Fantastica doppietta di Davies e della Ducati al Motorland di Aragon!

Chaz Davies domina anche Gara 2, lasciando lottare Sykes e Rea solo per il secondo posto. Grande gara anche di Xavi Forés, quarto, con la Ducati del team Barni. Problemi elettrici per la Rossa di Giugliano. Male Honda e Yamaha.

Nella gara numero 700 del Mondiale Superbike continua a splendere la stella di Borgo Panigale, che brilla di rosso Ducati. Chaz Davies ha portato a termine la sua missione al Motorland di Aragon centrando una fantastica doppietta. Perentoria, tutta grinta e classe, coadiuvato anche da una Panigale R mai così convincente nelle ultime stagioni quanto oggi.

Dopo il successo di ieri si attendeva l'immediata risposta delle Kawasaki, invece Davies e la Ducati hanno ribadito il proprio dominio sul tracciato spagnolo, infliggendo alle "verdone" di Sykes e Rea un distacco ancora più pesante. Con queste due vittorie, Davies si rilancia nel Mondiale Piloti, ancora comandato da Jonathan Rea. I due sono divisi ora da 26 punti.

Le due Kawasaki sono state ancora una volta protagoniste in una lotta in famiglia, ma non certo per la vittoria, bensì per il secondo posto. Ad avere la meglio nel duello tra le "Ninja" è stato Tom Sykes. Il britannico è stato passato da Rea a metà gara, ma poi è riuscito a sfruttare un errore del compagno di squadra e a chiudere alle spalle della Ducati di Chaz Davies. Jonathan Rea, invece, è partito molto bene e, sino a 3 giri dal termine, sembrava in grado di poter chiudere secondo. Un problema al freno motore della sua Kawasaki lo ha costretto a cedere la posizione a Sykes e a chiudere terzo. Johnny si trova comunque in vetta al Mondiale, con 131 punti a fonte dei 105 di Davies.

Seconda gara strepitosa per Xavi Forés, che ha portato la Ducati Panigale R non ufficiale del team Barni Racing al quarto posto per la seconda manche di fila. Lo spagnolo ha sì approfittato della conoscenza che possiede del tracciato di casa, ma ciò non toglie che sia riuscito a compiere due piccole, grandi imprese.

Bella rimonta per Jordi Torres, che ha portato nella Top Five l'unica BMW S1000 RR, quella del team Althea BMW. Un buon risultato per il team italiano, ma anche per Jordi, autore di un finale di gara davvero entusiasmante, che lo ha portato a passare prima la Honda CBR1000RR di Michael van der Mark e poi la Ducati ufficiale di Davide Giugliano. Genesio Bevilacqua potrà sorridere per questa crescita della moto tedesca rispetto alla passata stagione.

L'unica nota stonata per il fine settimana di Aragon sono state le difficoltà di Davide Giugliano. Il romano ha dovuto rallentare a metà gara a causa di una spia che si è accesa sul cruscotto della sua Panigale R e a rallentare per resettare il sistema. Una volta eseguita l'operazione, Davide è tornato su tempi interessanti, che lo hanno portato a chiudere in sesta posizione.

La vera delusione di questo fine settimana è da dividere tra due case molto importanti per la Superbike: la Honda e la Yamaha. Il miglior pilota Honda è stato Michael van der Mark, ma l'olandese non è stato in grado di ripetere le convincenti prestazioni dei primi due appuntamenti dell'anno. Nicky Hayden, invece, è stato costretto al ritiro a causa di un problema sulla sua CBR1000RR.

Le moto di Iwata, invece, hanno abbagliato nella Superpole, ma si è trattato solo di un flash. Le luci si sono spente in gara, con Alex Lowes mai in grado di lottare per le prime posizioni, mentre Sylvain Guintoli è riuscito a fare qualcosa di più ma non a evitare un calo netto delle prestazioni negli ultimi 6 giri. Il francese ha poi chiuso la gara in decima posizione, mentre Lowes appena davanti, in nona.

Merita una citazione speciale Alex De Angelis, capace di artigliare un ottavo posto insperato all'inizio di questo fine settimana. Il centauro di San Marino è riuscito a riportare l'Aprilia nella Top Ten, mentre Lorenzo Savadori l'ha appena sfiorata, finendo undicesimo assoluto.

PosizioneRiderTeamBikeTempoGiri
1 Regno UnitoChaz Davies  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R 33:36.606 18
2 Regno UnitoTom Sykes  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R +6.471 18
3 Regno UnitoJonathan Rea  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R +9.161 18
4 SpagnaJavier Fores  ItaliaBarni Racing Team Ducati 1199 Panigale R +11.436 18
5 SpagnaJordi Torres  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR +15.969 18
6 ItaliaDavide Giugliano  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R +18.278 18
7 Paesi bassiMichael van der Mark  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP +20.931 18
8 ItaliaAlex de Angelis  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF +24.790 18
9 Regno UnitoAlex Lowes  Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 +25.246 18
10 FranciaSylvain Guintoli  Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 +25.548 18
11 Lorenzo Savadori  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF +27.675 18
12 SpagnaRoman Ramos  ItaliaTeam Go Eleven Kawasaki ZX-10R +29.364 18
13 Joshua Brookes  Milwaukee BMW BMW S1000 RR +31.749 18
14 Repubblica CecaKarel Abraham  Milwaukee BMW BMW S1000 RR +34.314 18
15 GermaniaMarkus Reiterberger  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR +34.333 18
16 Regno UnitoLeon Camier  ItaliaMV Agusta MV Agusta 1000 F4 +34.777 18
17 ItaliaMatteo Baiocco  VFT Racing Ducati 1199 Panigale R +41.449 18
18 Mathieu Lussiana  Team ASPI BMW S1000 RR +1:16.542 18
19 Dominic Schmitter  Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R +1:22.960 18
20 UngheriaPeter Sebestyen  Team Toth Yamaha YZF-R1 +1:25.830 18
21 Saeed Al Sulaiti  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R +1:28.363 18
22 UngheriaImre Toth  Team Toth Yamaha YZF-R1 +1 lap 17
R Nicky Hayden  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP   15
R Joshua Hook  Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R   12
R Sylvain Barrier  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R   1
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Aragon
Sub-evento Sabato
Circuito Motorland Aragon
Piloti Tom Sykes , Chaz Davies , Jonathan Rea , Javier Fores , Davide Giugliano , Jordi Torres
Team Ducati Team , Kawasaki Racing , Althea Racing , Barni Racing Team
Articolo di tipo Gara