Guintoli appiedato da Yamaha: "Cerco una moto competitiva in SBK"

Sylvain Guintoli non è stato confermato da Yamaha per il 2017. Il team di Iwata ha infatti messo sotto contratto Michael van der Mark, giovane e talentuoso pilota ora in forza al team Honda Ten Kate.

Guintoli appiedato da Yamaha: "Cerco una moto competitiva in SBK"
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Sylvain Guintoli, Pata Yamaha

Nel 2014 il titolo mondiale Superbike con Aprilia e per Sylvain Guintoli sembrava essere arrivata la consacrazione definitiva nella categoria dedicata alle derivate di serie. Invece negli ultimi due anni le cose sono andate in maniera molto diversa rispetto le iniziali aspettative.

Il francese ha infatti cambiato due team in appena due stagioni. Nel 2015 un anno sciagurato con il team Honda Ten Kate. La CBR1000RR obsoleta e non aggiornata non lo ha certo aiutato. Poi ecco l'occasione Yamaha.

Il team di Iwata lo ha chiamato per portare al debutto la YZF-R1, moto nuova di zecca e già caricata di enormi aspettative, soprattutto dopo il grande successo alla 8 Ore di Suzuka. L'avvio è stato promettente, ma poi le prime manche di gara hanno mostrato l'inadeguatezza di alcune componenti, che distruggevano la gomma posteriore dopo una manciata di giri in gara.

Ciliegina sulla torta, ma amara, la caduta nella Superpole del round di Imola, a inizio maggio. Sylvain ha patito un brutto infortunio alla schiena che lo ha di fatto estromesso dal Mondiale per quasi 4 mesi. Il risultato: Yamaha ha preferito affidarsi al giovane e rampante Michael van der Mark per il 2017, lasciando a piedi Guintoli.

"Avevo un contratto di un anno con Yamaha. Sto guardando le opzioni, ma nulla è deciso. Il mio più grande desiderio è quello di restare nel World Superbike e avere un pacchetto competitivo. Se non potrò avere una situazione simile, vedremo, ma sto lavorando su questo", ha affermato il francese.

"Bisogna andare step-by-step. Quello è il mio primo obiettivo. Ci sono ancora diverse moto competitive disponibili, ma non molte. Ci sono molti piloti britannici in questo campionato; penso che sia bello avere diverse nazionalità che lottano nelle prime posizioni, e io potrei farlo con una buona moto! Sarebbe un bene per il campionato".

condivisioni
commenti
Ufficiale: Michael van der Mark nuovo pilota Yamaha dal 2017

Articolo precedente

Ufficiale: Michael van der Mark nuovo pilota Yamaha dal 2017

Prossimo Articolo

Luca Scassa sostituirà l'infortunato Menghi nel team VFT Racing

Luca Scassa sostituirà l'infortunato Menghi nel team VFT Racing
Carica commenti
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021