Kubica e Pirelli assieme anche per il Mondiale 2016

Kubica e Pirelli assieme anche per il Mondiale 2016

Per il Rally di Monte-Carlo spariscono per regolamento le gomme dure. Pirelli porterà le RK, RKS e RKSS

Pirelli sarà protagonista nel mondiale rally 2016 tramite i piloti che utilizzeranno i suoi pneumatici in tutti gli appuntamenti stagionali ad iniziare dal prestigioso e difficile Rallye Monte-Carlo. 

Fra chi si affiderà alle Pirelli c’è Robert Kubica, che dopo essere stato vincente in F.1 prosegue nel suo legame con l’azienda italiana in quello che sarà il suo quarto anno di partecipazione al mondiale rally. Obiettivo del polacco: fare meglio dello scorso anno, quando vinse quattro prove speciali.

Al Rallye Monte-Carlo, che si correrà dal 21 al 24 gennaio, gli pneumatici avranno un ruolo cruciale viste le condizioni meteo spesso sorprendenti. Si potrebbe trovare il fondo asfaltato bagnato, innevato o ghiacciato, ed in base alla scelta ed alle prestazioni degli pneumatici si potrebbe perdere o guadagnare molto tempo.

L’edizione 2016 prevede in totale 16 prove speciali, distribuite in quattro giornate, per complessivi 377,59 chilometri cronometrati. La gara partirà da Place du Casino a Monaco prima delle due prove in programma giovedì sera, a cui seguiranno i due passaggi sulle tre prove speciali del venerdì.

Sabato si inizierà con due prove ripetute, compresa la più lunga del rally – la Lardier et Valenca–Faye da 51,55 km – per poi spostarsi sulla Sisteron–Thoard. La gara terminerà domenica con prova simbolo del rally, quella del Col de Turini, più i due passaggi sulla Col de L’Orme–St Laurent, l’ultimo dei quali costituirà la power stage finale.

I principali piloti Pirelli al Rallye Monte-Carlo

Al Rallye Monte-Carlo, accanto a Robert Kubica ad utilizzare gli pneumatici Pirelli sulle Wrc ci saranno gli italiani Lorenzo Bertelli e Felice Re. Bertelli comincia qui la sua seconda stagione al volante di una Ford Fiesta RS WRC mentre Re sarà al via con una Citroen DS3 WRC dopo aver affrontato la scorsa edizione del rally monegasco con la stessa vettura in versione R5. Pirelli equipaggerà anche 10 vetture, di quattro marchi diversi, della classe WRC2, oltre alle due Peugeot 208 della classe WRC3 per Fabio Andolfi e Damiano de Tommaso, piloti che sono supportati da Pirelli e dall’Automobile Club d’Italia.

Gli pneumatici

Pirelli a Monte-Carlo metterà a disposizione due varianti dei suoi pneumatici RK da asfalto, le RKS a mescola morbida e le RKSS a mescola supermorbida. In caso di condizioni avverse, saranno disponibili anche gli pneumatici Sottozero da neve sia con i chiodi che senza.

Le regole

Gli equipaggi in gara con le World Rally Car possono utilizzare durate il rally al massimo 39 pneumatici. Per il Rallye-Monte Carlo, i produttori di pneumatici possono fornire una mescola supermorbida in caso di freddo e gelo, oltre a quelli da neve in versione con o senza chiodatura.

Terenzio Testoni, dirigente dell’attività nei rally di Pirelli:
Date le condizioni del Rallye Monte-Carlo, la scelta e la qualità degli pneumatici sono determinanti per il risultato. La principale differenza di questa edizione rispetto a quella dello scorso anno è l’assenza di una gomma a mescola dura fra quelle disponibili, frutto di una variazione delle norme annunciata solo molto di recente. Abbiamo lavorato sullo sviluppo delle nuove gomme morbide in modo che abbiano un più ampio range d’utilizzo, così quest’anno risultano multifunzione, in grado di esprimersi al meglio sia sull’asciutto che in situazione di misto e con temperature sopra ai 5°C, mentre le supermorbide vanno benissimo fra -5°C e +5°C. Dato che si prevedono condizioni atmosferiche variabili, compreso asciutto, umido e neve, si dovranno utilizzare tutti i tipi di pneumatici”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Monte Carlo
Piloti Robert Kubica
Articolo di tipo Comunicati stampa
Tag kubica, monte-carlo, pirelli, wrc