Delbianco soddisfatto a metà: “Non è facile, ma sono migliorato rispetto ai test”

Avvio complicato a Phillip Island per l’esordiente nel Mondiale Superbike, che chiude il venerdì di libere con il diciottesimo tempo. Una caduta nella prima sessione compromette il lavoro della mattinata, ma i giri completati sono comunque utili in vista della gara.

Delbianco soddisfatto a metà: “Non è facile, ma sono migliorato rispetto ai test”

Una nuova stagione del Mondiale Superbike è appena iniziata, così come l’avventura di Alessandro Delbianco nel campionato delle derivate di serie. Il pilota del team Mie Althea Racing è al debutto nella categoria e per la prima volta corre sul tracciato australiano di Phillip Island. Qui sono andate in scena le prime prove libere dell’anno e l’italiano le ha concluse con il diciottesimo crono nella classifica combinata.

Alla prima esperienza in Superbike, Delbianco si sta adattando alla nuova moto: in sella alla Honda CBR1000RR SP2, l’italiano è sceso in pista completando a fine giornata 30 giri, il più rapido dei quali in 1’32.669. Una caduta nella sessione mattutina, fortunatamente senza conseguenze, ha compromesso il lavoro e nei giri accumulati nel pomeriggio non è riuscito a migliorare il proprio tempo. Ma sia il pilota sia la squadra stanno lavorando facendo dei passi in avanti, sia in vista del weekend sia in prospettiva.

Leggi anche:

Delbianco si concentra sull’aumento del feeling con la Honda, che conosce da poco tempo. Consapevole delle difficoltà che può incontrare da esordiente, è soddisfatto a metà della giornata di prove libere, ma sa che il lavoro svolto è prezioso in vista del proseguimento del fine settimana di gara: “È stata una giornata difficile, ma sapevo che sarebbe stata così nel campionato Superbike. Onestamente senza riferimenti non è facile, speravo di trovare qualcuno che potesse ‘tirarmi’, per farmi capire meglio le traiettorie, ma non è successo. Ho migliorato il tempo sul giro rispetto ai test, quello sì, ma avrei voluto fare un altro step oggi pomeriggio. Purtroppo, non è stato possibile, ma i giri completati sono stati comunque utili in preparazione per la prima gara di domani”.

condivisioni
commenti
Rinaldi contento dopo le libere: “C’è qualcosa da sistemare, ma abbiamo fatto passi avanti”

Articolo precedente

Rinaldi contento dopo le libere: “C’è qualcosa da sistemare, ma abbiamo fatto passi avanti”

Prossimo Articolo

Jonathan Rea da record, firma la prima Superpole della stagione

Jonathan Rea da record, firma la prima Superpole della stagione
Carica commenti
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021