Davies: "Tutta l'attenzione è ormai tutta sulla Ducati Panigale V4"

Ducati si appresta ad affrontare l'ultima gara con la sua storica bicilindrica prima dell'avvento della futura V4. In Qatar vedremo anche Marco Melandri per l'ultima volta in sella alla rossa di Borgo Panigale.

Davies: "Tutta l'attenzione è ormai tutta sulla Ducati Panigale V4"
Superpole: polesitter Marco Melandri
Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team, Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Marco Melandri, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team

Con il prossimo round del Qatar si chiude definitivamente l'era della bicilindrica più famosa del mondo. Sarà infatti la gara della Superbike di Losail l'ultima apparizione in pista della Panigale con il bicilindrico a L, prima di far spazio alla futura - e tanto attesa - Panigale V4, dotata quindi del nuovo propulsore derivato da quello che corre - e spesso vince - in MotoGP.

Quella del Qatar sarà anche l'ultima gara per Marco Melandri nelle vesti di pilota ufficiale Ducati dopo che per il prossimo anno è stato preferito Alvaro Bautista al posto del campione ravennate. Sarà quindi un weekend un po' particolare quello in cui sarà impegnata la casa di Borgo Panigale, con la consapevolezza che quello che si sta chiudendo è un capitolo che, nel bene e nel male, ha segnato un'epoca e ha costruito il mito della Superbike moderna. Superbike che il prossimo anno vedrà quindi schierate le Panigale V4 nella mani del giovane e talentuoso Chaz Davies affiancato, per l'appunto, da Alvaro Bautista, ora impegnato nella sua ultima stagione in MotoGP.

Quella del Qatar sarà infine l'ultima occasione per Chaz Davies per spremere il massimo dai punti disponibili per mantenere intatta la sua seconda posizione in campionato piloti, minacciata da vicino dall'arrembante Michael van der Mark e dalla sua Yamaha R1. Per Chaz Davies sarebbe la terza volta consecutiva che chiuderebbe il campionato come vice-campione alle spalle dell'inarrestabile Johnny Rea.

Queste le dichiarazioni del gallese numero 7, fiducioso nei confronti di una pista che in passato gli ha regalato grandi soddisfazioni ma che non nasconde una certa trepidazione all'idea di avere, prossimamente si spera, per le mani la nuovissima V4: "Abbiamo raccolto buoni risultati in Qatar negli ultimi anni, con una doppietta nel 2016 e due secondi posti nel 2017. La seconda posizione in campionato è ancora da assegnare ma abbiamo un buon margine di vantaggio alla vigilia dell'ultimo round, quindi il piano è semplicemente di fare del nostro meglio per consolidarla. Inoltre sarà un round ricco di emozioni perché è la nostra ultima 'danza' con la Panigale R. Abbiamo tanti bei ricordi legati a questa moto, e ci impegneremo ancora di più per salutarla nel miglior modo possibile, ma d’altro canto c’è anche tanta attesa per l'inizio di una nuova era con il V4".

Ottimistiche anche le previsioni di Marco Melandri che, come detto, avrà il Qatar come ultima chance per far vedere il suo valore in pista: "Losail è uno dei tracciati più divertenti e spettacolari in calendario. Correre di notte, poi, lo rende speciale, anche se la preparazione alla gara non cambia. È una pista scorrevole, con molte curve da raccordare, e quindi si addice abbastanza alle mie caratteristiche di guida. Stiamo lavorando bene insieme a tutta la squadra e, dopo il doppio podio in Argentina, mi aspetto di essere competitivo anche qui. È molto importante per noi chiudere con una prestazione degna di nota”.

condivisioni
commenti
Kawasaki: Rea proverà a battere il record di vittorie stagionali in Qatar

Articolo precedente

Kawasaki: Rea proverà a battere il record di vittorie stagionali in Qatar

Prossimo Articolo

Losail, Libere 1: Laverty davanti a tutti, cadono invece Rea e van der Mark

Losail, Libere 1: Laverty davanti a tutti, cadono invece Rea e van der Mark
Carica commenti
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021