Regole 2017: La FIA non vuole attese troppo lunghe

Regole 2017: La FIA non vuole attese troppo lunghe

Il presidente della Commissione WRC Barbosa sa che non si può lasciare la Toyota in stand-by

L'interesse della Toyota per tornare nel Mondiale Rally è concreto e lo dimostra il test effettuato con la nuova Yaris WRC la scorsa settimana in Toscana. Per concretizzare l'operazione però la Casa giapponese vuole prima avere delle certezze su quello che sarà il nuovo regolamento che entrerà in vigore nel 2017. Per questo probabilmente bisognerà attendere ancora altri tre anni per vederla all'opera sulla scena iridata. Tuttavia, Carlos Barbosa, presidente della Commissione WRC della FIA ha sottolineato quanto sia importante sedersi ad un tavolo ed impostare il nuovo regolamento il prima possibile, proprio per evitare che un periodo di indecisione troppo lungo possa portare dei ripensamenti tra i possibili nuovi costruttori interessati al Mondiale. "La Toyota è in attesa. Hanno bussato alla nostra porta e ci hanno detto che vedranno ad osservare la situazione da vicino in Finlandia. Però vogliono capire come sarà il regolamento. Ci sono dei nuovi costruttori interessati, ma vogliono sapere cosa li attenderà nel 2017 prima di costruire la loro vettura. Per questo dobbiamo prendere delle decisioni in tempi brevi. Il primo incontro è in Portogallo, ma non possiamo attendere fino all'anno prossimo, perchè dobbiamo dare a tutti il tempo di pensare al futuro" ha detto Barbosa.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie