Ufficiale: il calendario 2016 avrà 14 appuntamenti

Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha ratificato la bozza di calendario 2016, che avrà una gara in più del 2015

Il Consiglio Mondiale del Motorsport si è riunito oggi a Parigi per prendere alcune decisioni importanti che hanno riguardato anche il World Rally Championship. Nello specifico, il Consiglio ha preso in esame il calendario 2016, che annovererà ben 14 appuntamenti, uno in più rispetto a quanto avvenuto sino a questa stagione.

Tutti i rally del 2015 sono stati confermati - anche se per alcuni deve ancora arrivare l'ufficializzazione o, addirittura, l'accordo tra promotori e FIA deve ancora essere sottoscritto - ma la notizia è l'entrata del Rally di Cina.

Così come anticipatovi nel corso della mattinata, i delegati della Federazione Internazionale sono tornati dall'ispezione di alcuni eventi rallystici di fine agosto svolti in Cina convinti dell'operato dei promotori. Per questo l'evento è stato inserito immediatamente nella bozza di calendario ed è stato successivamente ratificato dal Consiglio Mondiale questo pomeriggio. 

Le date degli eventi WRC 2016 devono ancora essere decise o ufficializzate, dunque, per il momento, la FIA si è limitata a diffondere una lista in rigoroso ordine alfabetico dei 14 paesi che ospiteranno i rally dell'anno prossimo.

Ecco i 14 paesi inseriti nel calendario 2016 WRC

Argentina
Australia 
Cina 
Finlandia 
Francia 
Germania 
Gran Bretagna 
Italia 
Messico 
Monte Carlo 
Polonia 
Portogallo 
Spagna 
Svezia

Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha inoltre rilasciato altre importanti decisioni riguardo il Mondiale Rally. Dalla prossima stagione i piloti che torneranno in gara grazie alla formula del Rally2 non scatteranno più in testa al gruppo principale ma al termine di questo. 

Cambierà anche l'assegnazione dei punti in caso di mancato svolgimento di più della metà di un evento da parte della carovana. Se di un rally non sarà completato almeno il 51% del percorso previsto, i punti assegnati saranno dimezzati rispetto a quelli previsti.

Dal 2016 le vetture di riferimento della categoria WRC2 saranno le R5 e non più le S2000 1.6 turbo, mentre il Campionato Produzione cesserà d'esistere al termine di questa stagione. Infine, per ridurre i costi di gestione delle vetture R2 e livellarle con quelle dei gruppi R1 ed R3, saranno limitate le potenze del primo gruppo citato. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie