Giugliano: "Nelle Libere 2 ho avuto un problema al cambio"

condivisioni
commenti
Giugliano:
Redazione
Di: Redazione
11 mar 2016, 11:47

Ottavo e nono posto per le Ducati ufficiali di Chaz Davies e Davide Giugliano al termine dei primi due turni di libere WSBK a Buriram. Il gallese ancora in alto mare con l'assetto della sua moto, più soddisfatto l'italiano.

Alex Lowes, Pata Yamaha, Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team, Sylvain Guintoli, Pata Yamaha
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team et Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team e Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team e Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team, Michael van der Mark
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team, Michael van der Mark
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Reduce da due podi ottenuti nel round di apertura in Australia, il team Aruba.it Racing - Ducati è sceso in pista in Thailandia per il secondo appuntamento del campionato mondiale Superbike.
 
Nella prima giornata di prove sul circuito di Buriram, i piloti Chaz Davies e Davide Giugliano hanno dovuto fare i conti, oltre che con il consueto caldo (35 gradi nell’aria, 45 sull’asfalto), anche con la scarsa aderenza offerta dal tracciato soprattutto nel turno del mattino, riuscendo comunque a fare passi avanti marcati tra le due sessioni.
 
Davies ha siglato l’ottavo tempo nella classifica combinata (a +0"832 dal miglior giro provvisorio di 1’34"629 siglato da Michael Vd Mark). Giugliano ha chiuso immediatamente alle spalle del compagno di squadra, in nona posizione (+0"850). Entrambi distano comunque meno di tre decimi dalla prima fila virtuale ed hanno guadagnato l’accesso diretto alla Superpole 2, che si svolgerà alle ore 13:55 locali (CET +6) in vista di Gara Uno alle 16:00.
 
Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati #7) – 1’35.461 (8º): “Questa mattina la pista era molto scivolosa, soprattutto nei tratti riasfaltati, ed ho preferito non prendere troppi rischi. Nel pomeriggio siamo riusciti a migliorare in maniera significativa fin dalla prima uscita, ma dobbiamo ancora lavorare sull’assetto e onestamente non penso di essermi espresso al meglio".
 
"La FP3 di domattina sarà fondamentale per la messa a punto, ed abbiamo delle idee su dove intervenire. Il tempo a disposizione prima della Superpole è poco ma sufficiente per capire il nostro potenziale, e comunque non siamo troppo distanti dai primi”.
 
Davide Giugliano (Aruba.it Racing - Ducati #34) – 1’35"479 (9º): “È ancora presto per fare un bilancio, ma tutto sommato sono soddisfatto della mia progressione, soprattutto considerando che non avevo mai corso su questa pista, che sulla carta non dovrebbe essere tra le più favorevoli per noi".
 
"Nella FP2 ho avuto un piccolo problema con il cambio e non sono riuscito ad essere incisivo come avrei voluto in fase di frenata, ma comunque ho girato in 1’35 con gomma usata. Dal punto di vista del ritmo siamo più competitivi di quanto non sembri indicare il giro singolo. In Superpole, comunque, cercherò di tirare fuori anche quello per poi sfruttare l’opportunità in gara”.
Prossimo articolo WSBK
Rea: "Ho fatto tre long run per preparare le due manche di gara"

Articolo precedente

Rea: "Ho fatto tre long run per preparare le due manche di gara"

Prossimo Articolo

Torres: "Nelle FP1 sono caduto, ma il terzo tempo non è male"

Torres: "Nelle FP1 sono caduto, ma il terzo tempo non è male"
Carica commenti