WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il consiglio regionale dove ha sede Gap ha dato il nulla osta alla gara, ma il 13 si terrà il consiglio per la difesa della salute e questo avrà un peso specifico nettamente maggiore e deciderà le sorti del prologo del WRC 2021.

WRC, Rallye Monte-Carlo: nulla osta o divieto il 13 gennaio

Il Rallye Monte-Carlo previsto dal 21 al 24 gennaio è la tappa d'apertunra del Mondiale Rally 2021, è stato oggetto di un'importante riunione tenutasi questo pomeriggio dal governo regionale in cui ha sede Gap, sede della storica corsa.

La giunta regionale ha discusso anche della possibilità di bloccare o dare il nulla osta alla manifestazione. Il giudizio è arrivato e questo consentirà al Rallye Monte-Carlo di essere regolarmente disputato. Al momento.

Motorsport.com ha infatti appreso che il governo francese avrà la possibilità di cambiare le carte in tavola - dunque anche la sorte della gara monegasca - il prossimo 13 gennaio, quandi si riunirà il consiglo per la difesa e la salute.

In quella riunione prenderà decisioni legate all'eventuale chiusura degli impianti sciistici nella regione della Alte Alpi, dove si trova Gap, ma anche di altre aree limitrofe, andando così a intaccare anche la prima gara europea del motorsport di livello mondiale.

Il verdetto dovrebbe essere stilato e comunicato il giorno stesso, perché dal giorno successivo, il 14 gennaio, sarà in costruzione il Parco Assistenza, che anche quest'anno ha base a Gap.

La situazione in Francia potrebbe mutare da un momento all'altro. Il numero di contagi, nel corso degli ultimi giorni, ha subito violente discese, ma anche picchi considerevoli come quelli del 1 gennaio (19.348 contagi) e del 5 gennaio (20.489). Lo stesso giorno il numero di persone morte con COVID-19 è stato impressionante: 867 decessi. Il giorno seguente, invece, il numero di contagi è salito di altri 25.232 contagi, mentre sono calati drasticamente i decessi: 282.

Pochissimi invece i casi nel Principato di Monaco, ma ricordiamo che questi avranno un'influenza pari a zero, considerando che gran parte del percorso dell'evento si terranno sul suolo francese, per la precisione sulle alpi transalpine e nelle zone limitrofe.

Proprio oggi la Francia ha deciso di chiudere i confini con un'altra nazione colpita in maniera devastante dal virus, la Gran Bretagna, da cui verranno diversi team di WRC, tra cui M-Sport Ford con le sue 2 Ford Fiesta WRC Plus iscritte per Teemu Suninen e Gus Greensmith.

condivisioni
commenti
WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Articolo precedente

WRC 2021, Hyundai: piccoli ritocchi per il tris nel Costruttori

Prossimo Articolo

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"

WRC, Testoni rivela: "I team già contenti delle Pirelli 2021"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally Monte Carlo
Autore Giacomo Rauli
WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai Prime

WRC: cosa scatenano i rinnovi di Neuville e Tanak con Hyundai

Il rinnovo di contratto di Neuville e Tanak è stata la prima mossa di mercato Piloti WRC verso il 2022. Andiamo ad analizzare l'effetto domino che questa mossa di Hyundai scaturirà nel corso dei prossimi mesi.

WRC
12 mag 2021
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021