WRC
21 gen
Giorno 1 in corso . . .
G
Arctic Rally
26 feb
Prossimo evento tra
35 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
203 giorni

WRC, Toyoda: "Makinen ha fatto cose che pensavo irrealizzabili"

condivisioni
commenti
WRC, Toyoda: "Makinen ha fatto cose che pensavo irrealizzabili"
Di:

Akio Toyoda, presidente del team Toyota di WRC, ha ringraziato Makinen per il lavoro svolto negli ultimi 4 anni e ha rivelato un aneddoto molto interessante sugli inizi del progetto WRC della Casa giapponese.

2 successi nell'anno del rientro nel WRC e 3 titoli iridati - 2 Piloti e 1 Costruttori - nei 3 anni seguenti. E' questo il bottino di successi ottenuto da Toyota Gazoo Racing sotto la guida di Tommi Makinen. Oggi un palmarès quasi scontato, ma nel 2017, primo anno nel WRC con la Yaris, Jari-Matti Latvala, Juho Hanninen ed Esapekka Lappi al volante, era davvero tutt'altro.

Come cambiano velocemente le cose nello sport, e il motorsport non fa eccezione. Da un progetto nato da un idea di Akio Toyoda, presidente di Toyota Gazoo Racing, e alimentato da un silente Tommi Makinen. Un'idea nata quasi per scherzo, che si è poi tramutata in un capolavoro in 48 mesi pieni di successi e di idee realizzate.

Tommi Makinen lascia la direzione di Toyota, la sua creatura, alla fine del 2020. Diventerà advisor di Toyota Motorsport a partire dal 1 gennaio. Al suo posto ci sarà il primo pilota scelto da lui, nella sua avventura dal team principal: Jari-Matti Latvala. Un passaggio di consegne a dir poco sorprendente, quasi romantico, che però dovrà continuare a portare risultati.

Non poteva però mancare il ringraziamento a Makinen da parte di Akio Toyoda, colui che, assieme al 4 volte iridato, ha realizzato una splendida idea in un progetto vincente.

"Sono grato a Tommi per il lavoro che ha fatto e di aver lavorato assieme a lui. Quando abbiamo deciso di tornare nel WRC gli ho chiesto di sviluppare una macchina e costruire un team. A essere onesto, pensavo che la mia richiesta fosse una sfida troppo grossa", ha ammesso Toyoda.

"Eppure lui è riuscito a fare tutto in un anno di preparazione e il team è riuscito subito a centrare il secondo posto nella gara d'esordio, il Rallye Monte-Carlo del 2017, e addirittura a vincere la seconda gara assoluta, il Rally di Svezia con Latvala".

"Da quel momento abbiamo passato tante difficoltà, ma ogni singola esperienza ha significato molto per noi e ha reso la nostra vettura sempre più forte".

Toyoda ha poi rincarato la dose, parlando del momento da lui preferito negli ultimi 4 anni: "Uno dei miei ricordi più belli è senza dubbio quando salimmo assieme sul tetto della Yaris WRC dopo aver vinto il Rally di Finlandia 2018". Ovvero l'anno in cui Toyota tornò a vincere il titolo Mondiale Costruttori del WRC.

 

WRC: nel 2021 Loubet farà un programma completo con una Hyundai

Articolo precedente

WRC: nel 2021 Loubet farà un programma completo con una Hyundai

Prossimo Articolo

WRC: M-Sport semina bene, ma i frutti sono gustati dagli altri

WRC: M-Sport semina bene, ma i frutti sono gustati dagli altri
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Piloti Tommi Makinen , Akio Toyoda
Team Toyota Racing
Autore Giacomo Rauli