WRC, Rally Portogallo, PS3: bis di Sordo, tris delle Hyundai

Sordo vince anche la PS3 e consolida la leadership del Rally del Portogallo. Per Hyundai arriva la terza tripletta consecutiva, con Tanak che firma il secondo tempo e Neuville il terzo. Fourmaux sale sesto, Greensmith fora.

WRC, Rally Portogallo, PS3: bis di Sordo, tris delle Hyundai

Hyundai è arrivata al Rally del Portogallo con buone chance di lottare per la vittoria, ma mai si sarebbe aspettata un dominio di tale portata. Il giro mattutino del venerdì si è concluso in maniera perentoria: con la terza tripletta di speciale su 3 stage effettuate delle vetture coreane.

Nella PS3, la Arganil 1 di 18,82 chilometri, Dani Sordo e Borja Rozada si sono ripetuti e hanno vinto anche questa prova, la seconda consecutiva assieme, bloccando il cronometro in 11'54"4.

Grazie a questo tempo l'equipaggio spagnolo ha reso più salda la sua prima posizione nella classifica generale davanti ai propri compagni di squadra. Ott Tanak e Martin Jarveoja hanno ottenuto un altro secondo tempo, staccati di 3"5 dagli iberici pur affermando di non aver trovato un grande feeling con la vettura.

Al terzo posto per la terza volta consecutiva ecco Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe. Proprio questo è il risultato più eclatante, considerando la seconda posizione di partenza dell'equipaggio belga della Hyundai nelle speciali odierne. Neuville ha un ritmo indiavolato, considerando la quantità di polvere che deve "pulire".

Davanti a lui parte il solo Ogier - che continua a essere in enorme difficoltà proprio per questo motivo - per cui i tempi di Neuville sono notevoli e meritevoli di menzione particolare. Thierry ha 10" di ritardo da Sordo e 3"3 da Tanak, per un podio che ha un solo marchio dominante: quello di Hyundai.

Toyota invece cerca di limitare i danni, in un fine settimana partito in maniera inattesa. Elfyn Evans è il miglior pilota del team giapponese con la sua quarta posizione, sebbene sia staccato di 17"6 dalla vetta. Il gallese ha faticato con l'assetto della sua Yaris, non adattatasi bene alla scelta di gomme (4 Soft e 1 Hard, come tutti gli altri).

Molto bene invece Takamoto Katsuta, che dopo un avvio cauto ha cambiato marcia e ha recuperato diverse posizioni. Ora il giapponese è quinto, staccato di appena 1"4 dal compagno di squadra Evans. In difficoltà Kalle Rovanpera, scelso in settima piazza dopo aver perso ben 3 posizioni proprio in questa prova. Anche lui come Evans si è detto non contento dell'assetto della sua Yaris.

Sébastien Ogier, invece, è alle prese con una posizione di partenza - la prima - che lo costringe a guardare gli avversari lottare per le prime posizioni senza poter fare nulla. Il 7 volte iridato, di fatto, "pulisce" la strada per i piloti che seguono e sa di avere poche possibilità di aumentare le proprie vittorie sugli sterrati lusitani.

Strepitosa mattina per Adrien Fourmaux. Il 25enne del team M-Sport ha seguito le traiettorie di guida ideali nella prima prova, ma poi ha capito di dover sfruttare le linee e le traiettorie fatte dai piloti che sono passati prima di lui per poter avere una trazione migliore. Da quel momento il francese ha recuperato ben 3 posizioni e nel pomeriggio potrà addirittura migliorare di molto, avendo Katsuta ed Evans molto vicini.

Sfortunato invece Gus Greensmith, il quale, dopo una buona partenza, ha commesso un errore nella PS3 andando a sbattere contro una roccia e rovinando la gomma posteriore sinistra. Questo lo ha costretto a rallentare e a perdere 2 posizioni nella classifica generale. Ora è nono, ma staccato di ben 31" dall'ottavo posto, ora nelle mani di Ogier.

Per quanto riguarda il WRC2, in testa troviamo un Esapekka Lappi sino a ora in ottima forma. Il pilota finlandese ha preso la vetta della graduatoria di classe nella PS3, superando Teemu Suninen. al secondo posto c'è Nikolay Gryazin al volante di una Volkswagen Polo GTI R5 (come Lappi), mentre Suninen è scivolato al terzo posto. La lotta per la vetta è però serrata, perché i primi 3 sono racchiusi in appena 5"5. Sfortunato Mads Ostberg, rallentato da una foratura nei primi chilometri della Arganil 1.

