Davies: "Ad Assen dobbiamo confermare i progressi fatti ad Aragon"

Il team Aruba.it - Ducati Superbike arriva ad Assen dopo la grande doppietta centrata da Chaz Davies ad Aragon. L'obiettivo è confermare i progressi mostrati in Spagna. Giugliano pronto al riscatto dopo un avvio complesso.

Davies: "Ad Assen dobbiamo confermare i progressi fatti ad Aragon"
Podio: il secondo, Tom Sykes, Kawasaki Racing Team, il vincitore Chaz Davies, Aruba.it Racing - Duca
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Podio: il vincitore Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Le vainqueur Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team fête sa victoire
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team e Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team

Reduce da una doppia vittoria con Chaz Davies ad Aragon, il team Aruba.it Racing - Ducati è pronto ad affrontare la quarta tappa del campionato mondiale Superbike ad Assen. Sia Davies che Davide Giugliano, che ha concluso le gare in Spagna in quinta e sesta posizione, vantano una buona intesa con lo storico tracciato dei Paesi Bassi, che ospiterà le derivate di serie per il 25º anno.

Davies vi ha infatti ottenuto due secondi posti la scorsa stagione mentre Giugliano, assente nel 2015, portò la Panigale R sul terzo gradino del podio nell’anno precedente.

Il TT Circuit, caratterizzato da una configurazione radicalmente diversa rispetto al Motorland di Aragon, rappresenta anche un ottimo banco di prova per confermare il valore degli aggiornamenti tecnici approntati a Borgo Panigale e continuare la rimonta in classifica, dove Davies e Giugliano si trovano rispettivamente al secondo e quinto posto con 105 e 56 punti.

In concomitanza con delle prove programmate dal team di sviluppo al Mugello, la squadra oggi ha colto l’occasione per effettuare un test con Davide Giugliano, che ha così utilizzato una delle otto giornate a disposizione dei piloti permanenti durante il campionato per risolvere le problematiche incontrate in Spagna.

Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati #7)
“Arriviamo ad Assen con un buono slancio e grande fiducia, non solo per i risultati raccolti, ma soprattutto per come si è comportata la moto in Spagna. Assen è una pista che mi piace, completamente diversa da Aragon, dove potremo confermare la direzione presa con lo sviluppo. L’anno scorso ho concluso entrambe le gare in seconda posizione, sfiorando la vittoria e da allora abbiamo fatto grandi passi avanti sia in termini di elettronica che di ciclistica. Mi aspetto una bella battaglia con i nostri rivali, non c’è tempo per adagiarsi sugli allori”.

Davide Giugliano (Aruba.it Racing - Ducati #34)
“Ad Aragon abbiamo avuto un po’ di problemi e non abbiamo ottenuto i risultati sperati ma, guardando il lato positivo, la nostra moto ha vinto due gare e noi abbiamo identificato meglio alcune aree sulle quali migliorare. Abbiamo sfruttato una giornata di test al Mugello per permettermi di ritrovare le migliori sensazioni dopo due gare difficili e provare alcuni soluzioni che dovrebbero migliorare la mia competitività. Inoltre, fare chilometri sulla Panigale R per me è particolarmente importante visto che lo scorso anno sono stato fermo a lungo. Assen è una pista che mi piace molto e dove ho sempre fatto buoni risultati. Sulla carta è più adatta al mio stile di guida, ed ho molta voglia di rifarmi”.

condivisioni
commenti
Guintoli: "Ad Aragon abbiamo fatto passi avanti. Dobbiamo confermarci"

Articolo precedente

Guintoli: "Ad Aragon abbiamo fatto passi avanti. Dobbiamo confermarci"

Prossimo Articolo

Assen, Libere 1: zampata finale di Sykes sotto la pioggia. Rea secondo

Assen, Libere 1: zampata finale di Sykes sotto la pioggia. Rea secondo
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021