WRC: Tanak e Toyota dominano la seconda tappa del Rally Italia Sardegna

Giornata perfetta per l'estone, che ha vinto tutte e 6 le stage di oggi. Meeke fora nella PS15 e scivola in ottava posizione facendo un regalo a Neuville. Sordo e Suninen saldamente sul podio.

WRC: Tanak e Toyota dominano la seconda tappa del Rally Italia Sardegna

Una giornata perfetta ha regalato a Ott Tanak e alla Toyota la leadership del Rally Italia Sardegna, ottavo appuntamento del WRC 2019. Il pilota estone, al volante della Yaris WRC numero 8 ufficiale, ha vinto tutte e 6 le speciali previste dal programma per la giornata di oggi e questo lo ha portato a superare Daniel Sordo nel giro mattutino.

In quello pomeridiano, Tanak ha continuato a spingere forte e ha aumentato il suo margine sino ad arrivare a un gap di 25"9 nei confronti del pilota spagnolo della Hyundai. La chiave di questa giornata è stata l'ottima scelta di gomme fatta alla mattina (Medium, contro le Hard dei rivali principali). Poi, nel pomeriggio, l'estone si è preso anche qualche rischio (ha fatto anche stallare il motore della sua vettura in una prova), ma nessuno è riuscito a fermarlo.

Così, Sordo non ha potuto fare altro che mantenere il proprio passo e gestire la sua seconda posizione. Nelle prime due prove della giornata è stato autore di due tempi molto competitivi, ma poi Tanak ha dato la spallata decisiva e non ha avuto più rivali.

Domani Sordo dovrà stare molto attento, perché Teemu Suninen gli ha rosicchiato secondi su secondi nel giro pomeridiano e domani potrebbe anche decidere di provare a colmare il gap per cercare di tornare in seconda posizione. Tra i due ora ci sono 17" netti.

Leggi anche:

Per quanto riguarda il finnico, è stato autore di un'altra giornata solida, veloce e convincente. L'arrivo di Jarmo Lehtinen al suo fianco nella dettatura delle note sembra aver fatto sbocciare parte del talento che tutti pensavano potesse avere e che raramente aveva mostrato nell'arco dell'ultima stagione e mezza.

Per il momento il duello per il quarto posto è stato vinto da Elfyn Evans, che proprio nell'ultima prova ha aperto un gap di 7"9 nei confronti di Andreas Mikkelsen. Il norvegese della Hyundai ha rovinato molto le gomme nel giro pomeridiano e nell'ultima prova, proprio poco prima del guado, ha sbattuto con la ruota posteriore sinistra contro un banco di terra. Fortunatamente per lui la i20 numero 89 ha retto molto bene all'urto.

Il duello poteva trasformarsi in una lotta a 3, ma proprio nell'ultima stage della giornata Kris Meeke si è dovuto fermare in prova per sostituire una gomma a causa di una foratura. Il nord-irlandese, sino a quel momento, si era reso protagonista di una rimonta davvero degna di nota, ma questo inconveniente lo ha fatto scivolare in ottava posizione.

Questo è andato a vantaggio di Thierry Neuville, salito in sesta posizione e ormai sicuro di non poter più essere attaccato da Esapekka Lappi che lo segue in classifica generale. Per il compagno di squadra Sébastien Ogier è stata un'altra giornata da dimenticare, perché anche oggi ha rotto una sospensione - questa volta la posteriore sinistra, come accaduto giovedì - dovendosi poi fermare in prova per cercare di ripararla.

Per il 6 volte iridato si tratta del terzo errore grave in tre giorni. Davvero un fine settimana da dimenticare per il campione del mondo in carica. Tornando alla classifica, in nona piazza c'è la quarta Toyota Yaris WRC di Juho Hanninen, che continua a fare test per il futuro e, nel frattempo, è rientrato in zona punti.

Per quanto riguarda il WRC2, si profila l'ennesima doppietta di Skoda Motorsport grazie a Kalle Rovanpera e Jan Kopecky. Le due Fabia R5 Evo si stanno confermando molto prestazionali. Dietro di loro c'è la prima Ford Fiesta R5, quella del giapponese della Tommi Makinen Racing, Takamoto Katsuta.

La seconda tappa del Rally Italia Sardegna termina qui. Riprenderà domattina con la Prova Speciale 16, la Cala Flumini 1 di 14,06 chilometri che scatterà alle ore 08:15.

Rally Italia Sardegna - Classifica generale dopo la PS15

 Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC 3.04'10”3  
2 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +25"9  
3 Suninen/Lehtinen Ford Fiesta WRC +42"9  
4 Evans/Martin Ford Fiesta WRC +1'25"4  
5 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +1'33"3  
6 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +2'32"4  
7 Lappi/Ferm Citroen C3 WRC +2'58"3  
8 Meeke/Marshall Toyota Yaris WRC +3'53"3  
9 Hanninen/Tuominen Toyota Yaris WRC +7'23"2 +1'10"
10 Rovanpera/Halttunen Skoda Fabia R5 Evo +7'24"5  
condivisioni
commenti
WRC, Rally Italia Sardegna, PS14: Tanak inarrestabile. Meeke vicino al 4° posto

Articolo precedente

WRC, Rally Italia Sardegna, PS14: Tanak inarrestabile. Meeke vicino al 4° posto

Prossimo Articolo

WRC, Rally Italia Sardegna, PS16-17: Mikkelsen prova la rimonta su Evans

WRC, Rally Italia Sardegna, PS16-17: Mikkelsen prova la rimonta su Evans
Carica commenti
Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente Prime

Pagelle WRC: In Grecia Rovanpera perfetto, Hyundai per...niente

Se da un parte il Rally dell'Acropoli ha regalato a Kalle Rovanpera la seconda - e strepitosa - vittoria in carriera, dall'altra ha generato una contrapposizione di emozioni: con Hyundai in difficoltà, Ogier conquista un bronzo che vale oro. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
15 set 2021
Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC Prime

Ora è Hyundai il riferimento prestazionale del WRC

Toyota e Ogier dominano le classifiche Mondiali del WRC, ma i dati che abbiamo in mano devono essere interpretati. Ecco perché Hyundai non ha solo recuperato il gap prestazionale dalla Casa giapponese, ma l'ha addirittura superata.

WRC
18 ago 2021
Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile Prime

Pagelle WRC Belgio: Neuville perfetto, Ogier irriconoscibile

Andiamo a dare i voti alla tappa belga del Mondiale WRC in compagnia di Giacomo Rauli e Beatrice Frangione. Thierry Neuville ritrova la vittoria sul suolo di casa, un successo che al portacolori Hyundai mancava dal Rally di. onte Carlo 2020. Ogier, invece, conquista un'insufficienza...

WRC
17 ago 2021
WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce Prime

WRC 2022: il cooling dell'ibrido aiuterà il recupero di downforce

Le vetture Rally1 ibride 2022 non avranno più il diffusore e saranno meno raffinate dal punto di vista aerodinamico. I team lavorano per recuperare carico al posteriore sfruttando il raffreddamento delle batterie del motore elettrico da 100 kW. Ecco come.

WRC
12 ago 2021
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021