Davies-Ducati fanno doppietta a Jerez. Rea a 2 punti dal titolo

Dominio di Chaz Davies e della Ducati anche in Gara 2. Il team di Borgo Panigale e il gallese centrano una splendida doppietta a Jerez. Rea chiude secondo e in Qatar dovrà centrare appena 2 punti per vincere il titolo.

Davies-Ducati fanno doppietta a Jerez. Rea a 2 punti dal titolo
Il vincitore della gara Chaz Davies, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Il vincitore della gara Chaz Davies, Ducati Team
Nicky Hayden, Honda World Superbike Team
Alex De Angelis, IodaRacing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing, Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing

In questo fine settimana ci si attendeva la conquista del titolo mondiale piloti da parte di Jonathan Rea, ma non è arrivata. Quello che invece ha regalato il fine settimana di Jerez de la Frontera è l'ennesima prova di forza targata Chaz Davies e Ducati.

Il pilota gallese ha mostrato ancora una volta di essere in un periodo di forma eccezionale. Questo, unito a un feeling che rasenta la perfezione con la sua Panigale R ufficiale, ha portato alla conquista di una doppietta strepitosa sul tracciato andaluso.

In questa Gara 2 è stato decisivo il sorpasso che Davies ha fatto ai danni di Tom Sykes - partito ancora bene dalla pole position - al primo giro. Poi il gallese non ha dovuto fare altro che procedere con il suo ritmo (eccezionale), inarrivabile per tutti.

Molto più entusiasmante la lotta tra le due Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiali di Jonathan Rea e Tom Sykes. Nella prima metà di gara il britannico è rimasto davanti, ma a 11 giri dal termine Rea ha rotto gli indugi e con un sorpasso duro ma molto bello e altrettanto corretto ha sopravanzato il compagno di squadra e si è portato in seconda posizione.

Per vincere il titolo a Jerez il nord-irlandese avrebbe dovuto frapporre tra sé e Sykes un altro pilota e "Johnny" ha deciso di giocare di strategia. Ha rallentato il proprio ritmo favorendo il rientro di Nicky Hayden, ma l'americano del team Honda Ten Kate non ha avuto lo spunto per battere Sykes, terzo al traguardo.

Il centauro del Kentucky ha chiuso a pochi decimi dal podio, con Rea che dovrà aspettare le due manche di gara del Qatar prima di festeggiare il secondo titolo mondiale della carriera. Per conquistarlo dovrà cogliere appena 2 punti.

Buona gara per Sylvain Guintoli che, per la seconda gara consecutiva, ha terminato davanti al compagno di squadra Alex Lowes. Il transalpino della Yamaha ha centrato un bel quinto posto, mentre il britannico non è andato oltre il settimo, staccato di 6" dal campione del mondo Superbike 2014.

Tra le due Yamaha si è inserito Michael van der Mark, in sella alla seconda Honda CBR1000RR. L'olandese è stato molto meno incisivo rispetto al compagno di squadra. Jordi Torres è stato ancora una volta il miglior pilota BMW al traguardo. Il pilota di casa ha chiuso ottavo con la S1000RR del team Althea BMW Racing, davanti alla Kawasaki privata di Anthony West e alla prima Aprilia, quella di Lorenzo Savadori.

Davide Giugliano ha patito qualche dolore alla spalla infortunata le scorse settimane e si è dovuto accontentare della 13esima posizione. Gianluca Vizziello ha centrato il 15esimo tempo davanti a Luca Scassa.

Cla #PilotaBikeGiriTempoGapDistaccoRitiratoPunti
1   7  Chaz Davies  Ducati 20 34'20.026       25
2   1  Jonathan Rea  Kawasaki 20 34'25.9190 5.893 5.893   20
3   66  Tom Sykes  Kawasaki 20 34'26.0560 6.030 0.137   16
4   69  Nicky Hayden  Honda 20 34'26.7760 6.750 0.720   13
5   50  Sylvain Guintoli  Yamaha 20 34'30.7880 10.762 4.012   11
6   60  Michael van der Mark  Honda 20 34'31.3360 11.310 0.548   10
7   22  Alex Lowes  Yamaha 20 34'36.4390 16.413 5.103   9
8   81  Jordi Torres  BMW 20 34'39.2580 19.232 2.819   8
9   13  Anthony West  Kawasaki 20 34'44.1210 24.095 4.863   7
10   32  Lorenzo Savadori  Aprilia 20 34'45.4050 25.379 1.284   6
11   40  Roman Ramos  Kawasaki 20 34'46.0620 26.036 0.657   5
12   25  Joshua Brookes  BMW 20 34'49.2560 29.230 3.194   4
13   34  Davide Giugliano  Ducati 20 34'54.9050 34.879 5.649   3
14   21  Markus Reiterberger  BMW 20 35'09.7340 49.708 14.829   2
15   4  Gianluca Vizziello  Kawasaki 20 35'22.2710 1'02.245 12.537   1
16   99  Luca Scassa  Ducati 20 35'28.3210 1'08.295 6.050    
17   94  Matthieu Lussiana  BMW 20 35'40.2780 1'20.252 11.957    
18   9  Dominic Schmitter  Kawasaki 20 35'53.8850 1'33.859 13.607    
19   82  Karel Pešek  Yamaha 20 35'53.9910 1'33.965 0.106    
  dnf 11  Saeed Al Sulaiti  Kawasaki 8 12 laps 12 giri 12 giri Ritirato  
  dnf 12  Javier Fores  Ducati 8 12 laps 12 giri 0.000 Mechanical  
  dnf 15  Alex de Angelis  Aprilia 3 17 laps 17 giri 5 giri Ritirato  
  dnf 2  Leon Camier  MV Agusta 2 18 laps 18 giri 1 giro Accident  
  dnf 56  Peter Sebestyen  Yamaha 0 20 laps 20 giri 2 giri Accident  
Laps LedPilota
1 - 20  Chaz Davies 
condivisioni
commenti
Davies: "Jerez pista difficile per me. Che bello vincere qui!"

Articolo precedente

Davies: "Jerez pista difficile per me. Che bello vincere qui!"

Prossimo Articolo

Ducati domina a Jerez, Melandri testa la Panigale a Valencia

Ducati domina a Jerez, Melandri testa la Panigale a Valencia
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021