Davies: "Vincere 4 gare di fila è fantastico. Sfrutto bene la Ducati"

Chaz Davies ha regalato al team Ducati ufficiale la seconda doppietta consecutiva, questa volta grazie a due vittorie sulla pista di Jerez. Sale il rammarico per un inizio di stagione non competitivo quanto il finale.

Davies: "Vincere 4 gare di fila è fantastico. Sfrutto bene la Ducati"
Race winner Chaz Davies, Ducati Team
Race winner Chaz Davies, Ducati Team
Podium: race winner Chaz Davies, Ducati Team, second place Jonathan Rea, Kawasaki Racing, third plac
Podium: race winner Chaz Davies, Ducati Team, second place Jonathan Rea, Kawasaki Racing, third plac
Davide Giugliano, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team

Dopo aver conquistato il gradino più alto del podio in Gara 1, il team Aruba.it Racing - Ducati ha fatto il bis a Jerez de la Frontera con Chaz Davies. La vittoria di Gara 2 è la quarta consecutiva del pilota gallese, arrivato a quota 9 in stagione – eguagliando il leader in classifica Rea – e protagonista indiscusso dopo la pausa estiva con cinque successi su sei gare disputate.

Grazie ad una partenza fulminea dalla sesta posizione in griglia, Davies si è portato al secondo posto già alla prima curva, per poi prendere la testa della corsa ed adottare una strategia analoga a quella di ieri: incrementare il vantaggio giro dopo giro, sfruttando un passo inavvicinabile per gli avversari. Ad impreziosire una prestazione già di per sé maiuscola, Davies ha anche siglato il giro veloce in gara con un 1’41.492 al secondo passaggio.

Gara difficile per Davide Giugliano, costretto a giocare in difesa sulla lunga distanza a causa delle condizioni ancora non ottimali della spalla destra infortunata. Il pilota italiano, dopo aver perso terreno nelle fasi iniziali, ha stretto i denti nonostante il dolore e le condizioni di grip precario chiudendo al tredicesimo posto.

Al termine del dodicesimo round, Davies e Giugliano sono rispettivamente terzo (395 punti) e sesto (197 punti) nella classifica iridata. Il team Aruba.it Racing - Ducati tornerà in pista dal 28 al 30 ottobre a Losail (Qatar) per l’ultimo round della stagione, l’unico che si disputerà in notturna.

Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati #7) 1º: “Vincere quattro gare di fila è fantastico. Ultimamente sto guidando con grande fiducia e riesco a spingere al limite ad ogni giro, danzando sulla moto. Oggi poi ho fatto la miglior partenza dell’anno, entrando alla prima curva subito dietro a Sykes. Credo che lui volesse gestire le gomme nei primi giri, ed ho colto l’opportunità perché sapevo che il nostro passo si poteva tenere per tutta la gara. La chiave era gestire il grip. Sono stato un po’ cauto, perché il caldo rende questa pista molto più scivolosa, ma ho visto il gap aumentare progressivamente e da lì ho gestito il margine. Senza montarci la testa, proveremo a vincere altre due gare in Qatar per chiudere la stagione al secondo posto”.

Davide Giugliano (Aruba.it Racing - Ducati #34) 13º: “Purtroppo è stata un’altra gara difficile per noi. Questa mattina avevamo trovato un assetto competitivo ma, con temperature dell’asfalto quasi raddoppiate durante la corsa, abbiamo perso grip. La spalla infortunata ha poi aggravato la situazione, e dopo pochi giri siamo stati costretti a rallentare il passo. Era comunque importante arrivare alla bandiera a scacchi per raccogliere punti e dati utili. Nei test di domani faremo delle verifiche, poi continuerò con i trattamenti e la fisioterapia per arrivare in Qatar al meglio e concretizzare il nostro potenziale”.

Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A e Team Principal: “Visti i risultati raccolti in questa seconda metà della stagione, dove siamo stati sempre protagonisti, si può dire che abbiamo raggiunto il livello di competitività che ci eravamo prefissati. Tuttavia, cercheremo di migliorarci ulteriormente per chiudere al meglio il campionato con entrambi i piloti, ed affronteremo la pausa invernale con la massima concentrazione per presentarci all’inizio del 2017 in questo stato di forma”.

condivisioni
commenti
Ducati domina a Jerez, Melandri testa la Panigale a Valencia

Articolo precedente

Ducati domina a Jerez, Melandri testa la Panigale a Valencia

Prossimo Articolo

Kawasaki fa debuttare la Ninja ZX-10RR 2017 nei test odierni a Jerez

Kawasaki fa debuttare la Ninja ZX-10RR 2017 nei test odierni a Jerez
Carica commenti
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021
SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano Prime

SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano

Inizia la stagione 2021 del mondiale Superbike e c’è fermento per il nuovo campionato che è alle porte. Sarà ancora Rea a dettare legge o dovrà cedere lo scettro dopo sei titoli mondiali?

WSBK
19 mag 2021
SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test Prime

SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test

I test di Aragon svolti da Ducati e Yamaha hanno chiarito le idee alle squadre e lasciato alcuni dubbi che verranno dissipati solamente con l’inizio della stagione. L’unica certezza è che al momento i due team impegnati al Motorland possono essere davvero i veri contendenti al titolo 2021, in una stagione che vede Rea ancora come l’uomo da battere.

WSBK
14 apr 2021
Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’ Prime

Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’

Gli ultimi test collettivi svolti a Barcellona si sono conclusi nel segno di Jonathan Rea, che ancora una volta appare come l’uomo da battere. Ma Ducati e Yamaha non stanno a guardare e si candidano come le due squadre pronte a fermare il dominio Kawasaki.

WSBK
4 apr 2021
Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo Prime

Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo

Il team Aruba.it Racing – Ducati ha presentato la Panigale V4R che sarà incaricata di fermare il dominio Kawasaki. Ma le innovazioni della pioniera Casa bolognese e la determinazione dei piloti saranno in grado di mettere un freno a Rea?

WSBK
25 mar 2021