WRC | Toyota: ecco la versione finale della GR Yaris Rally1

Toyota sta compiendo i primi test con la vettura definitiva 2022 che sarà omologata in vista del Rallye Monte-Carlo. Ogier ha così avuto modo di provare la versione con cui correrà nel prologo della prossima stagione.

WRC | Toyota: ecco la versione finale della GR Yaris Rally1
Carica lettore audio

Dicembre è il mese chiave per arrivare pronti al nuovo anno. E' sempre stato così nel WRC e, a maggior ragione, lo sarà anche nel 2022. Il nuovo regolamento tecnico che ha ridisegnato le vetture di riferimento del Mondiale Rally sarà introdotto il 1 gennaio e tutti i team sono al lavoro per preparare le vetture definitive in vista del Rallye Monte-Carlo, che si terrà dal 20 al 23 gennaio.

Nei giorni passati Hyundai Motorsport ha fatto esordire l'ultima e definitiva versione della i20 N Rally1, poi demolita in un terribile incidente che ha coinvolto Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe. Ora è il momento di Toyota, che per il primo test assoluto di Sébastien Ogier al volante di una Rally1 gli ha fatto trovare la versione praticamente definitiva della GR Yaris 2022.

A spiegare il lavoro fatto da Toyota nel corso del 2021 per ciò che riguarda la GR Yaris Rally1 è stato il direttore tecnico Tom Fowler, il quale ha svelato che, al di là della vettura-test che è ormai definitiva, in Finlandia le officine del team sono impegnate nella costruzione delle vetture per il Rallye Monte-Carlo.

"Abbiamo sfoderato le nostre armi, quello che abbiamo, e siamo pronti a partire. Abbiamo preparato le ultime specifiche che useremo al Rallye Monte-Carlo e stiamo costruendo le vetture per l'inizio della stagione. L'officina è molto occupata in questo momento. Ci sono tante persone in Finlandia per preparare le vetture".

"Abbiamo fatto la nostra ispezione pre-omologazione con la FIA la scorsa settimana e ora stiamo facendo solo alcuni ritocchi finali delle carte richieste dalla FIA. Ma tutto sta andando bene".

Sebastien Ogier, Benjamin Veillas, Toyota Yaris Rally1

Sebastien Ogier, Benjamin Veillas, Toyota Yaris Rally1

Photo by: Julien Perez Alonso

Nel corso del primo test di Ogier sono apparse novità vistose, almeno dal punto di vista aerodinamico. Un nuovo paraurti anteriore, che aveva la bocca d'aerazione del motore risagomata, ma anche una nuova ala posteriore.

"I pezzi usati sulla vettura-test fino all'ultima prova fatta, erano provvisori", ha proseguito Fowler. "Nessuno di quelli sarà utilizzato nel 2022. Sapete, erano parti che Hyundai e Ford avrebbero potuto fotografare e analizzare. E' la stessa cosa che abbiamo fatto nel 2015 e nel 2018, quando tutti dicevano che avevamo fatto cose illegali e sbagliate".

Leggi anche:

"Il nostro obiettivo principale con la carrozzeria usata sino a ora era depistare quanto stessimo facendo in realtà. Nel corso di questa settimana ci saranno elementi differenti, ma la vettura che usiamo questa settimana è la versione base omologata che abbiamo presentato alla FIA", ha concluso l'ingegnere di Toyota Racing.

condivisioni
commenti
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra
Articolo precedente

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Prossimo Articolo

WRC | Rally Svezia 2022: svelata solo parte del percorso

WRC | Rally Svezia 2022: svelata solo parte del percorso
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021