WRC, Rally Messico, PS7: a fuoco la Fiesta di Lappi! Ogier allunga

La Fiesta prende fuoco a fine prova e Lappi è costretto a uscire dall'abitacolo e vedere la vettura bruciare. Si ferma anche Sordo. Ogier allunga.

WRC, Rally Messico, PS7: a fuoco la Fiesta di Lappi! Ogier allunga

Il secondo passaggio sulla speciale El Chocolate 2 del Rally del Messico, ossia la PS7 del terzo evento del WRC 2020, sarà ricordata soprattutto per quanto accaduto alla Ford Fiesta WRC Plus del team M-Sport affidata a Esapekka Lappi e Janne Ferm.

L'equipaggio finlandese ha firmato il quinto tempo di speciale, ma una volta ripresa la strada di trasferimento verso la PS8 è stato possibile notare un principio d'incendio al retrotreno della vettura. Le fiamme, uscite dal fondo della Fiesta, hanno presto costretto Lappi a fermarsi a bordo strada, uscendo di corsa per non essere coinvolto nell'incendio.

Leggi anche:

In pochi minuti il fuoco si è impossessato della Fiesta numero 4, bruciandola completamente in pochi attimi. Fortunatamente l'equipaggio è rimasto totalmente illeso, ma ha provocato uno spavento enorme sia in Lappi che in Ferm. Questo ha provocato conseguentemente il ritiro dalla gara di Lappi, che sino alla PS7 occupava la quarta posizione in classifica, anche se l'aspetto sportivo - in questi casi - conta poco o nulla.

Per alcuni attimi si è temuto che la scena potesse ripetersi anche sulla Hyundai i20 di Dani Sordo. Lo spagnolo è stato costretto a fermarsi nel corso della prova per sganciare l'estintore dalla macchina e spegnere un piccolo principio d'incendio dal motore della sua vettura. In questo caso, fortunatamente, la vettura non ha preso fuoco, ma ha costretto l'equipaggio spagnolo al ritiro.

Per quanto riguarda l'aspetto puramente sportivo, Ott Tanak ha firmato il miglior tempo della speciale e questo lo ha portato a ridosso di Kalle Rovanpera, che lo precede in settima posizione anche se, di fatto, con il ritiro di Lappi ora l'estone vede materializzarsi la sesta posizione.

Ottima stage anche per Sébastien Ogier, che ha resistito agli attacchi di Teemu Suninen con la Fiesta WRC meglio piazzata, e lo stesso finnico, ora distante 8"2 dalla vetta. Chi invece ha dovuto perdere terreno è stato Thierry Neuville, che ha patito - al pari di Evans - una posizione di partenza a dir poco complicata.

Rally del Messico - Classifica dopo la PS7

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC 1.10'08”6
2 Suninen/Lehtinen Ford Fiesta WRC +8"2
3 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +19"3
4 Lappi/Ferm Ford Fiesta WRC +23"9
5 Evans/Martin Toyota Yaris WRC +32"4
6 Rovanpera/Halttunen Toyota Yaris WRC +34"8
7 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +36"5
8 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +1'01"7
9 Tidemand/Barth Skoda Fabia R5 Evo +3'37"2
10 Gryazin/Fedorov Hyundai i20 N.G. R5 +4'19"0
condivisioni
commenti
WRC, Rally Messico, PS6: Neuville a un passo dal secondo posto

Articolo precedente

WRC, Rally Messico, PS6: Neuville a un passo dal secondo posto

Prossimo Articolo

WRC: ecco la Fiesta bruciata di Lappi dopo il rogo della PS7

WRC: ecco la Fiesta bruciata di Lappi dopo il rogo della PS7
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Messico
Sotto-evento Giorno 2
Autore Giacomo Rauli
WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora Prime

WRC, Hyundai: il futuro è Solberg a cominciare da... ora

Hyundai Motorsport andrà incontro nei prossimi anni al cambio generazionale di piloti, per questo punta forte su Oliver Solberg che ha già iniziato il suo percorso che lo dovrà portare a correre con le Rally1 a partire dal 2022.

WRC
30 apr 2021
WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando? Prime

WRC: con Fourmaux M-Sport ha trovato ciò che sta cercando?

Adrien Fourmaux è diventato in Croazia il miglior esordiente degli ultimi 10 anni al volante di una WRC. M-Sport ha trovato un gioiello, quello che stava cercando per il futuro. Non è troppo grezzo e sembra pronto per fare altri passi avanti. Sarà vera gloria?

WRC
28 apr 2021
Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux Prime

Pagelle WRC: In Croazia disastro Evans, grande esordio di Fourmaux

Il WRC, in Croazia, ha affrontato la sua terza tappa nel mondiale 2021. Tanti i promossi e i bocciati, tante le sorprese e le delusioni. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, responsabile WRC per Motorsport.com.

WRC
26 apr 2021
WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza Prime

WRC, Toyota: una nuova aerodinamica per avere più deportanza

Toyota Gazoo Racing ha preparato una nuova aerodinamica anteriore per le Yaris WRC Plus 2021 che ha il preciso intento di aumentare il carico aerodinamico nella zona anteriore-centrale, ma anche di migliorare quella posteriore incanalando meglio flussi e vortici d'aria. Ecco come.

WRC
24 apr 2021
WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto Prime

WRC: Rally di Croazia, molto più di un semplice rally su asfalto

Dal 23 al 25 aprile torna il WRC dopo oltre 2 mesi d'assenza e lo farà con il Rally Croazia. Scopriamo insidie e sfide del primo appuntamento su asfalto del Mondiale Rally 2021.

WRC
22 apr 2021
Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally Prime

Cosa rappresenta il Rallye Sanremo nella storia dei rally

Giunto nel 2021 alla 67esima edizione, il Rallye Sanremo fa oggi parte del calendario del Campionato Italiano Rally. Ma la sua storia, anche recente, racconta di un evento celebre ben oltre i confini del Bel Paese. Una gara che tutti i più grandi campioni di rally hanno sognato di vincere.

CIR
8 apr 2021
WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport Prime

WRC: cosa comporta la permanenza di Hyundai, Toyota e M-Sport

Hyundai, Toyota e M-Sport Ford hanno firmato un contratto triennale con FIA e promotori WRC per rimanere nel Mondiale Rally. Ecco cosa comporta il contratto e la scelta fatta dai tre team a medio-lungo termine.

WRC
8 apr 2021
Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb Prime

Elena, molto più di un copilota. Ecco cosa perde Loeb

Loeb, convinto da Prodrive, ha annunciato che non correrà più alla Dakar con lo storico navigatore Elena perché considerato il problema dopo la deludente edizione 2021. Analizziamo cosa perderà certamente il "Cannibale" senza avere accanto Elena dopo 23 anni di sodalizio.

WRC
17 mar 2021