Davies: "Sfortunatamente ho trovato il limite dell'anteriore"

Nonostante la caduta di gara 2, il pilota della Ducati è soddisfatto del weekend di Phillip Island. Vorrebbe solo un pochino di velocità di punta in più dalla sua 1199 Panigale.

Il weekend di Phillip Island ha avuto tanti alti e bassi per Chaz Davies. Il pilota della Ducati ha senza dubbio dimostrato che insieme alla sua 1199 Panigale ha tutte le carte in regola per ambire alla vittoria, ma dall'altra non è riuscito a portare a casa i risultati che avrebbe meritato.

Nella prima manche è stato scavalcato dalla Kawasaki di Jonathan Rea proprio all'ultima curva, ma in quella di oggi probabilmente gli è andata anche peggio, perché all'ultimo giro il britannico è finito ruote all'aria proprio nel tentativo di superare la ZX-10R del campione del mondo. A quel punto però è stato bravo a non far spegnere la sua moto e a riuscire in ogni caso a completare la gara in decima piazza.

"Solitamente sono in grado di staccare in profondità, ma questa volta sfortunatamente ho trovato il limite con la gomma anteriore. Sapevo di rischiare, e idealmente non avrei dovuto tentare una mossa del genere, ma sfortunatamente Rea ha recuperato il piccolo margine che ero riuscito a costruirmi nel rettilineo. Comunque non sono dispiaciuto per la mia gara, ci siamo giocati la vittoria in entrambe le manche e la moto è migliorata rispetto allo scorso anno, soprattutto in termini di elettronica. Ci manca solo un po’ di velocità di punta" ha detto Chaz.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Philip Island
Sub-evento Domenica
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Chaz Davies
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie