WRC, Toyota 2022: ufficiali Evans, Rovanpera, Ogier e Lappi

Toyota Gazoo Racing ha ufficializzato i piloti per il WRC 2022. Si tratta di Elfyn Evans, Kalle Rovanpera, Sébastien Ogier ed Esapekka Lappi, il quale torna nel team giapponese dopo 3 anni.

WRC, Toyota 2022: ufficiali Evans, Rovanpera, Ogier e Lappi

Toyota Racing ha ufficializzato questa mattina la propria line up piloti per il WRC 2022. Come vi aveva anticipato Motorsport.com nei giorni scorsi, non ci sono state sorprese, perché a Elfyn Evans, Kalle Rovanpera e Sébastien Ogier, si è aggiunto Esapekka Lappi.

La notizia che diventa ufficiale proprio oggi è l'ingaggio per una stagione del 30enne pilota finlandese, che nel corso del 2021 è rimasto fermo dopo essere stato appiedato da M-Sport al termine della passata stagione.

Lappi diverrà il pilota designato che dovrà prendere il posto di Sébastien Ogier quando quest'ultimo non sarà a disposizione del team. E' noto infatti che il 7 volte iridato, a partire dal 2022, non correrà più tutta la stagione del WRC ma solo eventi mirati.

Per Toyota, però, le cose cambiano e lo fanno in maniera piuttosto importante, perché con Ogier impiegato part-time, dovranno essere stabilite le gerarchie all'interno delle line up. E, per la prima volta, la Casa giapponese adotta il "metodo Hyundai Motorsport", ossia quello di utilizzare 2 line up per la terza vettura.

La domanda che sorge ora è: chi sarà il pilota su cui il team giapponese punterà per dare la caccia al quarto iride piloti consecutivo? La risposta, però, potrebbe essere semplice: a parlare saranno le speciali e le prestazioni fornite dai piloti stessi. A un determinato punto della stagione, così come successo l'anno scorso e quest'anno, si vedrà chi dei due - Elfyn Evans o Kalle Rovanpera - sarà meglio piazzato in classifica.

Ciò che però rappresenta la novità è l'assenza di Ogier tra i candidati al titolo iridato. Ecco dunque che Evans sarà chiamato a fare l'ultimo passo per diventare un pilota da titolo, mentre a Rovanpera sarà chiesto di crescere ulteriormente dopo quanto di buono fatto vedere nel corso di questa stagione.

Esapekka Lappi, Toyota Yaris WRC

Esapekka Lappi, Toyota Yaris WRC

Esapekka Lappi torna in Toyota dopo 3 anni. Alla fine del 2018 lasciò il team per accasarsi in Citroen Racing. La sua esperienza nel team francese durò appena un anno, perché al termine del 2019 Citroen decise di abbandonare il WRC con effetto immediato. A quel punto Lappi trovò posto in M-Sport. Dopo un'ottima annata, il team fu costretto a fare a meno di lui per non doversi accollare il suo stipendio in un periodo di forte crisi finanziaria.

Nel 2021, Lappi, ha preso parte al solo Rally di Finlandia, centrando per altro un ottimo quarto posto al volante della Toyota Yaris WRC Plus privata dietro a Evans, Tanak e Breen. Questo risultato ha convinto i vertici del team a metterlo nuovamente sotto contratto. Un altro aspetto importante che lo ha riportato in Toyota è il cambio avvenuto al vertice del team a inizio 2021. L'addio di Tommi Makinen e l'approdo di Jari-Matti Latvala hanno fatto sì che per lui si riaprissero le porte della squadra che quest'anno vincerà il titolo Mondiale Piloti e, probabilmente, firmerà il bis con il Mondiale Costruttori.

"Siamo molto contenti di avere una line up così forte per la prossima stagione", ha affermato il team principal di Toyota Gazoo Racing, Jari-Matti Latvala. "E' molto bello avere Evans e Rovanpera ancora con noi. L'anno prossimo dovranno lottare per vincere il titolo Piloti".

"Evans è un pilota veloce e consistente, mentre Rovanpera è cresciuto tantissimo quest'anno. Abbiamo visto di cosa sia capace. Sono sicuro che diverrà un contendente al titolo credibile già nel 2022. Ogier avrà un'importanza incalcolabile per noi, sebbene non punterà al Mondiale. Infine sono molto contento di dare il bentornato a Lappi. Ci ha già mostrato di saper vincere e di essere cresciuto tanto. E' molto motivato e ha fatto vedere in Finlandia quanto possa essere forte. Credo sia il pilota perfetto per condividere la terza Yaris con Sébastien".

L'ultima notizia data nell'annuncio della line up 2022 di Toyota è quasi passata in sordina, ma avrà un impatto sicuramente importante. Si tratta del ritiro di Julien Ingrassia. Il navigatore di Sébastien Ogier smetterà di correre, appendendo il casco e i quaderno delle note al classico chiodo, al termine del Mondiale Rally 2021. A partire dalla prossima stagione, Ogier sarà navigato da Benjamin Veillas.

Team Vettura Piloti N° di gara
       
Hyundai Motorsport Hyundai i20 N Rally1 Thierry Neuville 11
    Ott Tanak 8
    Daniel Sordo 6
    Oliver Solberg 2
       
Toyota Gazoo Racing Toyota GR Yaris Rally1 Kalle Rovanpera 69
    Elfyn Evans 33
    Takamoto Katsuta* 18
    Esapekka Lappi 4
    Sébastien Ogier 1
       
M-Sport Ford WRT Ford Puma Rally1 Adrien Fourmaux* 16
    Craig Breen 42
    ? ?
       
2C Compétition Hyundai i20 N Rally1 ? ?

* Piloti non ancora confermati ufficialmente

condivisioni
commenti
WRC: ecco come Toyota prepara presente e futuro nel Mondiale
Articolo precedente

WRC: ecco come Toyota prepara presente e futuro nel Mondiale

Prossimo Articolo

WRC: Ogier, è la fine di un'era. Ingrassia si ritira a fine 2021

WRC: Ogier, è la fine di un'era. Ingrassia si ritira a fine 2021
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021