Dall'Igna: "Da Aragon possiamo giocarci la vittoria ovunque!"

Luigi Dall'Igna, direttore del Reparto Corse Ducati, ha parlato ai nostri microfoni al termine di Gara 2 a Imola, vinta ancora una volta da Chaz Davies in sella alla Rossa. Ecco cosa ci ha detto il geniale ingegnere di Borgo Panigale.

Dall'Igna: "Da Aragon possiamo giocarci la vittoria ovunque!"
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team e Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Il vinciotre Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team

Ad assistere alla grande doppietta Ducati sul tracciato Enzo e Dino Ferrari di Imola c'era anche Luigi Dall'Igna, direttore di Ducati Corse. L'ingegnere veneto ha potuto gioire assieme a Paolo Ciabatti per due vittorie inattese, ma certamente sognate.

Chaz Davies ha messo tanto del suo talento per conseguirle, ma la 1199 Panigale R ha mostrato ancora una volta di aver ormai raggiunto il livello della Kawasaki ZX-10R ufficiale.

"Nella prima parte della stagione eravamo in debito di prestazione rispetto le Kawasaki, poi abbiamo introdotto novità importanti e ora guardiamo con molta fiducia alla seconda parte della stagione", ha dichiarato Dall'Igna ai nostri microfoni. "A partire da Aragon la moto è stata molto più forte, e ora penso proprio che potremo veramente lottare per la vittoria in ogni gara da qui al termine della stagione".

Nonostante Ducati possa giocarsela finalmente alla pari con Kawasaki, sembra che a Borgo Panigale non abbiano preparato altri aggiornamenti per la 1000 emiliana. Dall'Igna spiega perché: "Per il momento non saranno introdotte altre novità. Lavoreremo sul pacchetto introdotto poche gare fa e lavoriamo duro per affinare tutto quello che abbiamo a disposizione, ma nel prosieguo della stagione vedremo se ci sarà la necessità di intervenire ancora".

"Non c'è nulla del pacchetto attuale a nostra disposizione che sia stato portato al limite, quindi possiamo migliorare ancora molto. Dovremo lavorare duro per affinare il pacchetto che possediamo e portarlo al limite dello sviluppo".

Per concludere, l'ex progettista Aprilia ha parlato del propulsore, altra arma in più Ducati dopo l'iniezione di cavalli ricevuta nelle ultime settimane: "Per quanto riguarda il motore, dobbiamo ricordare che è molto importante la potenza, ma lo è altrettanto l'affidabilità. Dobbiamo stare attenti e trovare il giusto mix tra prestazioni e affidabilità per consentire ai nostri piloti di poter fare bene e terminare le gare ma sfruttando al meglio il motore".

condivisioni
commenti
Imola si tinge ancora di rosso: doppietta per Davies e Ducati!

Articolo precedente

Imola si tinge ancora di rosso: doppietta per Davies e Ducati!

Prossimo Articolo

Davies: "Ora raccogliamo i frutti di un lavoro lungo due anni"

Davies: "Ora raccogliamo i frutti di un lavoro lungo due anni"
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021