Guintoli: "La Yamaha è più competitiva di quanto pensassi"

condivisioni
commenti
Guintoli:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
28 feb 2016, 15:05

Per il francese il weekend australiano si è concluso con un quinto ed un sesto posto, ma Sylvain riconosce che la YZF-R1 ha mostrato un ottimo livello di competitività.

Alex Lowes, Pata Yamaha, Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team, Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha e Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team

Il primo round della Superbike ha visto Sylvain Guintoli concludere Gara 1 al sesto posto e Gara 2 al quinto, mentre meno fortunato è stato il suo compagno di team, Alex Lowes, ritirato nella prima manche e quattordicesimo nella seconda.

Guintoli ha colto il risultato di Phillip Island con positività, consapevole che servirà del tempo per rendere la Yamaha vincente: "E' stato un weekend concreto ed un avvio di stagione convincente. Come avevo già detto qualche mese fa nel corso della presentazione del team, ci servirà del tempo per vincere ma qua ho scoperto che siamo molto più competitivi di quanto immaginassi".

Il francese ritiene che il potenziale della YZF-R1 sia ottimo, anche in considerazione del ridotto distacco da Rea in entrambe le gare: "Siamo stati vicini al podio ed al ritmo del vincitore arrivando a 3 secondi in Gara 1 ed a 2 secondi in Gara 2. Dobbiamo portare a casa quanto abbiamo imparato nel corso di questa trasferta e continuare a migliorare l'intero pacchetto senza stravolgere il DNA della moto. Abbiamo un'ottima base su cui lavorare e dobbiamo continuare a progedire".

Certamente meno positivo il weekend di Lowes, consapevole degli enormi progressi mostrati nel corso del fine settimana: "E' stato un weekend difficile e privo di soddisfazioni in termini di risultati, ma dobbiamo guardare i lati positivi. Nel corso della settimana ho migliorato il modo di guidare la YZF-R1. Abbiamo mostrato notevoli progressi dal venerdì al sabato".

Lowes guarda il bicchiere mezzo pieno e non si mostra demoralizzato dal risultato del primo appuntamento stagionale: "Delle volte devi cercare di cogliere il lato positivo delle cose, ma è fuor di dubbio che ci siano degli elementi da sviluppare sulla moto. Io, ad ogni modo, continuerò a spingere per cercare di conquistare il miglior risultato possibile in ogni gara".

 

Prossimo articolo WSBK
Frattura dell'acetabolo per Menghi dopo una brutta caduta a Phillip Island

Articolo precedente

Frattura dell'acetabolo per Menghi dopo una brutta caduta a Phillip Island

Prossimo Articolo

Ufficiale: Baiocco sostituisce Menghi al VFT Racing

Ufficiale: Baiocco sostituisce Menghi al VFT Racing
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Philip Island
Sotto-evento Domenica
Location Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Sylvain Guintoli , Alex Lowes
Team Crescent Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Ultime notizie