Bautista: “Marquez non mi ha consigliato di andare in Honda”

Alvaro Bautista smentisce le voci che davano per certa la sua firma con Honda su consiglio di Marc Marquez. Spiega inoltre come vive la quarantena, vivendo in Spagna, uno dei paesi europei più colpiti dalla pandemia del Coronavirus.

Bautista: “Marquez non mi ha consigliato di andare in Honda”

Il mondo è paralizzato, anche lo sport è fermo a causa della propagazione del Coronavirus, che ha impedito lo svolgersi di ogni tipo di attività. Per questo la Superbike è stata costretta a ‘restare nei box’ e sia i piloti sia le squadre stanno cercando di portare avanti il loro lavoro al massimo delle proprie possibilità.

Chi sicuramente sta faticando maggiormente è Honda, che aveva iniziato il 2020 con un progetto rinnovato, dalla moto alla line-up. Dopo la gara in Australia, il team HRC, tornato in veste ufficiale nel mondiale delle derivate di serie, aveva raccolto dei dati che in questo momento non può sfruttare pienamente.

Alvaro Bautista, raggiunto dai microfoni di Sky Sport, ha raccontato come vive questa quarantena, confinato in casa in Spagna, uno dei paesi europei più colpiti dalla pandemia: “Fortunatamente io sto bene ed anche la mia famiglia sta bene. Siamo fortunati. Le giornate le passiamo chiusi in casa, un po’ mi alleno fisicamente. È chiaro che non posso uscire per fare cross o un altro tipo di allenamento. Però ne approfitto per stare con la mia piccola, mi godo tutti i momenti della sua crescita ed è molto bello”.

 

Inevitabile pensare alla situazione attuale, che vede non solo il campionato fermo, ma anche un intero paese in ginocchio. Bautista non nasconde infatti la preoccupazione per la sua Spagna e per l’Italia, terra ‘di adozione’ dopo l’esperienza in Ducati: “È vero che in Spagna c’è stata una crescita molto veloce, credo che in Italia sia stato molto simile. Chiaramente sono preoccupato perché sembra non si stia fermando. Ma speriamo che con questo lockdown si possa mettere un freno ai contagi”.

Uno sguardo però va verso la pista, dove la Superbike è riuscita a scendere anche se per un solo round. Sia Bautista sia Honda si sono fatti un’idea della strada da seguire per fare progressi: “Il progetto è nuovo, in Australia avevo detto che eravamo al 30% e dovevamo lavorare tantissimo. L’obiettivo è avere un feeling maggiore. Ma è tutto nuovo e bisogna avere più tempo, cosa che ora non abbiamo. Nello stesso tempo però sono molto fiducioso”.

Leggi anche:

Lo spagnolo ci tiene poi a smentire le voci che davano per certo il suo approdo in Honda dopo i consigli avuti da Marc Márquez. Rivela che i due si sono sentiti per scambiarsi opinioni sulla Fireblade, ma solo dopo che il pilota di Talavera de la Reina aveva firmato con HRC: “Non è vero che Marquez mi ha aiutato consigliandomi di andare in Honda. Quello è solo un pettegolezzo. Io dopo aver firmato con Honda ho visto che aveva provato la moto e gli ho chiesto come fosse andata. Parliamo di una moto da strada, lui ha potuto solo darmi le sue sensazioni. Ma io già avevo firmato, non l’ho fatto dopo aver parlato con lui”.

Ma la line-up del momento in Honda è quella della MotoGP, formata dai due fratelli Marquez. Bautista commenta: “Marc e Alex fanno una bella coppia, due fratelli nella stessa squadra nella classe regina del motociclismo è fantastico. Sicuramente Alex avrà più difficoltà, perché tanti gli metteranno pressione per farlo arrivare allo stesso livello del fratello. Ma questo poi si vedrà in futuro”.

Futuro che ancora non è molto chiaro. Non si sa bene quando si potrà tornare in pista, ma Bautista si augura che l’azione possa riprendere il prima possibile, anche per il bene dell’umanità: “Chissà se riusciremo a correre. Adesso la cosa importante è recuperare la normalità. Speriamo che questo virus sparisca e non torni più. Poi è chiaro che sarà molto importante anche ricominciare, sarebbe un buon segnale perché significherebbe che siamo tornati alla normalità”.

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
1/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
2/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
3/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC crash
Alvaro Bautista, Team HRC crash
4/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
5/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
6/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
7/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
8/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
9/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
10/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
11/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
12/13

Foto di: Honda Racing

Alvaro Bautista, Team HRC
Alvaro Bautista, Team HRC
13/13

Foto di: WSBK

condivisioni
commenti
Honda: “Lo stop non aiuta nello sviluppo della moto”
Articolo precedente

Honda: “Lo stop non aiuta nello sviluppo della moto”

Prossimo Articolo

Dorna: “Correre è la priorità. Cancellazione ultima spiaggia”

Dorna: “Correre è la priorità. Cancellazione ultima spiaggia”
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021