Rally Portogallo - Classifica dopo la PS3

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Sordo/Rozada Hyundai i20 Coupé WRC 33'58”5
2 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +6"7
3 Neuville/Wydaeghe Hyundai i20 Coupé WRC +10"0
4 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +17"6
5 Katsuta/Barritt Toyota Yaris WRC +19"0
6 Fourmaux/Jamoul Ford Fiesta R5 MKII +23"6
7 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +26"1
8 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +31"0
9 Greensmith/Patterson Ford Fiesta WRC +1'02"0
10 Lappi/Ferm Volkswagen Polo GTI R5 +1'44"4
condivisioni
commenti
WRC, Rally Portogallo, PS2: Sordo vince e va in testa

Articolo precedente

WRC, Rally Portogallo, PS2: Sordo vince e va in testa

Prossimo Articolo

WRC, Rally Portogallo, PS4: si sveglia Rovanpera

WRC, Rally Portogallo, PS4: si sveglia Rovanpera
Carica commenti
WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport Prime

WRC, mercato piloti 2022: tutti i dubbi di Toyota e M-Sport

Giunti a metà stagione 2021, facciamo il punto sul mercato piloti per la stagione WRC 2022. Solo Hyundai si è assicurata top driver. Toyota attende le mosse future di Ogier, M-Sport le occasioni migliori.

WRC
24 lug 2021
WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile Prime

WRC: Rovanpera fa la storia, ma ora arriva la parte difficile

Al Rally Estonia Kalle Rovanpera è diventato il pilota più giovane ad aver vinto un rally Mondiale, togliendo il record al suo attuale team principal Jari-Matti Latvala. Ora, per il finnico, arriva la parte difficile: confermarsi e migliorare ancora.

WRC
21 lug 2021
Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi Prime

Pagelle WRC: In Estonia Tanak padrone di casa senza chiavi

Il Rally Estonia ha regalato tanti promossi, tanti bocciati e...tante sorprese. Le pagelle stilate e commentate da Giacomo Rauli e Beatrice Frangione.

WRC
20 lug 2021
WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1 Prime

WRC: come e perché M-Sport ha scelto la Puma come Rally1

Analizziamo la nuova arma del team M-Sport Ford per il WRC 2022, la Puma Rally1 ibrida. Differenze e peculiarità con la Fiesta WRC Plus, ma anche novità dettate dal regolamento e dalla necessità di ritrovare il carico aerodinamico perso.

WRC
11 lug 2021
Moya: "Dovevo essere medico, sono diventato Campione WRC" Prime

Moya: "Dovevo essere medico, sono diventato Campione WRC"

Luis Moya, una vita ricca di svolte, imprevisti e incredibili avventure. In questa intervista di Giacomo Rauli, responsabile di sezione per Motorsport.com, andiamo a scoprire la storia e i retroscena dell'ex copilota e bicampione del Mondo WRC.

WRC
6 lug 2021
McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari Prime

McRae: il ricordo dell'ultimo, grande, successo al Safari

Quest'anno il Safari è tornato nel calendario del WRC dopo una attesa lunga 19 e per celebrare questo ritorno ricordiamo l'ultima, straordinaria, vittoria in carriera firmata Colin McRae.

WRC
1 lug 2021
Pagelle WRC: Nov...ille, ma vince Ogier Prime

Pagelle WRC: Nov...ille, ma vince Ogier

Il Rally Safari ha regalato emozioni, in positivo, e in negativo. Dai problemi Hyundai, al vincitore Ogier, fino a chiudere in bellezza con un meraviglioso esempio di vita. Ecco le pagelle commentate e stilate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
29 giu 2021
Adamo: "Hyundai, ecco il presente e il futuro nel motorsport" Prime

Adamo: "Hyundai, ecco il presente e il futuro nel motorsport"

Abbiamo intervistato in esclusiva il Team Principal di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo, in occasione della gara inaugurale a Vallelunga del campionato PURE ETCR dedicato alle vetture da turismo elettriche, in cui la casa coreana è impegnata con la Veloster N. In questa chiaccherata, emerge l'impegno di Hyundai nel futuro, dove vengono dissipate le nubi sulle voci che la vedono a Le Mans e nell'Endurance

WRC
23 giu 2021