Davies "deraglia" a Misano: ora il titolo 2016 è quasi un miraggio

Chaz Davies ha avuto un fine settimana difficile a Misano Adriatico, centrando un quarto posto e ritirandosi in Gara 2. Ora Rea è lontano 99 punti e il titolo mondiale sempre più un miraggio.

Davies "deraglia" a Misano: ora il titolo 2016 è quasi un miraggio
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it - Ducati SBK, Ducati 1199 Panigale R
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team

Misano Adriatico avrebbe dovuto rappresentare l'appuntamento chiave per Chaz Davies e la Ducati per ridurre ulteriormente il gap dalle Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes, invece si è probabilmente tramutato nella sbarra che separa il gallese dalla possibilità di conquistare il titolo mondiale Superbike 2016.

Misano, da ultima spiaggia a calvario per Davies

Due gare sfortunate, quelle di Davies, iniziate con la manovra sconsiderata di Xavi Forés alla prima curva di Gara 1 in cui ha messo fuori gioco Lorenzo Savadori e spedito sulla sabbia Leon Camier e proprio l'alfiere di Borgo Panigale. La bella rimonta di Chaz fino al quarto posto è stata vanificata dalla vittoria di Rea e dal secondo posto di Sykes.

Il giorno seguente il copione si è ripetuto, con il campione del mondo che ha portato a casa un'altra vittoria e Sykes il secondo posto. Davies è finito a terra al secondo giro alla Curva del Carro (la 14), evitando per pochi millimetri la moto di un incolpevole Michael van der Mark, finito a terra a sua volta.

Una caduta inspiegabile

Al termine della seconda manche di gara l'umore di Chaz Davies era ai minimi storici. Ecco perché: "Sono molto deluso perché nel weekend abbiamo sempre avuto un buon passo ma non abbiamo raccolto i frutti del nostro potenziale su questo tracciato. Ieri la vittoria sarebbe stata alla nostra portata, ed oggi eravamo pronti a rimontare ma da meno lontano".

La scivolata arrivata al secondo giro ha poi rovinato tutto: "La scivolata è difficile da spiegare, non mi sentivo al limite ed avevamo la solita velocità di percorrenza ed angolo di piega, ma queste sono le corse. Se non altro non ho riportato gravi infortuni, il polso destro mi fa male ma spero di tornare in fretta al 100% e dare battaglia a Laguna Seca".

99 motivi per un titolo che si allontana

Ora Davies sa bene che la strada che porta al titolo mondiale piloti è sempre più impervia. Dopo le due manche di gara di Sepang, Davies ha totalizzato appena 29 punti in 4 gare (2 disputate a Donington e 2 a Misano), mentre Sykes e Rea ne hanno portati a casa rispettivamente 90 e 86.

Ora Rea comanda la classifica generale piloti con 343 punti, contro i 277 di Sykes e i 244 di Davies. Il nord irlandese della Kawasaki potrà gestire un vantaggio di 66 punti sul compagno di squadra e ben 99 sul ducatista, quando mancano 5 appuntamenti e 10 manche di gara da disputare. Il titolo sembra allontanarsi sempre più per Borgo Panigale.

condivisioni
commenti
Ufficiale: Sykes rimane con Kawasaki. Firmato un rinnovo biennale

Articolo precedente

Ufficiale: Sykes rimane con Kawasaki. Firmato un rinnovo biennale

Prossimo Articolo

Le Kawasaki di Sykes e Rea dominano anche nei test di Misano

Le Kawasaki di Sykes e Rea dominano anche nei test di Misano
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021