Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prova Speciale
WRC Rally di Polonia

WRC | Rally Polonia, PS11-12: I primi 3 racchiusi in 2"7

Rovanpera chiude il giro mattutino odierno del Rally di Polonia da leader, ma con un margine ristretto sui primi inseguitori. I primi 3 sono racchiusi in appena 2"7. Pajari solido in vetta al WRC2.

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota GR Yaris Rally1

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota GR Yaris Rally1

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanpera è riuscito a trovare un compromesso migliore nell'assetto della sua Toyota GR Yaris Rally1 e oggi lo ha fatto vedere in maniera perentoria. Il campione del mondo in carica ha superato Andreas Mikkelsen e ha chiuso il giro mattutino della tappa odierna da leader del Rally di Polonia.

Il pilota di Toyota Gazoo Racing è partito forte sin dalle prime prove del mattino, quando è riuscito a superare l'alfiere di Hyundai Motorsport, issandosi così al comando della classifica generale provvisoria.

Nelle speciali successive, però, i rivali sono sempre rimasti a contatti. Elfyn Evans, secondo, ha completato il mattino ad appena 4 decimi da lui. Andreas Mikkelsen, invece, pur avendo perso due posizioni è a 2"7 dal finlandese. Questo significa che in poco meno di tre secondi ci sono i primi tre piloti della classifica dell'evento.

Dietro di loro Adrien Fourmaux, ma è il primo ad avere un distacco che inizia a essere significativo, ovvero 15"9. Il francese di M-Sport è riuscito a mettersi alle spalle il compagno di marca, l'esordiente Martins Sesks, e ad aprire un buon margine (14"8), ma sarà difficile per lui lottare per il podio senza che capitino intoppi a livello di errori o di natura tecnica a chi lo precede.

Sesks, dal canto suo, ha proseguito nella sua buona gara tanto da rimanere in Top 5. Il lettone, al volante dell'unica vettura Rally1 non ibrida, è quinto e con un margine ancora rassicurante su Thierry Neuville. Tra lui e il belga ci sono 15"8. Il leader del Mondiale continua a faticare, mostrando quanto sia difficile per lui avere un ritmo sufficiente sulla terra veloce per lottare con i migliori.

Nel corso della mattinata Neuville ha superato Gregoire Munster, il minimo sindacale per cercare di limitare i danni, ma sarà difficile recuperare quasi 16 secondi su Sesks che lo precede, pur avendo ancora a disposizione 7 speciali prima del termine dell'evento.

Per quanto riguarda il WRC2, Sami Pajari continua a dominare e ora ha anche un vantaggio più consistente sul primo dei rivali, ovvero Robert Virves. Tra il finnico e l'estone ci sono 32"6 in favore del primo. Virves, invece, ha guadagnato una posizione nella PS11, dove Kajetan Kajetanowicz ha commesso un errore danneggiando una sospensione della sua Skoda Fabia. L'inconveniente occorso al polacco ha promosso Oliver Solberg al terzo posto, ma il norvegese è a un passo da Virves: tra i due ci sono meno di 3 secondi.

Il giro mattutino della tappa odierna del Rally di Polonia termina qui. Ora i piloti potranno usufruire del Service di metà giornata per preparare le vetture al giro pomeridiano, formato da tre speciali. Il rally riprenderà con la PS13, la Swietajno 2 di 18,50 chilometri. La prima vettura entrerà in prova alle ore 16:00 italiane.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente WRC | Rally Polonia, PS9-10: Rovanpera è il nuovo leader
Prossimo Articolo WRC | Rally Polonia, PS13: gomma delaminata per Evans. Mikkelsen secondo

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia