Buriram, Libere 1-2: Camier e van der Mark sorprendono tutti

In Thailandia la pista molto scivolosa rimescola le carte nel primo turno, poi van der Mark (Honda) mostra ancora i suoi progressi e sigla il miglior tempo assoluto di oggi nel turno pomeridiano.

Nel corso della notte italiana la World Superbike è scesa in pista per disputare i primi due turni di prove libere del secondo appuntamento stagionale, sul tracciato di Buriram, in Thailandia. Le due sessioni hanno riservato subito grandi sorprese, dovute anche alla scarsa aderenza della pista, che ha favorito così due classifiche piuttosto insolite.

Nelle Libere 1 il più rapido è stato Leon Camier, capace di portare la sua MV Agusta F4 1000 davanti a tutti in 1'36"047. Il britannico è riuscito a destreggiarsi al meglio su una pista particolarmente viscida e a distanziare di ben tre decimi di secondo la Honda CBR1000RR SP di Nicky Hayden. Il pilota statunitense si conferma così subito competitivo in una serie completamente nuova per lui. Honda invece può sorridere perché la propria arma si sta confermando molto più competitiva di quanto mostrato l'anno passato.

Altre conferme arrivano da Michael van der Mark. L'olandese della Honda, al secondo anno nel Mondiale delle derivate di serie, si è arrampicato sino al quarto posto, dopo le splendide prestazioni che lo hanno portato sul podio nelle gare di apertura della stagione 2016 a Phillip Island. Non sorprende invece il terzo posto con cui Jonathan Rea si è inserito fra le due CBR1000RR SP. Il campione del mondo, in sella alla nuova Kawasaki Ninja ZX-10R, è stato ancora una volta il migliore della casa nipponica, perché Tom Sykes non è andato oltre il quinto posto assoluto.

Ottimo il ritorno in Superbike del nostro Matteo Baiocco,, in gradi di chiudere la prima sessione di prove libere al sesto posto assoluto. Ricordiamo che Baiocco correrà con il team VFT Racing, in sostituzione dell'infortunato Fabio Menghi. Alle spalle dell'italiano ecco la prima Yamaha, quella di Sylvain Guintoli, seguito da Roman Ramos e dalla seconda YZF-R1, quella di Alex Lowes. A completare la Top Ten ecco Davide Giugliano, primo pilota del team Aruba.it - Ducati. Solo 15esimo Chaz Davies con la seconda Rossa ufficiale.

Da segnalare la caduta di Jordi Torres, pilota del team Althea BMW. Per lo spagnolo il Mondiale non è certo iniziato nel migliore dei modi: in Australia si è infortunato nel corso dei test invernali, invece a Buriram è subito finito a terra. Fortunatamente la sua condizione fisica è stata tale da potergli consentire di prendere parte alle FP2.

Nelle Libere 2, invece, è salito in cattedra Michael van der Mark, autore inoltre del miglior tempo assoluto delle libere del venerdì. 1'34"629 per il talento della Honda, che risulta sempre più convinto dei suoi mezzi e potrebbe inserirsi nella lotta per il podio, così come accaduto in Australia appena due settimane fa.

Yamaha ha migliorato molto l'assetto delle YZF-R1, consentendo a Sylvain Guintoli di chiudere la sessione al secondo posto, staccato di soli 182 millesimi di secondo da van der Mark. Il transalpino sotto contratto con la casa di Iwata è stato l'unico a riuscire ad avvicinare così tanto il pilota olandese. Grande risposta di Jordi Torres che, dopo la caduta nelle Libere 1, si è ampiamente rifatto con un terzo tempo di tutto rispetto. L'iberico è così autore del miglior piazzamento di una BMW S1000 RR nei due turni odierni.

Ancora bene la Yamaha, con Alex Lowes finalmente tra i protagonisti e accreditato del quarto tempo assoluto, davanti al campione del mondo in carica Jonathan Rea, quinto. Il nord-irlandese andrà alla ricerca della seconda doppietta stagionale dopo quella ottenuta a Phillip Island. Tom Sykes ha fatto ancora una volta peggio del compagno di squadra, chiudendo settimo assoluto. In mezzo alle due Kawasaki, ecco Nicky Hayden. Lo statunitense non è riuscito a replicare quanto di buono fatto nel primo turno di oggi, ma il potenziale della Honda sembra alto e potrebbe tornare ai vertici nelle Libere 3.

Bisogna però segnalare che le due Kawasaki sono state le vere protagoniste di gran parte del turno, assieme a Chaz Davies. Il gallese della Ducati ha chiuso in ottava posizione, ma anche Davide Giugliano non è lontano. L'italiano del team Aruba.it - Ducati è rimasto alle spalle di Davies per appena 18 millesimi di secondo. Ancora bene Matteo Baiocco, tredicesimo, in sella alla Ducati Panigale R del team VFT Racing.

PosizionePilotaTeamMotoTempoGapGiri
1 Paesi bassiMichael van der Mark  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 1:34.629 1:34.629 20
2 FranciaSylvain Guintoli  Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 1:34.811 +0.182 20
3 SpagnaJordi Torres  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 1:35.217 +0.588 23
4 Regno UnitoAlex Lowes  Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 1:35.224 +0.595 25
5 Regno UnitoJonathan Rea  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 1:35.314 +0.685 28
6 Stati UnitiNicky Hayden  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 1:35.344 +0.715 23
7 Regno UnitoTom Sykes  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 1:35.406 +0.777 21
8 Regno UnitoChaz Davies  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R 1:35.461 +0.832 18
9 ItaliaDavide Giugliano  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R 1:35.479 +0.850 18
10 GermaniaMarkus Reiterberger  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 1:35.498 +0.869 22
11 Joshua Brookes  Milwaukee BMW BMW S1000 RR 1:35.504 +0.875 22
12 Regno UnitoLeon Camier  ItaliaMV Agusta MV Agusta 1000 F4 1:35.604 +0.975 10
13 ItaliaMatteo Baiocco  VFT Racing Ducati 1199 Panigale R 1:35.644 +1.015 19
14 Repubblica CecaKarel Abraham  Milwaukee BMW BMW S1000 RR 1:36.201 +1.572 15
15 FranciaSylvain Barrier  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R 1:36.376 +1.747 18
16 SpagnaJavier Fores  ItaliaBarni Racing Team Ducati 1199 Panigale R 1:36.542 +1.913 18
17 SpagnaRoman Ramos  ItaliaTeam Go Eleven Kawasaki ZX-10R 1:36.561 +1.932 15
18 ItaliaAlex de Angelis  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 1:37.203 +2.574 9
19 Lorenzo Savadori  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 1:37.327 +2.698 2
20 Anucha Nakcharoensri  Yamaha Thailand Racing Team Yamaha YZF-R1 1:38.310 +3.681 16
21 Saeed Al Sulaiti  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R 1:38.605 +3.976 18
22 UngheriaPeter Sebestyen  Team Toth Yamaha YZF-R1 1:39.035 +4.406 22
23 UngheriaImre Toth  Team Toth Yamaha YZF-R1 1:39.966 +5.337 21
24 Sahustchai Kaewjaturaporn  Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1:41.765 +7.136 21
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Buriram
Sub-evento Venerdì
Circuito Chang International Circuit
Piloti Leon Camier , Michael van der Mark
Team MV Agusta , Honda World Superbike Team , Kawasaki Racing
Articolo di tipo Prove libere