Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”

Andrea Locatelli ha debuttato in Superbike in occasione della giornata di test ad Estoril. Ha avuto una prima presa di contatto con la Yamaha del team Pata e ha notato la grande potenza del motore rispetto alla 600. Per lui sarà importante continuare a macinare chilometri per arrivare pronto all’inizio della stagione.

Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”

Il 2020 è sicuramente un anno memorabile per Andrea Locatelli, che si è laureato campione del mondo al debutto in Supersport, battendo anche i record del leggendario Kenan Sofuoglu. Ma per il pilota bergamasco è iniziato il 2021, che rappresenterà una stagione di grandi cambiamenti: approdato in Superbike con il team Yamaha Pata, l’italiano è già sceso in pista per un assaggio di quella che sarà la sua nuova avventura.

Sul Circuito di Estoril infatti, le derivate di serie hanno completato una giornata di test in vista del 2021. Piloti e squadre sono stati costretti a fermarsi in anticipo a causa della pioggia, ma Locatelli ha avuto la possibilità di iniziare a conoscere la moto e familiarizzare con la nuova categoria: “Sfortunatamente non abbiamo potuto completare molti giri, ha iniziato a piovere e ci siamo dovuti fermare ai box. Ma le sensazioni sono molto buone e la moto è bella, va forte ed è molto veloce, non l’avevo mai provata. Comunque sono contento ed anche i ragazzi sono un gran team, sono sicuro che potremo fare un bel lavoro. Nel primo giro ho iniziato a capire la moto ed anche questo è molto importante. Sono sicuro che lavoreremo molto, perché ci concentreremo sul motore, sull’elettronica. Sono sicuro che possiamo essere veloci”.

Leggi anche:

Indubbiamente Locatelli dovrà adattarsi alla classe regina delle derivate di serie, più potente e complessa della 600, da lui dominata in questo 2020 appena concluso. Il portacolori Yamaha spiega cosa lo ha colpito maggiormente ad una prima presa di contatto con la Superbike: “Non avevo mai guidato una Superbike e questa è molto diversa. Il feeling è simile, ma il motore è molto potente. È un punto molto importante riuscire a capire come sfruttare la potenza del motore, ma con l’elettronica dobbiamo ancora lavorare tanto ed adottare soluzioni curva dopo curva. Ma sarà importante continuare a girare per familiarizzare con la moto ed accumulare chilometri, perché sarà importante per la costanza e per il ritmo, ma ce la faremo”.

Sarà ora fondamentale continuare a girare e si presenterà l’occasione nei prossimi test, in programma a Jerez de la Frontera: “Credo sia possibile girare a Jerez prima della fine dell’anno, è importante anche provare a guidare per accumulare chilometri, perché per me è tutto nuovo, ma voglio arrivare bene alla stagione per iniziare questa avventura e fare bene già alla prima gara. Ma ora con i ragazzi capiremo qual è la direzione giusta da prendere nei test, ci sarà anche da capire come sarà la situazione Covid, ma sono sicuro che faremo un grande lavoro”.

È tempo di proiettarsi verso il futuro, che riserva molte sorprese ad Andrea Locatelli. Prima di lanciarsi verso il 2021, fa un breve bilancio del suo meraviglioso 2020, che ha gettato le basi per l’approdo in Superbike: “È stata una stagione incredibile, siamo stati forti in tutte le gare, abbiamo battuto tanti record. Anche con il team Bardahl Evan Bros abbiamo fatto un grande lavoro, non abbiamo mai commesso un errore. Questo è importante per me, per il mio futuro. Sono un campione del mondo e ne sono molto felice. Ora non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura e spero di poter fare un ottimo lavoro in Superbike”.

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
8/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Locatelli, Pata Yamaha

Andrea Locatelli, Pata Yamaha
12/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Articolo precedente

Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Prossimo Articolo

Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”

Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”
Carica commenti
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021
SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano Prime

SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano

Inizia la stagione 2021 del mondiale Superbike e c’è fermento per il nuovo campionato che è alle porte. Sarà ancora Rea a dettare legge o dovrà cedere lo scettro dopo sei titoli mondiali?

WSBK
19 mag 2021
SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test Prime

SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test

I test di Aragon svolti da Ducati e Yamaha hanno chiarito le idee alle squadre e lasciato alcuni dubbi che verranno dissipati solamente con l’inizio della stagione. L’unica certezza è che al momento i due team impegnati al Motorland possono essere davvero i veri contendenti al titolo 2021, in una stagione che vede Rea ancora come l’uomo da battere.

WSBK
14 apr 2021
Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’ Prime

Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’

Gli ultimi test collettivi svolti a Barcellona si sono conclusi nel segno di Jonathan Rea, che ancora una volta appare come l’uomo da battere. Ma Ducati e Yamaha non stanno a guardare e si candidano come le due squadre pronte a fermare il dominio Kawasaki.

WSBK
4 apr 2021
Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo Prime

Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo

Il team Aruba.it Racing – Ducati ha presentato la Panigale V4R che sarà incaricata di fermare il dominio Kawasaki. Ma le innovazioni della pioniera Casa bolognese e la determinazione dei piloti saranno in grado di mettere un freno a Rea?

WSBK
25 mar 2021