Davies "deraglia" a Misano: ora il titolo 2016 è quasi un miraggio

condivisioni
commenti
Davies
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
20 giu 2016, 11:33

Chaz Davies ha avuto un fine settimana difficile a Misano Adriatico, centrando un quarto posto e ritirandosi in Gara 2. Ora Rea è lontano 99 punti e il titolo mondiale sempre più un miraggio.

Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it - Ducati SBK, Ducati 1199 Panigale R
Chaz Davies, Aruba.it Racing-Ducati SBK Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team

Misano Adriatico avrebbe dovuto rappresentare l'appuntamento chiave per Chaz Davies e la Ducati per ridurre ulteriormente il gap dalle Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes, invece si è probabilmente tramutato nella sbarra che separa il gallese dalla possibilità di conquistare il titolo mondiale Superbike 2016.

Misano, da ultima spiaggia a calvario per Davies

Due gare sfortunate, quelle di Davies, iniziate con la manovra sconsiderata di Xavi Forés alla prima curva di Gara 1 in cui ha messo fuori gioco Lorenzo Savadori e spedito sulla sabbia Leon Camier e proprio l'alfiere di Borgo Panigale. La bella rimonta di Chaz fino al quarto posto è stata vanificata dalla vittoria di Rea e dal secondo posto di Sykes.

Il giorno seguente il copione si è ripetuto, con il campione del mondo che ha portato a casa un'altra vittoria e Sykes il secondo posto. Davies è finito a terra al secondo giro alla Curva del Carro (la 14), evitando per pochi millimetri la moto di un incolpevole Michael van der Mark, finito a terra a sua volta.

Una caduta inspiegabile

Al termine della seconda manche di gara l'umore di Chaz Davies era ai minimi storici. Ecco perché: "Sono molto deluso perché nel weekend abbiamo sempre avuto un buon passo ma non abbiamo raccolto i frutti del nostro potenziale su questo tracciato. Ieri la vittoria sarebbe stata alla nostra portata, ed oggi eravamo pronti a rimontare ma da meno lontano".

La scivolata arrivata al secondo giro ha poi rovinato tutto: "La scivolata è difficile da spiegare, non mi sentivo al limite ed avevamo la solita velocità di percorrenza ed angolo di piega, ma queste sono le corse. Se non altro non ho riportato gravi infortuni, il polso destro mi fa male ma spero di tornare in fretta al 100% e dare battaglia a Laguna Seca".

99 motivi per un titolo che si allontana

Ora Davies sa bene che la strada che porta al titolo mondiale piloti è sempre più impervia. Dopo le due manche di gara di Sepang, Davies ha totalizzato appena 29 punti in 4 gare (2 disputate a Donington e 2 a Misano), mentre Sykes e Rea ne hanno portati a casa rispettivamente 90 e 86.

Ora Rea comanda la classifica generale piloti con 343 punti, contro i 277 di Sykes e i 244 di Davies. Il nord irlandese della Kawasaki potrà gestire un vantaggio di 66 punti sul compagno di squadra e ben 99 sul ducatista, quando mancano 5 appuntamenti e 10 manche di gara da disputare. Il titolo sembra allontanarsi sempre più per Borgo Panigale.

Prossimo articolo WSBK
Ufficiale: Sykes rimane con Kawasaki. Firmato un rinnovo biennale

Articolo precedente

Ufficiale: Sykes rimane con Kawasaki. Firmato un rinnovo biennale

Prossimo Articolo

Fotogallery: ecco gli scatti più belli del fine settimana di Misano

Fotogallery: ecco gli scatti più belli del fine settimana di Misano
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Sotto-evento Domenica
Location Misano Adriatico
Piloti Chaz Davies
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Analisi