WRC, Toyoda: "Makinen ha fatto cose che pensavo irrealizzabili"

Akio Toyoda, presidente del team Toyota di WRC, ha ringraziato Makinen per il lavoro svolto negli ultimi 4 anni e ha rivelato un aneddoto molto interessante sugli inizi del progetto WRC della Casa giapponese.

WRC, Toyoda: "Makinen ha fatto cose che pensavo irrealizzabili"

2 successi nell'anno del rientro nel WRC e 3 titoli iridati - 2 Piloti e 1 Costruttori - nei 3 anni seguenti. E' questo il bottino di successi ottenuto da Toyota Gazoo Racing sotto la guida di Tommi Makinen. Oggi un palmarès quasi scontato, ma nel 2017, primo anno nel WRC con la Yaris, Jari-Matti Latvala, Juho Hanninen ed Esapekka Lappi al volante, era davvero tutt'altro.

Come cambiano velocemente le cose nello sport, e il motorsport non fa eccezione. Da un progetto nato da un idea di Akio Toyoda, presidente di Toyota Gazoo Racing, e alimentato da un silente Tommi Makinen. Un'idea nata quasi per scherzo, che si è poi tramutata in un capolavoro in 48 mesi pieni di successi e di idee realizzate.

Tommi Makinen lascia la direzione di Toyota, la sua creatura, alla fine del 2020. Diventerà advisor di Toyota Motorsport a partire dal 1 gennaio. Al suo posto ci sarà il primo pilota scelto da lui, nella sua avventura dal team principal: Jari-Matti Latvala. Un passaggio di consegne a dir poco sorprendente, quasi romantico, che però dovrà continuare a portare risultati.

Non poteva però mancare il ringraziamento a Makinen da parte di Akio Toyoda, colui che, assieme al 4 volte iridato, ha realizzato una splendida idea in un progetto vincente.

"Sono grato a Tommi per il lavoro che ha fatto e di aver lavorato assieme a lui. Quando abbiamo deciso di tornare nel WRC gli ho chiesto di sviluppare una macchina e costruire un team. A essere onesto, pensavo che la mia richiesta fosse una sfida troppo grossa", ha ammesso Toyoda.

"Eppure lui è riuscito a fare tutto in un anno di preparazione e il team è riuscito subito a centrare il secondo posto nella gara d'esordio, il Rallye Monte-Carlo del 2017, e addirittura a vincere la seconda gara assoluta, il Rally di Svezia con Latvala".

"Da quel momento abbiamo passato tante difficoltà, ma ogni singola esperienza ha significato molto per noi e ha reso la nostra vettura sempre più forte".

Toyoda ha poi rincarato la dose, parlando del momento da lui preferito negli ultimi 4 anni: "Uno dei miei ricordi più belli è senza dubbio quando salimmo assieme sul tetto della Yaris WRC dopo aver vinto il Rally di Finlandia 2018". Ovvero l'anno in cui Toyota tornò a vincere il titolo Mondiale Costruttori del WRC.

 

condivisioni
commenti
WRC: nel 2021 Loubet farà un programma completo con una Hyundai
Articolo precedente

WRC: nel 2021 Loubet farà un programma completo con una Hyundai

Prossimo Articolo

WRC: M-Sport semina bene, ma i frutti sono gustati dagli altri

WRC: M-Sport semina bene, ma i frutti sono gustati dagli altri
Carica commenti
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
13 o
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021
Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC Prime

Ecco cosa ha reso Richard Burns una leggenda del WRC

20 anni fa Richard Burns vinceva il primo e unico titolo iridato WRC della sua carriera, esattamente 4 anni prima di morire a causa di un tumore al cervello che lo ha portato via il 25 novembre 2005. Ecco cosa lo ha reso un pilota speciale, anche contro mostri sacri del WRC quali McRae, Makinen, Sainz e Gronholm.

WRC
27 nov 2021
WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori Prime

WRC | Ogier-Ingrassia: cosa lasciano in eredità i migliori

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto a Monza l'ottavo e ultimo titolo WRC assieme. Ecco qual è la loro eredità, al di là dei titoli, delle vittorie e del loro nome già nell'Olimpo dei più grandi del Motorsport.

WRC
25 nov 2021
Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione! Prime

Pagelle WRC | 10gier campione, S8lberg, che prestazione!

In questo nuovo video di Motorsport.com, Giacomo Rauli e Beatrice Frangione commentano le prestazioni dei protagonisti dell'ACI Rally Monza. Ecco i promossi e i bocciati dell'ultimo appuntamento del mondiale WRC 2021.

WRC
23 nov 2021
WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna? Prime

WRC, cos'ha messo in pericolo la vittoria di Neuville in Spagna?

Thierry Neuville ha dominato il Rally di Spagna, ma ha rischiato di perdere tutto a causa di un problema verificatosi prima della Power Stage. Ecco di cosa si tratta.

WRC
21 ott 2021
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna Prime

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Dal Rally di Spagna, il mondiale WRC ne esce con tanti promossi, tanti bocciati e... due titoli ancora da assegnare. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano le prestazioni dei protagonisti della tappa spagnola.

WRC
18 ott 2021