Hayden: "Devo imparare a muovermi meglio nei cambi di direzione"

Debutto per Nicky Hayden nel Mondiale Superbike. Lo statunitense ha già fornito tempi interessanti sulla Honda del team Ten Kate. In grande progresso van der Mark, che ha chiuso le Libere 2 in seconda posizione.

Il 2015 non è certo stato un anno facile per Honda nel Mondiale Superbike, ma il 2016 sembra essere nato sotto auspici ben differenti. Michael van der Mark e Nicky Hayden avevano già dato prova nei test invernali di essere veloci e così è stato anche nei due turni di prove libere del primo appuntamento della nuova stagione, a Phillip Island.

I due centauri del team Ten Kate, che possono usufruire di due Honda CBR1000 RR Fireblade SP, hanno fatto segnare ottimi tempi. Soprattutto il giovane olandese, giunto alla sua seconda stagione in Superbike e con il team olandese.

Van der Mark ha colto infatti il secondo crono assoluto nelle Libere 2, mentre Nicky Hayden non è mai uscito dalla Top Six sia al mattino che nella sessione pomeridiana. Un buon segnale per un team che dovrà aspettare ancora una stagione prima di poter avere le nuove CBR.

"Abbiamo iniziato davvero bene la prima giornata in Australia, riuscendo a essere veloci in maniera molto rapida", ha dichiarato Michael van der Mark al termine del venerdì di libere. "Alla fine ho deciso di non tentare di fare un giro lanciato, perché eravamo già in ottima posizione. Non aveva senso rischiare. Nel pomeriggio abbiamo provato a utilizzare differenti mescole. Sono uscito e ho provato diversi long run, che non erano previsti, ma si sono rivelati comunque molto utili. Ho provato poi altre gomme, ma non ho avvertito il medesimo feeling riscontrato con il set precedente. Sono molto felice di aver colto il secondo tempo e di essermi qualificato direttamente per la Superpole 2".

Abbastanza soddisfatto dei propri risultati anche il rookie Nicky Hayden, che comunque può contare su un ampio bagaglio d'esperienza accumulata in MotoGP: "Il primo giorno del mio nuovo inizio è finito e non è andato poi così male. Chiaramente vorresti sempre essere più veloce e mi sarebbe piaciuto essere più consistente nel corso del pomeriggio, ma sono comunque riuscito a essere un po' più veloce rispetto a quanto mostrato nei test. Devo solo cercare più feeling con la moto e muovermi meglio nei cambi di direzione, ma anche all'uscita delle curve. Sono felice di essere entrato subito in Superpole 2 e lavoreremo ancora un po' domattina per fare qualche aggiustamento sull'assetto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Philip Island
Sub-evento Venerdì
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Nicky Hayden , Michael van der Mark
Team Honda World Superbike Team
Articolo di tipo Intervista