WSBK
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

Jerez, la delusione di Bautista: “Non ho fatto nulla di strano, ho solo perso l’anteriore”

condivisioni
commenti
Jerez, la delusione di Bautista: “Non ho fatto nulla di strano, ho solo perso l’anteriore”
Di:
10 giu 2019, 11:16

Il pilota Ducati scivola in Gara 2 e per la prima volta in questa stagione non prende punti. Resta però saldamente al comando della classifica, grazie al dominio nella Superpole Race e nella prima manche di sabato.

Il weekend di casa di Alvaro Bautista si è concluso sicuramente in maniera inaspettata e deludente, sia per il pilota che per i tifosi Ducati. Dopo aver conquistato la vittoria nella Superpole Race, il leader del mondiale stava dominando anche Gara 2, egemonia durata per poco più di un giro. Alla prima curva della seconda tornata infatti, è scivolato perdendo la testa della corsa ed ogni speranza di vittoria.

Lo spagnolo è tornato al box, rientrando in pista dopo sette giri e provando una rimonta impossibile, almeno per raccogliere qualche punto. Ma l’impresa non è riuscita ed il pilota Ducati non ha completato la distanza di gara a causa della bandiera rossa esposta a due giri dal termine. Non il finale che ci si aspettava, dopo il grande dominio di Gara 1 e della Superpole Race, in cui aveva inflitto un distacco importante agli avversari, tornando a trionfare in maniera autorevole.

Sicuramente amareggiato per il risultato, Bautista lascia la Spagna con sentimenti contrastanti, ma si tratta comunque del primo vero errore commesso da inizio stagione. La seconda manche di Jerez de la Frontera rappresenta l’unico passo falso di un campionato che lo vede ancora saldamente al comando, con 41 punti di distacco su Jonathan Rea. Il pilota Kawasaki infatti non è riuscito ad approfittare dello zero del suo rivale, restando alle spalle di un imprendibile Michael van der Mark, che in un certo senso ha giocato a favore dello spagnolo.

Leggi anche:

Nel complesso però, il weekend è stato decisamente positivo e Bautista vola a Misano con fiducia e voglia di riscatto. Nonostante lo zero di Gara 2, ha dimostrato velocità e costanza dal venerdì, imponendosi nelle gare e riuscendo a frenare la rincorsa dei suoi rivali nella lotta al titolo mondiale. Bautista si dice anche soddisfatto del lavoro svolto in casa Ducati ed è pronto a scendere nuovamente in pista per ritornare a dimostrare che la Panigale V4 R è la moto migliore della griglia. 

“Oggi è stata una giornata agrodolce nel senso che prima abbiamo vinto la Superpole Race e poi in Gara 2 sono caduto al secondo giro. È un peccato perché non ho fatto nulla di strano, ho semplicemente perso l’anteriore, ma così sono le gare. Quello di Jerez è stato un fine settimana davvero straordinario, non solo per le mie due vittorie ma anche per l’atmosfera che si respirava qui nel Paddock, e per tutti i tifosi che sono venuti in circuito a vedere lo spettacolo. Adesso dobbiamo soltanto continuare a portare avanti l’ottimo lavoro svolto in questo weekend e cercare di replicare le stesse sensazioni nella prossima gara di Misano.”

Scorrimento
Lista

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing

Michael van der Mark, Pata Yamaha, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, punta il cielo in ricordo del nonno

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, punta il cielo in ricordo del nonno
8/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
12/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Ufficiale: Marco Melandri penalizzato per l’incidente con Chaz Davies

Articolo precedente

Ufficiale: Marco Melandri penalizzato per l’incidente con Chaz Davies

Prossimo Articolo

Jerez, Davies furioso attacca Melandri: “È ridicolo, ma non mi stupisce”

Jerez, Davies furioso attacca Melandri: “È ridicolo, ma non mi stupisce”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Jerez
Sotto-evento SBK Gara 2
Location Circuito de Jerez
Piloti Alvaro Bautista
Team Ducati Aruba.IT
Autore Lorenza D'Adderio