Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Tappa
WRC Rally di Spagna

WRC | Spagna, PS15: Ogier domina la Tappa 2, è lotta per il podio

Toyota sugli scudi grazie al francese, che guadagna sui duellanti per la piazza d'onore Neuville-Rovanperä. Tänak e Sordo restano in Top5 seguiti da Evans, Breen e Katsuta, WRC2 in mano a Suninen davanti a Rossel e Gryazin, ma occhio a Lindholm.

Sebastien Ogier, Benjamin Veillas, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota GR Yaris Rally1

La Tappa 2 del Rally RACC termina coi raggi di sole al tramonto ad illuminare i protagonisti del WRC e le strade della Spagna, su cui Sébastien Ogier/Benjamin Veillas hanno letteralmente volato durante questo sabato di competizione.

In Catalogna la coppia della Toyota oggi ha avuto una costanza di prestazioni invidiabile anche da parte dei compagni di squadra e neo-Campioni in carica, Kalle Rovanperä/Jonne Halttunen, che con la loro GR Yaris li hanno inseguiti a lungo.

I finlandesi, però, proprio nell'ultima Super Speciale 15 "Salou" (2,15 km), andata in scena per le strade invase dal pubblico, si sono visti superare dalla Hyundai i20 N di Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe, vincitori della prova in una battaglia serratissima per la piazza d'onore che vede questi due equipaggi separati da 1"4, coi belgi a 20"7 dal primato.

Thierry Neuville, Martijn Wydaeghe, Hyundai World Rally Team Hyundai i20 N Rally1

Thierry Neuville, Martijn Wydaeghe, Hyundai World Rally Team Hyundai i20 N Rally1

Photo by: Red Bull Content Pool

Quarti e con speranze di podio che vanno un po' ad affievolirsi troviamo Ott Tänak/Martin Järveoja, al momento con 14"5 da recuperare nei confronti di Rovanperä (e autori dello stesso tempo di Neuville nella PS15), mentre la Hyundai degli idoli locali Dani Sordo/Cándido Carrera va a completare la Top5 con 36"6 di ritardo dagli estoni.

Durante la giornata non ci sono stati cambiamenti di posizioni a seguire, ad esclusione del ritiro per incidente della Ford Puma di Gus Greensmith/Jonas Andersson nel corso della mattinata, ma comunque molto lontani dalle piazze che contano.

E' sesta la Toyota guidata da Elfyn Evans/Scott Martin, seguita a ruota dalla Ford della M-Sport nelle mani di Craig Breen/Paul Nagle, che a loro volta hanno un buon margine di 18"9 sulla GR Yaris di Takamoto Katsuta/Aaron Johnston.

Le Ford di Adrien Fourmaux/Alexandre Coria e Pierre-Louis Loubet/Vincent Landais - divise da 45"5 - completano la Top10 generale, ai cui margini abbiamo i protagonisti della categoria WRC2.

Teemu Suninen, Mikko Markkula, Hyundai Motorsport N Hyundai i20 N Rally2

Teemu Suninen, Mikko Markkula, Hyundai Motorsport N Hyundai i20 N Rally2

Photo by: Red Bull Content Pool

Qui la giornata è stata di allungo e ordinaria amministrazione per Teemu Suninen/Mikko Markkula al volante della Hyundai i20 N Rally2 con cui hanno un ampio margine nei confronti della Citroën C3 Rally2 di PH Sport condotta dal duo Yohan Rossel/Arnaud Dunand.

E' invece scesa al terzo posto durante la Tappa 2 la Škoda Fabia Rally2 Evo di Nikolay Gryazin/Konstantin Aleksandrov, coi ragazzi della Toksport WRT che vedono avvicinarsi pericolosamente i compagni di squadra Emil Lindholm/Reeta Hämäläinen, autori di un recupero da applausi dopo la foratura agli inizi.

La gara si concluderà domenica con altre quattro Prove Speciali, ovvero due percorsi distinti ripetuti un paio di volte ciascuno a partire dalle ore 7;00.

Craig Breen, Paul Nagle, M-Sport Ford World Rally Team Ford Puma Rally1

Craig Breen, Paul Nagle, M-Sport Ford World Rally Team Ford Puma Rally1

Photo by: M-Sport

Il punto Pirelli: dominio di Ogier e delle Hard

La seconda giornata del Rally di Catalogna si chiude con due protagonisti: Sebastian Ogier su Toyota, che rispetto a ieri ha allungato il distacco sul secondo, Thierry Neuville su Hyundai, e i P Zero WRC HA, che sono stati praticamente l’unica scelta sia per il loop mattutino che per quello pomeridiano.

Le temperature mediamente più alte rispetto alla giornata precedente e i fondi stradali asciutti quasi ovunque (tracce di umido si sono avute solo nella SS10 Querol - Les Pobles 1 di 20.19 chilometri) hanno imposto la scelta delle gomme a mescola dura a tutti i team, con la sola eccezione di Jourdan Serderidis su Ford, che la mattina ha optato per due soft in aggiunta alle 4 hard. Uniforme anche la scelta di uscire con una sola spare, con i soli Serderidis, al mattino, e il compagno di squadra Pierre Loubet, in entrambi i loop, che ne hanno portate due in gara.

Elevate come ieri le velocità medie sia nei primi sia nei secondi passaggi. Il record di giornata è stato fatto registrare da Dani Sordo su Hyundai nella SS14 El Montmell 2 di 24.18 km, vinta a 119.9 kmh di media.

"Il sole che oggi ha brillato per tutto il giorno ci ha restituito il Rally di Spagna così come lo conosciamo: temperature abbastanza calde, strade asciutte e tanto sporco dopo ogni passaggio. Oggi il grip è stato maggiore di quello di ieri e le gomme hanno lavorato al loro meglio. Anche l’usura è stata più elevata rispetto a venerdì, benché in linea con quanto ci si può aspettare in Catalogna", ha detto Terenzio Testoni, responsabile rally di Pirelli.

"Il prevalente uso di una sola spare anche per prove così impegnative conferma che i team ormai conoscono a perfezione il funzionamento delle gomme da asfalto così come le loro pressioni ottimali. Ci possiamo aspettare bel tempo anche domani: una buona notizia per i piloti e per il pubblico, che, come da tradizione in Spagna, è numeroso ed entusiasta”.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente WRC | Spagna, PS12-14: Ogier in fuga, Sordo si fa sentire
Prossimo Articolo WRC | Spagna, PS16-17: Neuville punta Ogier, Rovanperä fora

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia