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
10/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
11/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
12/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, World SBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, World SBK
13/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, compie dei giri di valutazione sul bagnato
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, compie dei giri di valutazione sul bagnato
14/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, World SBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, World SBK
15/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, World SBK
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, World SBK
16/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
17/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
18/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
19/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
20/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
21/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing
22/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Michael van der Mark, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
23/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alex Lowes, Pata Yamaha
Jonathan Rea, Kawasaki Racing, Alex Lowes, Pata Yamaha
24/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Lowes, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Alex Lowes, Pata Yamaha, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
25/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
26/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
27/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
28/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
29/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johnathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Johnathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
30/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
31/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
32/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
33/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
34/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
35/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
36/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
37/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
38/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
39/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
40/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
41/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
42/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
43/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
44/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
45/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
46/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
47/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
48/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
49/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia il suo quinto titolo
50/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
51/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
52/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team festeggia la vittoria del suo quinto titolo
53/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
54/54

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Van der Mark contro Melandri: “Non deve parlare della moto del 2020”
Articolo precedente

Van der Mark contro Melandri: “Non deve parlare della moto del 2020”

Prossimo Articolo

Ufficiale! Razgatlioglu con Yamaha Pata nel 2020

Ufficiale! Razgatlioglu con Yamaha Pata nel 2020
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021