WRC, ufficiale: dal 2018 team privati potranno usare vetture Plus

condivisioni
commenti
WRC, ufficiale: dal 2018 team privati potranno usare vetture Plus
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
06 dic 2017, 21:33

La FIA, però, potrà dare il benestare sull'iscrizione alle gare di team privati e piloti che vorranno usare vetture Plus. Dal prossimo anno saranno 3 i fornitori di gomme: Michelin, DMACK e Pirelli.

PH Sport Citroën C3
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Esapekka Lappi, Janne Ferm, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing

Il Consiglio Mondiale del Motorsport si è riunito oggi a Parigi per l'ultima riunione dell'anno 2017 per decidere gli ultimi dettagli dei Mondiali 2018. Tra questi si è discusso anche del WRC, perché dalla prossima stagione ci saranno importanti cambiamenti che potrebbero fare in modo di aumentare il parco partenti nella categoria principale del Mondiale Rally.

Dal 2018, infatti, team privati e singoli piloti non sotto contratto con team di Case costruttrici presenti, potranno schierare vetture Plus, dunque con specifiche tecniche introdotte nel 2017. Ricordiamo che nel corso della stagione appena terminata era vietato, anche se la norma è stata aggirata facilmente iscrivendo vetture per team privati (ad esempio il JipoCar OneBet di Prokop) con le squadre ufficiali.

La FIA potrà però mantenere il diritto di approvare o meno l'iscrizione di questi team privati o piloti, così come le restrizioni sui test concessi a quest'ultimi.

La FIA ha inoltre confermato che a partire dal 2018 saranno ben 3 i fornitori di gomme per il WRC. Oltre a Michelin, casa che fornisce la maggior parte di team ufficiali del WRC, ci saranno anche la DMACK - che però non avrà più un team dedicato come nelle ultime stagioni - e la rientrante Pirelli.

Da segnalare inoltre che il WRC Trophy è definitivamente tramontato dopo appena un anno. Già nel 2017 non è stato assegnato a causa della partecipazione quasi nulla alla categoria, nata per i piloti che avrebbero voluto correre con vetture 2016. Le vetture con quelle caratteristiche, però, potranno essere ancora iscritte al Mondiale.

Infine, è stato ufficializzato il calendario del WRC 2018. Nessuna novità, perché quello definitivo era già stato ratificato lo scorso settembre, nel Consiglio Mondiale del Motorsport svolto a Ginevra. 

WRC - Calendario ufficiale del 2018

26‐28 Gennaio

Monaco

Rally di Monte-Carlo

16‐18 Febbraio

Svezia

Rally di Svezia

09‐11 Marzo

Messico

Rally di Messico

06‐08 Aprile

Francia

Rally di Francia‐Tour de Corse

27‐29 Aprile

Argentina

Rally di Argentina

18‐20 Maggio

Portogallo

Rally di Portogallo

08‐10 Giugno

Italia

Rally di Italia

27‐29 Luglio

Finlandia

Rally di Finlandia

17‐19 Agosto

Germania

Rally di Germania

14‐16 Settembre

Turchia

Rally di Turchia

05‐07 Ottobre

Gran Bretagna

Rally di Gran Bretagna

26‐28 Ottobre

Spagna

Rally di Spagna

16‐18 Novembre

Australia

Rally di Australia

Prossimo articolo WRC
WRC2: scelta di gomme libera per i piloti non iscritti al Mondiale 2018

Previous article

WRC2: scelta di gomme libera per i piloti non iscritti al Mondiale 2018

Next article

Toyota: provato un motore evoluto nei test in ottica WRC 2018

Toyota: provato un motore evoluto nei test in ottica WRC 2018

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie