Ducati: il successo del progetto MotoGP è un problema in Superbike?

Lo sviluppo della Ducati Panigale V4R è rimasto in stallo nella stagione 2021 del mondiale Superbike, ma il direttore tecnico Marco Zambenedetti smentisce la tesi che questo sia dovuto al successo avuto in MotoGP.

Ducati: il successo del progetto MotoGP è un problema in Superbike?

Quando Ducati ha presentato la Panigale V4R nella stagione 2019, sembrava l’inizio di una nuova era nel mondiale Superbike. Dopo quattro anni in cui il binomio Kawasaki e Jonathan Rea aveva conquistato il titolo, Ducati e Alvaro Bautista sembravano aver trovato l’arma giusta per rispondere. Quasi tre anni dopo, la quattro cilindri di Borgo Panigale non ha ancora vinto un mondiale. Il costruttore italiano si è concentrato troppo sulla MotoGP negli ultimi trascurando il Mondiale Superbike?

“Non c'è collegamento – spiega il direttore tecnico della Ducati Marco Zambenedetti in un'intervista esclusiva a Motorsport.com – Ad essere sincero, sono contento del successo in MotoGP e questo ci aiuterà anche a sviluppare la moto”.

Ducati: “Abbiamo il miglior modo di lavorare”

In Ducati, le esperienze MotoGP confluiscono direttamente nel progetto Superbike. “Lavoriamo molto a stretto contatto. Sicuramente non abbiamo un budget così grande qui come altri produttori. Ma sono sicuro che abbiamo il miglior modo di lavorare e possiamo analizzare al meglio la situazione. Ciò può essere ricondotto alla nostra esperienza in MotoGP” chiarisce Zambedetti.

Ma la scorsa stagione non si sono sempre sentite voci positive dai piloti. Chaz Davies aveva già espresso le sue critiche all'inizio della stagione 2012, sostenendo che non ci sarebbero stati cambiamenti dal 2020 al 2021. Anche le dichiarazioni di Scott Redding erano state critiche.

"La moto ovviamente non è identica a quella del 2020. A volte le differenze non sono così evidenti – giustifica Zambedetti – Ma devo dire che siamo stati in grado di fare un grande passo avanti dal 2019 al 2020. Sono rimaste aperte alcune piccole aree che potrebbero essere migliorate".

"A volte è difficile per i piloti valutare correttamente quanto sia difficile lo sforzo. A volte provi cose diverse che non ti danno i risultati sperati. Fino a quando i piloti non ottengono qualcosa che è un progresso per loro, spesso non si rendono conto di quanto siano grandi gli sforzi", prova a spiegare il direttore tecnico Ducati in riferimento alle dichiarazioni dei piloti.

 

La pandemia del Covid ha colpito anche Ducati

“Inoltre, va detto che le condizioni sono cambiate per tutti – afferma parlando delle conseguenze della pandemia di coronavirus – In Europa, le persone hanno dovuto lavorare da casa per molto tempo. Ci sono stati anche tagli ai budget".

"Da un lato possiamo essere felici di continuare a far parte di questo sport. A questo punto dobbiamo ringraziare Dorna. Dall'altro, dobbiamo renderci conto che c'erano altre aree che non sono state così fortunate come noi in questo periodo”, nota l'ingegnere Ducati.

"In MotoGP, lo sviluppo del motore è stato congelato per un anno. C'erano persone che hanno perso la vita in questo periodo. E, per dirla in modo esagerato, noi stiamo solo correndo con le moto”, ha commentato Zambedetti.

condivisioni
commenti
Rea: “Ecco perché le wild card non vincono più in MotoGP”
Articolo precedente

Rea: “Ecco perché le wild card non vincono più in MotoGP”

Prossimo Articolo

Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore

Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore Prime

Le migliori gare del 2021: Rinaldi e la Ducati tingono Misano tricolore

Quella di Michael Ruben Rinaldi è stata una stagione di alti e bassi, con una seconda metà decisamente complicata. Tuttavia il pilota romagnolo archivia il 2021 con la grande soddisfazione di aver conquistato una stratosferica doppietta a Misano, nel round di casa davanti al proprio pubblico. E battendo colui che sarebbe poi diventato campione del mondo, Toprak Razgatlioglu.

WSBK
10 gen 2022
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021