Davies riluttante: "In un team satellite non lotto per il titolo"

Chaz Davies afferma di non essere entusiasta di entrare a far parte di un team satellite per rimanere nel Mondiale Superbike la prossima stagione, in quanto ritiene di poter lottare per il titolo solo con una squadra ufficiale.

Davies riluttante: "In un team satellite non lotto per il titolo"

Prima dell'ultimo round della stagione 2020 ad Estoril, è stato annunciato che Michael Ruben Rinaldi, pilota del team Go Eleven, sostituirà Chaz Davies nella squadra ufficiale Ducati l'anno prossimo. Il gallese dunque ha chiuso un periodo lungo sette anni con Borgo Panigale. Le opzioni di Davies per la 2021 appaiono limitate, con Kawasaki, Honda, Yamaha e BMW che hanno tutti blindato i loro piloti per la prossima stagione. Questo significa che il pilota britannico dovrà probabilmente accontentarsi di uno dei team satellite l'anno prossimo, opzione che Davies non ritiene possa aiutarlo a lottare per il titolo mondiale in Superbike.

"Sento di poter lottare per il campionato, ma non avendo il pieno sostegno né l'energia, si comincia male - afferma Davies - Non sto dicendo che questa è la situazione, ma se non sei in una squadra ufficiale, non hai automaticamente il pieno supporto. Penso che se ci si mette nei miei panni, sento di aver bisogno di tutto il supporto necessario per poter aiutare la Ducati a vincere un campionato del mondo. Alla fine è sempre quello che ho cercato di fare".

Leggi anche:

Il sostituto di Davies, Rinaldi, è stato l'unico pilota ad aver vinto una gara con una squadra indipendente quest'anno, mentre Garrett Gerloff del team GRT e Loris Baz di Ten Kate sono saliti più volte sul podio con le moto Yamaha non ufficiali. Allo stesso modo, Toprak Razgatlioglu ha vinto due volte con il team Puccetti Kawasaki l'anno scorso, prima di assicurarsi una sella Yamaha ufficiale per il 2020.

Anche la MotoGP è stata testimone di impressionanti prestazioni da parte dei team satellite negli ultimi anni, con la nuova Petronas SRT sostenuta da Yamaha che ha vinto quattro gare nel 2020 con Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Ma Davies è convinto che sia impossibile porre fine alla striscia vincente di Jonathan Rea e Kawasaki in Superbike con un team satellite, a meno che non gli vengano offerte moto di serie complete e il supporto del suo produttore affiliato.

Davies dichiara infatti: "Non si può mai essere sicuri di nulla e sono aperto a idee e suggerimenti. Dal mio punto di vista, sì, Pramac ha avuto successo. Sì, Avintia ha avuto successo. Ma quale di questi è la sfida per il campionato del mondo? Sì, la Petronas ha successo, ma non voglio commentare questo perché è un costruttore diverso. Il punto qui è riuscire a lottare per un campionato del mondo e avere il supporto per poterlo fare".

"Le cose che speravo già di migliorare per il prossimo anno all'interno della squadra di fabbrica non miglioreranno in una squadra satellite. Questo è il mio ragionamento. Sarei molto contento di essere smentito. Se sono in grado di guidare una vera e propria moto di fabbrica con un supporto completo e di fare un passo avanti in molti settori, sarei davvero felice di rimangiarmi ciò che ho detto. Ma così come stanno le cose oggi, questa è la situazione. Siamo arrivati secondi molte volte e abbiamo bisogno di un po' più di supporto per aumentare la consistenza e, come ho detto, in un team satellite sarà più difficile farlo. Non dico che sia impossibile. Dico solo che è più difficile".

condivisioni
commenti
Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”
Articolo precedente

Redding: “Nel 2021 voglio essere in testa all’ultimo round”

Prossimo Articolo

Ducati conferma l'interesse per la Supersport

Ducati conferma l'interesse per la Supersport
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021