Guintoli: "L'incidente? Potevo farmi più male. Sono stato fortunato"

Sylvain Guintoli è stato autore di una brutta caduta nella Superpole 2 della World Superbike, a Imola. Il francese ha riportato la frattura della caviglia sinistra, una commozione cerebrale e contusioni toraciche. Proverà a correre a Sepang.

Sylvain Guintoli è stato sfortunato protagonista di una brutta caduta nel corso della Superpole 2 della World Superbike sul tracciato di Imola, che lo scorso fine settimana ha ospitato il quinto appuntamento della World Superbike 2016.

Il pilota transalpino è stato sbalzato via dalla sua Yamaha YZF-R1 numero 50 in uscita dalle Acque Minerali, dopo una strana compressione della ruota posteriore che ha fatto da catapulta e ha fatto cadere il francese. Guintoli è rimasto in aria per qualche secondo, per poi atterrare rovinosamente di schiena, battendo poi la testa a terra in maniera violenta.

Guintoli è rimasto a terra ed è stato portato al Centro Medico, dove i dottori - dopo le visite di routine - hanno diagnosticato la rottura della caviglia sinistra, diverse contusioni toraciche e una commozione cerebrale dovuta all'impatto sull'asfalto

"Chiaramente questo infortunio non ci voleva ed è una situazione davvero spiacevole. La cosa positiva è che, dato l'incidente, avrei potuto farmi molto più male. L'infortunio che ho subito è lieve rispetto all'impatto con l'asfalto dopo l'highside", ha dichiarato Guintoli il giorno seguente all'incidente.

"Non sappiamo ancora per quale motivo sia accaduto l'incidente, dunque non mi resta altro da fare che guardare avanti e pensare al futuro. La caviglia è rotta e ho varie contusioni, perché sono caduto davvero male, ma nonostante ciò mi sento abbastanza bene".

"Le mie costole hanno subito varie contusioni, ed è qualcosa di piuttosto doloroso, ma ora devo concentrarmi e recuperare. Poi vedremo se potrò andare a correre in Malesia", ha terminato il francese.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Imola
Circuito Imola
Piloti Sylvain Guintoli
Team Crescent Racing
Articolo di tipo Intervista