De Angelis: "Questo risultato ripaga gli sforzi dopo il brutto crash di Motegi"

Alex De Angelis ha regalato ad Aprilia e Iodaracing uno strepitoso secondo posto sotto la pioggia al Lausitzring. Il sammarinese è stato autore di una gara eccellente, in cui ha abbinato costanza di passo a esperienza, evitando di cadere.

De Angelis: "Questo risultato ripaga gli sforzi dopo il brutto crash di Motegi"
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Alex De Angelis, Ioda Racing Team
Alex de Angelis, Ioda Racing Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Carica lettore audio

Un secondo posto inaspettato ma certamente meritato ha fatto tornare il sorriso ad Alex De Angelis, autore di una grande Gara 2 della World Superbike sul tracciato tedesco del Lausitzring.

Il pilota sammarinese del team Iodaracing, inoltre, è anche riuscito a riportare l'Aprilia sul podio dopo 20 manche d'astinenza (l'ultimo era arrivato lo scorso anno) e a capitalizzare un passo gara inarrivabile per tutti, meno che per il vincitore della manche, Jonathan Rea.

"Prima di tutto voglio dedicare questo risultato alla mia famiglia, e a Giampiero Sacchi. Senza il loro aiuto e la loro vicinanza non sarei mai riuscito a fare quello che sto facendo", ha dichiarato Alex dopo aver centrato il podio sotto la pioggia abbattutasi ieri pomeriggio al Lausitzring.

"Vengo dal terribile incidente di Motegi, che ha messo a dura prova me e la mia famiglia in questi mesi. Ma non mi sono mai tirato indietro, ho passato l’inverno ad allenarmi in vista del mio ritorno in pista e ancora continuo a fare fisioterapia e preparazione atletica. Questo risultato però è anche la testimonianza che abbiamo fatto la scelta giusta, quella di passare da presenze nella MotoGP a protagonisti della Superbike".

La manche di gara di ieri era resa insidiosa dalla pioggia, ma l'esperienza di De Angelis ha pagato: "Ieri era veramente difficile stare in piedi, credo di essere riuscito a finire la gara mettendo in campo tutta la mia esperienza. Nella partenza ho fatto le mie linee e ho visto che potevo passare molti piloti. Poi ho visto cadere Sykes e anche Savadori davanti a me sembrava al limite".

"Quando ho visto cadere anche Lorenzo ho pensato solo a come rimanere in piedi, poi sono riuscito a gestire il mio ritmo grazie alle indicazioni che arrivavano dal box. La sensazione che ho provato è incredibile. Devo ringraziare tutti per questo risultato, gli sponsor, Aprilia e soprattutto Iodaracing".

condivisioni
commenti
Ducati, Gara 2 da dimenticare: Giugliano cade, Davies è solo 6°
Articolo precedente

Ducati, Gara 2 da dimenticare: Giugliano cade, Davies è solo 6°

Prossimo Articolo

Rea: "La vittoria al Lausitzring è la più importante della mia carriera"

Rea: "La vittoria al Lausitzring è la più importante della mia carriera"