Aragon, Libere 2: Tom Sykes rimette davanti la Kawasaki

Solo il pilota della "Verdona" è sceso sotto all'1'51", precedendo la Ducati di Davies e la Honda di van der Mark. Seguono gli italiani Giugliano e Savadori, mentre stupisce vedere Rea solamente sesto ad oltre sette decimi da Tom.

Aragon, Libere 2: Tom Sykes rimette davanti la Kawasaki

La vittoria di qualche settimana fa a Buriram sembra aver ridato tanto morale a Tom Sykes, che è stato il grande protagonista della seconda sessione di prove libere del round di Motorland Aragon del Mondiale Superbike. Se questa mattina era stata la Ducati a svettare, l'ex iridato ha guidato la riscossa Kawasaki, risultando l'unico capace di scendere sotto all'1'51".

"The Grinner" ha staccato un 1'50"712 con cui è riuscito a mettere ben 375 millesimi tra la sua ZX-10R e la 1199 Panigale di Chaz Davies, che si è comunque confermato particolarmente a suo agio sui saliscendi del tracciato alle porte di Alcaniz.

Ottimo terzo tempo per l'olandese Michael van der Mark, che quindi sta dimostrando che le prestazioni della sua Honda nelle prime due uscite stagionali non sono state un fuoco di paglia. L'unico neo è il distacco di oltre sei decimi che ha incassato la sua CBR1000RR.

A seguire c'è l'altra Ducati di Davide Giugliano, che proprio negli istanti conclusivi della sessione è riuscito a scalare la classifica, inserendosi davanti all'Aprilia RSV4 RF di un ottimo Lorenzo Savadori. Per il campione in carica della Stock 1000 si tratta della prima zampata importante in SBK.

Solo sesto invece il campione del mondo in carica Jonathan Rea, che in questa FP2 si è visto rifilare oltre sette decimi dal compagno Sykes. Questo tracciato però non è mai stato tra i preferiti di "Johnny", quindi non bisogna neanche stupirsi più di tanto.

Settima piazza per l'altra Honda di Nicky Hayden, con l'ex iridato di MotoGP che è finito anche ruote all'aria alla curva 14 (oltre a lui è caduto anche Karel Abraham alla 8). Dietro di lui poi ci sono la MV Agusta di Leon Camier, la Ducati di Xavi Fores, mentre stupisce vedere solamente in decima posizione la migliore delle Yamaha, che è quella di Alex Lowes.

Subito fuori dalla top ten Alex De Angelis, un risultato da non buttare per il pilota dell'Aprilia, che non è al top della condizione fisica. Appena 14esimo Sylvain Guintoli, che ha chiuso anche alle spalle delle due BMW di Jordi Torres e Markus Reiterberger. 15esimo tempo, infine, per l'italiano Matteo Baiocco.

PosizionePilotaTeamMotoTempoGapGiri
1 Regno UnitoTom Sykes SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 1:50.712 1:50.712 16
2 Regno UnitoChaz Davies ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R 1:51.087 +0.375 24
3 Paesi bassiMichael van der Mark Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 1:51.337 +0.625 22
4 ItaliaDavide Giugliano ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R 1:51.350 +0.638 18
5 Lorenzo Savadori IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 1:51.461 +0.749 19
6 Regno UnitoJonathan Rea SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 1:51.464 +0.752 19
7 Stati UnitiNicky Hayden Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 1:51.545 +0.833 17
8 Regno UnitoLeon Camier ItaliaMV Agusta MV Agusta 1000 F4 1:51.568 +0.856 19
9 SpagnaJavier Fores ItaliaBarni Racing Team Ducati 1199 Panigale R 1:51.592 +0.880 19
10 Regno UnitoAlex Lowes Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 1:51.639 +0.927 19
11 ItaliaAlex de Angelis IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 1:51.674 +0.962 17
12 SpagnaJordi Torres Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 1:51.728 +1.016 18
13 GermaniaMarkus Reiterberger Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 1:51.735 +1.023 21
14 FranciaSylvain Guintoli Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 1:52.013 +1.301 19
15 ItaliaMatteo Baiocco VFT Racing Ducati 1199 Panigale R 1:52.433 +1.721 18
16 SpagnaRoman Ramos ItaliaTeam Go Eleven Kawasaki ZX-10R 1:52.610 +1.898 23
17 Joshua Brookes Milwaukee BMW BMW S1000 RR 1:53.439 +2.727 19
18 FranciaSylvain Barrier Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R 1:53.443 +2.731 11
19 Repubblica CecaKarel Abraham Milwaukee BMW BMW S1000 RR 1:53.952 +3.240 4
20 Mathieu Lussiana Team ASPI BMW S1000 RR 1:54.891 +4.179 21
21 Dominic Schmitter Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1:55.760 +5.048 15
22 Saeed Al Sulaiti Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R 1:56.376 +5.664 18
23 Joshua Hook Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1:57.107 +6.395 19
24 UngheriaPeter Sebestyen Team Toth Yamaha YZF-R1 1:57.174 +6.462 22
25 UngheriaImre Toth Team Toth Yamaha YZF-R1 1:57.753 +7.041 18

 

condivisioni
commenti
Ducati: debutta ad Aragon il nuovo doppio scarico sulla Panigale R

Articolo precedente

Ducati: debutta ad Aragon il nuovo doppio scarico sulla Panigale R

Prossimo Articolo

Aragon, Libere 3: Davies e la Ducati tornano davanti a tutti

Aragon, Libere 3: Davies e la Ducati tornano davanti a tutti
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
14 o
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021